Fitness

Una palestra in casa per tutte le tasche

Una palestra in casa per tutte le tasche
0

Monica Tiezzi

Allenarsi in casa. Un modo più «intimo» di fare attività fisica, prediletto da sempre più persone. Vuoi per motivi economici, vuoi per mancanza di tempo. Ma come organizzare una piccola palestra in casa? Come evitare che l'allenamento domestico sia poco efficace o venga abbandonato? Ne parliamo con Tommaso Villani, personal trainer della Fipe (Federazione italiana sollevamento pesi), educatore posturale della Fif (Federazione italiana fitness) ed istruttore in varie palestre cittadine.

Chi sceglie di allenarsi in casa, e quali sono i vantaggi?

Non c'è solo chi non vuole o non può acquistare l'abbonamento alla palestra, o chi ha poco tempo a disposizione. Alcune persone preferiscono l'allenamento tra le mura domestiche perchè non riescono a stare in un ambiente che negli orari di massima affluenza può apparire caotico e frastornante. Queste persone vedono nel fitness una modalità di rilassare la mente svolgendo esercizi fisici in totale solitudine.

Quali sono gli svantaggi dell'allenamento domestico?

Casa è un ambiente famigliare, ma da un punto di vista psicologico le palestre stimolano di più a lavorare, soprattutto nelle sedute di gruppo guidate dal trainer. A casa è più facile cedere alla pigrizia o alla mancanza di tempo. Il consiglio? Armarsi di buona volontà e ritagliarsi regolarmente uno spazio di 45-70 minuti cui mantenere fede.

Come organizzare a palestra una stanza che, spesso, non può essere dedicata solo a questo scopo?

Per svolgere una sana e costante attività fitness tra le mura domestiche non serve molto spazio e non è necessaria neppure una spesa eccessiva. Molti si fanno consigliare dal proprio personal trainer nella scelta degli attrezzi. Basta scegliere quelli più adatti alle proprie esigenze, in base alle disponibilità non solo economiche ma anche di spazio.

Qual è l'attrezzatura base?

Attrezzi non molto costosi, pieghevoli e che si possono spostare facilmente: corda (dai tre ai 15 euro), due cavigliere da due chili (dai 9 ai 15 euro), manubri fissi di due-cinque chili (10-20 euro, a seconda del peso), due elastici di resistenza variabile (10 euro), gym ball per eseguire esercizi di core stability (dai 10 ai 20 euro), TRx (15-25 euro) e due kettlebell (da 20 a 40 euro, a seconda del peso). Mi preme sottolineare l'importanza di quest'ultimo attrezzo per la tonificazione generale di tutto il corpo: occupa pochissimo spazio e permette ottimi risultati a livello cardio vascolare e di aumento di forza. L'attività cardio può essere eseguita senza acquistare macchine cardio a induzione meccanica o elettrica, con una camminata a passo svelto a sei chilometri orari, correndo per almeno 20 minuti o svolgendo giri in bici di 30/40 minuti.

E per chi ha un budget maggiore, e più spazio a disposizione?

Per un'attrezzatura intermedia i costi aumenteranno, ma gli attrezzi acquisteranno comodità e funzionalità: bike (da 150 a 300 euro), ministepper (80 euro), manubri a carico variabile (20-40 euro), panca per pettorali con bilanciere (150-190 euro), barra per trazioni da appendere al muro (da 15 euro). Il livello avanzato prevede, infine, un'attrezzatura semiprofessionale che occupa parecchio spazio e con costi ancora maggiori: manubri a carico variabile, bilanciere, kit di dischi in ghisa, panca inclinabile fino a 90°, bilanciere sagomato AZ, tapis roulant e bike, per un costo che varia fra i cinquemila e i diecimila euro. Molto interessante è l'opportunità di acquistare attrezzi rigenerati, ossia ritirati dalle palestre e rimessi a nuovo cambiando gran parte dei componenti: costano un terzo degli attrezzi da palestra. In generale tutto il settore dell'home fitness è in espansione, complice la crisi che ha portato le palestre a cambiare meno frequentemente il parco macchine, ed oggi è possibile portarsi a casa attrezzature di tutto rispetto a prezzi competitivi.

È utile rivolgersi a un personal trainer anche per l'attività in casa?

Senz'altro. Il personal trainer professionista, valutato lo stato fisico del cliente, lo aiuta a scegliere il metodo di allenamento più adatto e fornisce consigli sull'acquisto dell'attrezzatura. Per questo un personal trainer è senza dubbio un incentivo a lavorare sodo, sia dal punto di vista delle motivazioni personali che economiche. Il personal trainer è poi in grado di giudicare le modalità di approccio a vari esercizi, i miglioramenti, i risultati, l'eventuale esecuzione scorretta. Sarà anche in grado di preparare un allenamento che, una volta illustrato al cliente, verrà eseguito, in genere, per quattro settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti