-2°

Salute-Fitness

Nuova influenza: Parma prepara la strategia di difesa

Nuova influenza: Parma prepara la strategia di difesa
2

La Conferenza territoriale sociale e sanitaria (Ctss) diventerà una vera e propria cabina di regia per gestire il possibile contagio della nuova influenza. Il lavoro della Ctss garantirà anche il coordinamento fra le Asl, azienda ospedaliera e il territorio, per realizzare al meglio e con la maggior efficacia possibile gli interventi di sensibilizzazione, prevenzione e cura nel Parmense. Sono disponibili 72 posti letto al Maggiore per gli adulti e 10 di pediatria, per affrontare eventuali emergenze. E sono previste azioni concertate per una prevenzione efficace in tutto il Parmense, come la vaccinazione dal 1° ottobre, la riorganizzazione degli ambulatori per adulti e bambini, la formazione degli operatori e campagne informative.

È in via di stesura definitiva il Piano provinciale, che entro fine mese dovrà essere presentato al Gruppo regionale pandemia influenzale della Regione Emilia-Romagna, l’organismo tecnico-scientifico che coordina i diversi interventi e attività sul territorio. Il documento a cura del Gruppo interaziendale (Azienda Usl e Azienda ospedaliero-universitaria) organismo costituito ad hoc per affrontare la pandemia. Oggi sono state presentate le linee-guida da parte dei direttori generali delle aziende sanitarie parmensi: Massimo Fabi dell’Ausl e Sergio Venturi dell’Aoup.

Per quanto riguarda le azioni messo in campo dall’Ausl, al Dipartimento di Sanità pubblica spetteranno, oltre la sorveglianza e formazione, la Campagna di vaccinazione: per l’influenza stagionale dal 1° ottobre, mentre per il pandemico presumibilmente il 15 ottobre ma si attendono le indicazioni ministeriali. Il dipartimento di Cure Primarie attiverà, fra l’altro, la riorganizzazione delle attività negli ambulatori dei Medici di medicina generale (Mmg) e Pediatri di libera scelta (Pls) e il potenziamento della continuità assistenziale nelle 24 ore.

Le azioni dell’azienda ospedaliero-universitaria sono state pensate per le due fasi della pandemia. Nell’attuale, con casi sporadici di influenza AH1N1, sono stati predisposti i punti di accesso e i settori dedicati di ricovero, un percorso di ricovero specifico per il caso sospetto con la gestione clinica differenziata per il paziente adulto e pediatrico. I reparti coinvolti sono il Pronto soccorso, l’unità operativa di Malattie infettive e la Pediatria.
Con l’aumento dei casi accertati e dei ricoveri sarà predisposta una struttura dedicata all’accoglienza dei pazienti sospetti di influenza A H1N1 al Padiglione Rasori,  con personale medico specialistico (infettivologo/pneumologo), personale infermieristico. Sono già disponibili  72 posti letto di degenza adulti e 10 di degenza pediatrica, per affrontare il primo impatto della pandemia. Anche nei presidi ospedalieri di Fidenza-San Secondo e Santa Maria di Borgo Val di Taro, l’Ausl, oltre a creare l’unità di crisi per la pandemia,  ha provveduto a predisporre adeguate azioni di intervento su accesso, potenziamento posti letto e azioni specifiche di riconversione dei presidi.
Entrambe le Aziende hanno inoltre studiato specifichi interventi di comunicazione alla cittadinanza e agli operatori.

Alla guida della Conferenza territoriale è stato confermato Vincenzo Bernazzoli, presidednete della Provincia. Vicepresidente della Ctss è Fabrizio Pallini, delegato del sindaco di Parma alle Politiche sanitarie. Coinvolgimento, concertazione, condivisione: sono queste le parole d'ordine contro l'influenza, è stato sottolineato durante la presentazione in Provincia. «Intendo continuare nello stesso modo - ha detto il presidente -. Negli ultimi anni abbiamo fatto fare alla Conferenza un grande salto, una conquista che ora dobbiamo consolidare perseguendo attraverso la programmazione la qualità dei servizi, in una logica di riequilibrio territoriale». 
La riunione di questa mattina ha anche sancito il concreto avvio del lavoro della Conferenza con la presentazione delle linee guida del piano pandemico provinciale sull’influenza A H1 N1.
«Questa influenza incrociandosi con altri fenomeni può mettere in difficoltà il servizio per questo abbiamo bisogno di un’organizzazione efficiente per affrontarlo in modo adeguato - ha spiegato Bernazzoli -. La Conferenza sanitaria opportunamente allargata è il luogo ideale per monitorare, sviluppare e aggiornare il governo di questo fenomeno. Un compito straordinario che oggi ci assumiamo e che riteniamo utile per il territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Lucas

    17 Settembre @ 09.44

    NON VACCINATEVI !!! E' tutta una farsa, è un'influenza normale che fa gli stessi morti di un'influenza normalissima !!!! E' solo un grande business per le case farmaceutiche !!!! E' tutta una cosa pilotata e un allarmismo inutile !!!!

    Rispondi

  • guido

    16 Settembre @ 19.52

    molta confusione e disinformazione;io vorrei capire il vaccino antinfluenzale,quelllo di ogni stagione autunnale,si fa e quando?e l'altro, segue immediatamente dopo o quando e come?grazie.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

4commenti

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

7commenti

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Traffico

Pericolo nebbia questa mattina nel Parmense Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

9commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

7commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti