Salute-Fitness

Nuova influenza: piano straordinario in Emilia-Romagna. E a Parma la macchina per l'extracorporea

1

L'Emilia-Romagna si prepara ad affrontare l’epidemia di influenza A con un piano straordinario che prevede nell’ipotesi peggiore di far fronte ad un milione di casi (25% popolazione), il doppio rispetto a quelli delle ultime epidemie influenzali. Medici di base, guardia medica e reparti negli ospedali dovranno affrontare il picco, che secondo le autorità regionali ci sarà fra la fine di novembre e la metà di dicembre, quando si prevede che ci potranno essere anche 1000-1500 ricoveri in più alla settimana rispetto ad una media di 8.000.
L'assessore regionale Giovanni Bissoni, insieme al responsabile di sanità pubblica Pierluigi Macini ed agli altri collaboratori dell’assessorato, ha fatto il punto della situazione ribadendo che non vi sono ragioni di allarmismo perchè siamo di fronte ad una influenza dal decorso assolutamente benigno (che si manifesta con febbre, brividi e dolori articolari) nella stragrande maggioranza di casi, ma che comunque avrà costi sociali rilevanti se nel giro di poche settimane un quarto della popolazione dovrà stare a letto o in riposo. L’invito è a non farsi prendere dal panico, ma consultare il medico che valuterà se visitare il paziente, limitarsi a prescrizioni al telefono e nei casi più gravi consigliare il ricovero o una cura specialistica. «La drammatizzazione può rendere più complicato il lavoro di tutti - ha ammonito l’assessore – e l’assalto al pronto soccorso non serve, rischia di peggiorare la qualità del servizio oltre al pericolo di contrarre davvero il virus H1n1».
Finora i casi accertati in Emilia-Romagna – ha precisato Macini – sono stati 410, 1269 in totale quelli sospetti. Quattro i casi più gravi. Oltre al ragazzo di Parma ricoverato a Monza e alla disabile cinquantenne di Cesena, ci sono stati due casi seri a Bologna con i pazienti con assistenza ventilatoria che si sono risolti positivamente. Nelle ultime settimane la percentuale dei ricoveri sui casi segnalati è attorno al 3.9- 4.5%. Fra le misure prese dall’assessorato per far fronte all’espandersi dell’epidemia c'è anche il potenziamento delle macchine per la circolazione extracorporea risultate decisiva per salvare la vita al giovane di Parma ricoverato a Monza. Due sono al S.Orsola che ne riceverà altre due di ultima generazione, mentre l’altro presidio che ne verrà dotato è l’ospedale Maggiore di Parma. Verrà potenziata l’attività della guardia medica, mentre medici di base e pediatri verranno coinvolti da un accordo quadro a livello nazionale.
Per quanto riguarda la vaccinazione, Bissoni ha spiegato che la Regione è pronta, ma sulle modalità si attendono le decisioni del ministero e proprio domani c'è un incontro a Roma. «Ci sono alcuni nodi da sciogliere – ha chiarito – che riguardano i ragazzi al di sotto dei 18 anni o solo quelli a rischio, le donne in gravidanza ed i pazienti cronici». «Noi forniremo il nostro contributo ma alla fine ci atterremo agli indirizzi nazionali». Il piano predisposto finora prevede comunque due fasi: la prima per 400 mila persone che comprende il personale sanitario e le persone a rischio fra i 2 ed i 65 anni. La seconda, tutte le persone di età compresa fra 2 e 27 anni per circa un altro milione di persone. In totale dunque la vaccinazione dovrebbe riguardare il 40% della popolazione. È confermato – lo ha spiegato Macini – che il contagio colpisce di più i giovani e i bambini al di sotto dei 20 anni (57%), mentre solo il 2% dei casi riguarda persone al di sopra dei 60 anni.  Per quanto riguarda la scuola, Bissoni ha chiarito che non ci saranno provvedimenti nazionali di chiusura o sospensione dell’attività, che parte regolarmente la prossima settimana. Gli eventuali provvedimenti – ha aggiunto – saranno presi sulla base di situazioni locali, anche «se i criteri per sospendere le lezioni verranno messi a punto a livello nazionale». Infine a breve ci sarà un incontro fre le autorità sanitarie e l’assessore regionale Giovanni Sedioli per definire una campagna informativa specifica per le scuole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mo69

    10 Settembre @ 09.00

    Sono perplessa come mamma di una bimba di 4 anni. Ok, è un'influenza come le altre, solo molto più contaggiosa. Il picco si prevede tra novembre e dicembre ... ma allora a che serve la campagna di vaccinazione a gennaio? Con un vaccino per lo più di dubbia efficacia o quantomeno di cui si ignorano tanti effetti eventuali collaterali? In Francia gli operatori sanitari rifiutano il vaccino. Sinceramente penso che ok il vaccino per i soggetti a rischio, sicuramente gli effetti collaterali sono meno gravi dei danni che l'influenza può portare ad un malato cronico, ma in persone sane....forse è meglio passare l'influenza ..... ma questo nessuno lo dice, anzi si parla di vaccinazione di massa...... io sono favorevole ai vaccini in generale, a mia figlia li ho fatti tutti, anche quelli facoltativi...ma si parla di malattie gravi come la meningite...... o la poliomelite.... ma per un'influenza?....non so

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

1commento

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Notiziepiùlette

Ultime notizie

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

ECONOMIA

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

Lealtrenotizie

incidente

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

3commenti

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

PERSONAGGIO

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

Granata, friulani e veneti: successi importanti

4commenti

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Torrile

Incidente a Bezze: auto finisce fuori strada, un ferito grave

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

referendum

Renzi si dimette: "La sconfitta è mia. L'esperienza del mio governo finisce qui"

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro ai minimi da 20 mesi: peggio che dopo la Brexit - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

10commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

Basket

Basket, serie A: Brindisi schianta Sassari, ok Caserta

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)