-5°

Salute-Fitness

Diabete: Parma "fa scuola" al congresso di Milano

0

Uno studio sperimentale dell’Ateneo di Parma è stato presentato al XX Congresso della Società internazionale di Nefrologia. Lo studio, coordinato dal prof. Fiaccadori, è stato condotto nel Dipartimento di Clinica Medica, Nefrologia e Scienze della Prevenzione dalla professoressa Ronda e dal dr. Potì. Con la partecipazione di circa 10mila nefrologi e di 450 relatori da 35 Paesi, si è tenuto a Milano il XX Congresso della Società Internazionale di Nefrologia (Isn).
Il programma scientifico è stato particolarmente intenso comprendendo numerose letture, seminari e presentazioni di lavori scientifici aventi come oggetto le malattie renali.

Anche la Facoltà di Medicina dell’Università di Parma è stata presente al congresso con un lavoro scientifico che aveva come oggetto il danno renale e sistemico nell’insufficienza renale acuta dopo somministrazione dei mezzi di contrasto iodato utilizzati per eseguire indagini radiologiche, come ad esempio la Tac o la coronarografia, in pazienti ad elevato rischio.

Lo studio, coordinato dal prof. Enrico Fiaccadori, è stato condotto nei laboratori del Dipartimento di Clinica Medica, Nefrologia e Scienze della Prevenzione dell’Ateneo da Nicoletta Ronda e da Francesco Potì, titolare di una borsa di studio della Donazione Grappolini per la Ricerca della nostra Università. Hanno collaborato i professori Gatti e Orlandini del Dipartimento di Medicina Sperimentale.

È stata approfondita in particolare una nuova ipotesi in base alla quale i mezzi di contrasto potrebbero contribuire non solo direttamente al danno renale, ma anche al danno cardiovascolare e alla progressione dell’aterosclerosi. La principale novità è consistita nell’applicazione allo studio dei mezzi di contrasto iodato di tecniche sofisticate che prevedevano la crescita di cellule endoteliali umane in coltura, l’uso della microscopia confocale e analisi immunologiche.
L’utilizzazione combinata di tali tecniche ha permesso di approfondire sperimentalmente alcuni dei principali meccanismi responsabili del danno renale conseguente alla somministrazione dei mezzi di contrasto iodato più comunemente utilizzati nella pratica clinica. Lo studio delle colture di cellule endoteliali in differenti condizioni sperimentali ha consentito inoltre di individuare e definire il possibile ruolo protettivo sul rene di alcuni farmaci ad azione antiossidante ed antiinfiammatoria, quali la N-acetilcisteina e le statine, e quindi di mettere a punto possibili strategie di prevenzione da applicare nella pratica clinica di tutti i giorni.

Lo studio, attualmente in corso di pubblicazione e valutato tra i migliori 20 dell’intero Congresso, è stato presentato come comunicazione orale ed ha riscosso grande interesse tra i nefrologi presenti. I risultati ottenuti potrebbero contribuire infatti a ridurre i possibili effetti dannosi a breve e lungo termine dei mezzi di contrasto in alcune categorie di pazienti ad elevato rischio (nefropatici e diabetici).
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery