Salute-Fitness

Sindrome Klinefelter, parliamone viaggiando

Ricevi gratis le news
0

Nonostante sia una sindrome che colpisce circa un maschio ogni cinquecento, ai più risulta ancora oggi sconosciuta. Si chiama Klinefelter, ed è causata dalla presenza di un cromosoma X in sovrannumero. I medici la chiamano ipogonadismo, si cura con cicli di testosterone, ma porta sempre alla sterilità: per questo spesso viene scoperta nella fase adulta della vita. A Parma, dal 2003, esiste un'associazione che cerca di fare informazione su questa patologia sottovalutata o scarsamente considerata. Presieduta da Michele Conti, programmatore web di 29 anni, la Klinefelter Italia - Sezione di Parma organizza oggi un viaggio in bici di tre giorni, alla volta di Livorno, dove si trova la prima associazione Klinefelter Italia fondata a livello nazionale. A sei anni di distanza dalla sua nascita, l'associazione di Conti ha deciso di organizzare questo singolare gemellaggio con i «cugini» di Livorno con due obiettivi. «Il primo - racconta Conti - è quello di sensibilizzare le persone e far conoscere una malattia della quale si parla ancora troppo poco. Il secondo è far capire che, con la diagnosi e con le giuste terapie, noi klinefelter possiamo avere una vita “normale” e riuscire a fare, come uno sportivo, anche un viaggio in bici di 200 chilometri in due giorni da Parma a Livorno». Secondo il presidente dell'associazione, sono ancora numerosi i casi di «reazione sbagliata» da parte di giovani madri alle quali viene diagnosticata, in fase prenatale, la nascita di un figlio affetto dalla sindrome: «Talvolta, per informazioni errate o approssimative ricerche su internet, scelgono di abortire. Non siamo dei diversi né dei disabili. Con questo viaggio, vogliamo dimostrare a queste madri che la malattia si può gestire». Insieme a lui, partiranno questa mattina alle 5, in sella alla loro bicicletta, altri due volontari dell'associazione (a differenza di Conti non affetti dalla sindrome). Lo accompagneranno nell'impresa Sandro e Roberto Cornali, cugini, il primo di Ponte Taro, il secondo di Fontevivo. «Nella prima giornata - annuncia Sandro Cornali - percorreremo 140 chilometri, e dormiremo a Marina di Massa. Sabato raggiungeremo Livorno, dove ci attendono i fondatori dell'associazione toscana. Rientreremo domenica, ma questa volta in treno». A Conti sta a cuore anche la lotta al doping e la condanna di chi fa uso di sostanze come il testosterone pur non avendone bisogno. «Vogliamo anche denunciare il comportamento sleale degli sportivi che scelgono di doparsi: proprio loro che, a differenza nostra, hanno un metabolismo naturalmente perfetto e possono vincere le loro sfide con il giusto allenamento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti