11°

Salute-Fitness

Nuova influenza - I pediatri: bimbi più a rischio? Vale anche per i virus stagionali

Nuova influenza - I pediatri: bimbi più a rischio? Vale anche per i virus stagionali
Ricevi gratis le news
0

Bambini contagiati dall'influenza A quattordici volte più degli anziani: lo dice uno studio dei Centri per il controllo delle malattie. E il Cdc di Atlanta non smentisce: è quanto raccolto ieri dal «Corriere della sera».
Per cui, secondo l'Usa le persone più a rischio sarebbero i piccoli fino a 14 anni e i piccolissimi, al di sotto dei 4 anni. Anzi, sarebbero proprio questi ultimi ad aver registrato il maggior numero di ricoveri. Ma sarà proprio così? «I bambini sono gli iniziatori di qualsiasi epidemia - risponde il pediatra Angelo Cantarelli -.

 E il motivo è semplice: tutto nasce dalle loro aggregazioni. In pratica, i bambini si ammalano di più perchè fanno più vita comunitaria. Se teniamo presente che i bimbi al giorno d’oggi  iniziano la vita sociale ai Nidi anche a 9-10 mesi di vita, si capisce effettivamente come possano essere già disponibili ad ammalarsi di qualsiasi malattia, compresa  un’eventuale influenza da virus H1N1; credo, però,  che i bimbi ed i ragazzi non possano avere complicazioni più numerose e più serie di altre classi di età, come per esempio la terza età avanzata, che io considero, per la presenza  frequente di altre malattie di base come cardiopatie, malattie polmonari croniche, diabete e malattie tumorali, la più esposta ad eventuali complicazioni anche gravi.

 Reputo che, il maggior numero di ricoveri in età pediatrica possa essere stata causata, almeno nella prima parte dell’epidemia, e anche negli Usa, dal ragionevole timore del medico di tenere a domicilio un bimbo, eventualmente piccolo, con una possibile virosi H1N1, poi rivelatasi, fino ad ora almeno, una usuale influenzale stagionale invernale. Considero la prossima strategia vaccinale, approntata dal  Ministero della Sanità  sul virus H1N1 molto attenta e corretta, salvaguardando in primis le classi a rischio,  tra cui gli anziani  e i soggetti cronicamente ammalati di qualsiasi età, oltre alle classi professionali di rilevanza per la società».
Anche Giorgio Gazzola, segretario della Federazione italiana medici pediatri di Parma, è d'accordo: «E' verosimile - spiega Gazzola -. In quasi tutte le influenze, i bambini sono il vettore principale. Anche perchè dal punto di vista immunitario sono abbastanza inesperti. Non a caso capita spesso che i nonni si ammalano perchè i bimbi tornano a casa dall'asilo. Negli asili, infatti, la vicinanza, gli scambi e il modo di vivere permette un contagio più immediato.

 Tuttavia, non sono per niente d'accordo con ritardare l'apertura delle scuole. Senza dimenticare il fatto che i casi di nuova influenza che io stesso ho affrontato erano più blandi dell'influenza stagionale. Per cui, un conto è l'allarme e un conto è l'attenzione. E in attesa di avere precise direttive sulle strategie da affrontare e su come funzionerà la vaccinazione, non dobbiamo spaventarci».
Tutto in linea con quello dichiarato dall'oncologo Umberto Veronesi e dallo stesso assessore alla Sanità della Regione Lombardia Luciano Bresciani, che ha ribadito: «Questa influenza A è meno pericolosa di quella stagionale, ha una mortalità di 0,4 persone ogni mille contro l'uno su mille di quella classica, quindi non è grave sotto il profilo del rischio. Bisogna rivolgersi al pronto soccorso solo se ci sono condizioni critiche e preoccupanti, decise dal medico di famiglia».
«Secondo il mio parere - interviene Emanuele Voccia, segretario provinciale Cipe (Confederazione italiana pediatri) - è più corretto fare una proiezione sulle influenze stagionali con più casi che abbiamo avuto in Italia, che prendere dei risultati di un Paese con un altro modo di vivere. Per cui, se noi ci basiamo sulla nostra influenza, direi proprio che i bambini non sono più a rischio degli anziani, proprio perchè le complicanze sono diverse». «Non a caso - ricorda Voccia - i bambini che sono tornati dall'Inghilterra con la nuova influenza se la sono cavata con tre giorni e senza ricovero. Anche perchè forse è un'influenza più leggera di quella di stagione. Però è vero che se facciamo un ragionamento di sanità pubblica, il contagio tra i bambini può essere più diffusivo. Ma non dobbiamo puntare il dito solo sulla scuola, in quanto i luoghi di aggregazione sono diversi». M.V.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

GAZZAFUN

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

La canzone di Libera contro la mafia dei ragazzi dell'Udu e dei pensionati Cgil

Tg Parma

Studenti e pensionati nella canzone di Libera contro la mafia

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Gli Harlem Globtrotters stregano il Palaraschi (1986)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Il Parco Ducale «occupato» da spacciatori e alcolizzati

Il Giardino

Il Parco Ducale «occupato» da spacciatori e alcolizzati

Tribunale

Pusher tentò di uccidere un carabiniere: condannato a 7 anni

La testimonianza

«Plagiata e poi schiavizzata; vi racconto il mio incubo»

Calcio

Insigne, fratelli da primato

Borgotaro

Tre furti in tre abitazioni lo stesso giorno

Shopping

Black friday, scatta la corsa agli acquisti

Traversetolo

Tre anni di carcere al bullo che rapinava i coetanei

MUSICA

Gli Snakes cantano per beneficenza

San Leonardo

Carne e pesce scaduti: denunciato il titolare di un negozio di alimentari

Inflitte anche multe per oltre duemila euro

1commento

Furto

Il ladro va in cantina e trova... il grande fratello

4commenti

CARABINIERI

Coltivano marijuana in casa: coppia agli arresti domiciliari a Colorno

Due 37enni sono stati arrestati in flagrante: sequestrate piante e 180 di marijuana in essiccazione

3commenti

ospedale

Ortopedia: ecco le nuove sale operatorie

Sono dotate delle più moderne attrezzature. Vaienti: «Più qualità e più sicurezza»

Parma

Sfondano la vetrina della concessionaria Boselli e rubano quattro moto nuove

Intervento della polizia in via La Spezia

2commenti

Tg Parma

Parco Ducale sempre più insicuro Video

1commento

LUTTO

Addio a Gianmaria Piccinini, fonico del Regio e tifoso del Parma Video

Tg Parma

Smog, per tre giorni consecutivi Pm10 fuori norma Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi di Berlino. Cosa sconta la Merkel

di Domenico Cacopardo

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

5commenti

ITALIA/MONDO

spagna

Italiano ucciso in una rissa a Barcellona

MILANO

Ladro ucciso: l'oste pubblica le sue ricette per pagarsi il processo

1commento

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Milan e Atalanta, pari per la Lazio: tutte qualificate

IL CASO

Violenza sessuale: 9 anni a Robinho, ex del Milan

SOCIETA'

SALUTE

Quando il design aiuta le mani impacciate Gallery

Francia

Ustionato al 95%, vive per il trapianto di pelle dal gemello

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery