15°

Salute-Fitness

Nuova influenza - I pediatri: bimbi più a rischio? Vale anche per i virus stagionali

Nuova influenza - I pediatri: bimbi più a rischio? Vale anche per i virus stagionali
0

Bambini contagiati dall'influenza A quattordici volte più degli anziani: lo dice uno studio dei Centri per il controllo delle malattie. E il Cdc di Atlanta non smentisce: è quanto raccolto ieri dal «Corriere della sera».
Per cui, secondo l'Usa le persone più a rischio sarebbero i piccoli fino a 14 anni e i piccolissimi, al di sotto dei 4 anni. Anzi, sarebbero proprio questi ultimi ad aver registrato il maggior numero di ricoveri. Ma sarà proprio così? «I bambini sono gli iniziatori di qualsiasi epidemia - risponde il pediatra Angelo Cantarelli -.

 E il motivo è semplice: tutto nasce dalle loro aggregazioni. In pratica, i bambini si ammalano di più perchè fanno più vita comunitaria. Se teniamo presente che i bimbi al giorno d’oggi  iniziano la vita sociale ai Nidi anche a 9-10 mesi di vita, si capisce effettivamente come possano essere già disponibili ad ammalarsi di qualsiasi malattia, compresa  un’eventuale influenza da virus H1N1; credo, però,  che i bimbi ed i ragazzi non possano avere complicazioni più numerose e più serie di altre classi di età, come per esempio la terza età avanzata, che io considero, per la presenza  frequente di altre malattie di base come cardiopatie, malattie polmonari croniche, diabete e malattie tumorali, la più esposta ad eventuali complicazioni anche gravi.

 Reputo che, il maggior numero di ricoveri in età pediatrica possa essere stata causata, almeno nella prima parte dell’epidemia, e anche negli Usa, dal ragionevole timore del medico di tenere a domicilio un bimbo, eventualmente piccolo, con una possibile virosi H1N1, poi rivelatasi, fino ad ora almeno, una usuale influenzale stagionale invernale. Considero la prossima strategia vaccinale, approntata dal  Ministero della Sanità  sul virus H1N1 molto attenta e corretta, salvaguardando in primis le classi a rischio,  tra cui gli anziani  e i soggetti cronicamente ammalati di qualsiasi età, oltre alle classi professionali di rilevanza per la società».
Anche Giorgio Gazzola, segretario della Federazione italiana medici pediatri di Parma, è d'accordo: «E' verosimile - spiega Gazzola -. In quasi tutte le influenze, i bambini sono il vettore principale. Anche perchè dal punto di vista immunitario sono abbastanza inesperti. Non a caso capita spesso che i nonni si ammalano perchè i bimbi tornano a casa dall'asilo. Negli asili, infatti, la vicinanza, gli scambi e il modo di vivere permette un contagio più immediato.

 Tuttavia, non sono per niente d'accordo con ritardare l'apertura delle scuole. Senza dimenticare il fatto che i casi di nuova influenza che io stesso ho affrontato erano più blandi dell'influenza stagionale. Per cui, un conto è l'allarme e un conto è l'attenzione. E in attesa di avere precise direttive sulle strategie da affrontare e su come funzionerà la vaccinazione, non dobbiamo spaventarci».
Tutto in linea con quello dichiarato dall'oncologo Umberto Veronesi e dallo stesso assessore alla Sanità della Regione Lombardia Luciano Bresciani, che ha ribadito: «Questa influenza A è meno pericolosa di quella stagionale, ha una mortalità di 0,4 persone ogni mille contro l'uno su mille di quella classica, quindi non è grave sotto il profilo del rischio. Bisogna rivolgersi al pronto soccorso solo se ci sono condizioni critiche e preoccupanti, decise dal medico di famiglia».
«Secondo il mio parere - interviene Emanuele Voccia, segretario provinciale Cipe (Confederazione italiana pediatri) - è più corretto fare una proiezione sulle influenze stagionali con più casi che abbiamo avuto in Italia, che prendere dei risultati di un Paese con un altro modo di vivere. Per cui, se noi ci basiamo sulla nostra influenza, direi proprio che i bambini non sono più a rischio degli anziani, proprio perchè le complicanze sono diverse». «Non a caso - ricorda Voccia - i bambini che sono tornati dall'Inghilterra con la nuova influenza se la sono cavata con tre giorni e senza ricovero. Anche perchè forse è un'influenza più leggera di quella di stagione. Però è vero che se facciamo un ragionamento di sanità pubblica, il contagio tra i bambini può essere più diffusivo. Ma non dobbiamo puntare il dito solo sulla scuola, in quanto i luoghi di aggregazione sono diversi». M.V.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Clooney "Avere figli? Sarà un'avventura"

cinema

Clooney "Avere figli? Sarà un'avventura"

David: i candidati ai premi per attori e attrici

cinema

David: ecco chi sarà in corsa

parodia con Parma/Karma canzone vincitrice sanremo

parodia

Si sorride con il prosciutto di Parma in "salsa" Occidentali's Karma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

È il momento di rinnovare casa sfruttando le agevolazioni fiscali

COSTRUIRE ARREDARE

Agevolazioni fiscali: è il momento di rinnovare casa

Lealtrenotizie

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

3commenti

tg parma

Multe dei varchi: il Comune propone una risoluzione bonaria Video

2commenti

giudice

Parma a Salò senza Baraye. Parma multato per lancio di bottigliette

ente

Provincia, assegnate le deleghe. Bodria è vicepresidente

3commenti

CORTE DEI CONTI

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

4commenti

Sicurezza

Parma, blitz nelle cattedrali del degrado

2commenti

FISCO

Condomini, è guerra contro le scadenze impossibili

Corsa contro il tempo per comunicare le spese di ristrutturazione e di risparmio energetico

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis che fine ha fatto?

1commento

Fidenza

Concari, quando la medicina è una missione

carabinieri

Lite tra vicini, donna esplode colpi in aria a Boretto

E' stata denunciata, ha usato una scacciacani

quartieri

Ventuno progetti per Parma

Le proposte dei consigli dei cittadini volontari

1commento

L'INTERVISTA

Cerri, che gioia il primo gol in A

1commento

A TEATRO

«Mar del Plata», il rugby contro la dittatura

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

5commenti

Collecchio

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco. Video: l'arresto dei ladri

Il servizio del Tg Parma: la testimonianza di un giovane - Video

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

5commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

8commenti

ITALIA/MONDO

avetrana

Omicidio di Sarah, confermato l'ergastolo per Cosima e Sabrina. E Michele Misseri torna in carcere

2commenti

il caso

Killer del catamarano: De Cristofaro è scomparso dal Portogallo

SOCIETA'

denuncia

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale sui social network

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

SPORT

Vietnam

Rigore inesistente: la squadra resta immobile per protesta

LEGA PRO

Parma- Samb 4-2: il film del match Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

nuovo kit

Mercedes Classe A Next, un passo più avanti