-5°

Salute-Fitness

E' made in Parma la nuova legge contro il dolore

E' made in Parma la nuova legge contro il dolore
0

 Luca Molinari

Malati di dolore. Tartassati da un costante fastidio, spesso insopportabile, che rovina la qualità della vita. Sempre più parmigiani soffrono di dolore cronico: una vera e propria malattia da diagnosticare e curare con terapie appropriate.
L'utilizzo di farmaci analgesici oppiacei (morfina e suoi derivati) in Italia è ancora molto basso, ma un'importante novità per facilitarne l'utilizzo, arriva proprio da Parma. 
Le semplificazioni
 Finora infatti, una delle principali difficoltà era legata alla prescrizione di questi farmaci. Un impedimento rimosso dal viceministro Ferruccio Fazio, che ha dato ordine a Guido Fanelli, direttore del 2° servizio di anestesia e rianimazione del Maggiore e Coordinatore della commissione ministeriale per la Terapia del dolore e le cure palliative, di azzerare la burocrazia per gli oppiacei. 
Con una ordinanza in vigore dal 20 giugno, questa tipologia di farmaci sono diventati normali, prescrivibili come gli altri e non come sostanze stupefacenti. Un cambiamento significativo, che dovrebbe incentivarne l'utilizzo.  «Grazie a questa novità - spiega Fanelli - un paziente che soffre di un dolore cronico può ottenere la morfina con più facilità. Si tratta di un importante passo in avanti per combattere il dolore». 
Il disegno di legge
 C'è poi un disegno di legge sul trattamento del dolore cronico, che prevede altre importanti novità e, anche in questo caso, vede il nostro territorio in prima fila. Il ministero ha infatti stanziato 300 mila euro per un progetto pilota di tutor per formare i medici di famiglia in Emilia Romagna, Veneto, Lazio e Sicilia. Una novità nata grazie al lavoro svolto dalla commissione guidata da Fanelli.
 «Stiamo cercando di offrire una risposta organizzata per combattere il dolore cronico. - spiega Fanelli - Ad esempio, se una persona deve fare i conti improvvisamente con un violento mal di schiena, oggi si reca al pronto soccorso. Con questo progetto pilota l'intento è di far sì che questa persona si rechi dal proprio medico di famiglia. Perchè ciò accada, stiamo formando dei formatori per i medici di base». 
Riorganizzare l'assistenza
L'intento è quello di riorganizzare l'assistenza sanitaria come una ruota di una bicicletta, per avere una rete sempre più vicina ai pazienti. Gli ospedali di primo livello, definiti Hub, saranno i mozzi, i raggi gli ospedali minori e gli hospice, mentre fungeranno da gomma i medici di base, quelli maggiormente a contatto con l'esterno. «Passeremo da un ospedale senza dolore - precisa Fanelli - ad un territorio senza dolore». 
 Un altro importante obbiettivo è rendere il Maggiore uno degli hub nazionali della lotta al dolore. In regione soltanto Rimini è l'altra realtà che avrebbe le carte in regola per diventarlo. E' questa la prossima sfida che medici ed esperti di casa nostra vogliono vincere. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

2commenti

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gli stuzzichini per aperitivo della Peppa

LA PEPPA

Ricette in video: gli stuzzichini per aperitivi

Lealtrenotizie

Camion in fiamme: tangenziale bloccata in direzione Noceto

Parma

Camion in fiamme: tangenziale bloccata in direzione Noceto

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

4commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: domani il funerale a Langhirano Video

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

21commenti

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

7commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

TV PARMA

Primarie del centrosinistra: i candidati scenderanno a tre? Video

1commento

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

4commenti

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

16commenti

Lutto

Addio a Ines Salsi, una vita piena di fede

Il racconto

«Quando Roosevelt si insediò al Campidoglio»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

5commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

rigopiano

Quello spazzaneve che non è mai arrivato

Gran Sasso

Il salvataggio a Rigopiano: le foto

SOCIETA'

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

4commenti

SPORT

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

Calcio

LegaPro: tre partite rinviate per maltempo

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta