17°

Prevenzione

Un'estate a prova di puntura

Un'estate a prova di puntura
0

Monica Tiezzi

Gli imenotteri che causano più frequentemente allergia sono vespe, api e calabroni. Ma con l'arrivo dell'estate anche altri insetti che credevamo innocui si possono rivelare pericolosi. Parma è tra le 25 città italiane a partecipare alla prima edizione della campagna d’informazione «Punto nel vivo», che vuol far conoscere al pubblico caratteristiche e terapie delle reazioni allergiche da punture di insetti, in particolare imenotteri, una «famiglia» che conta oltre 100 mila specie.

«Sono oltre cinque milioni gli italiani che ogni anno vengono punti – dice Erminia Ridolo, direttrice del Centro di allergologia dell’ospedale Maggiore, che fa parte del reparto di Medicina clinica e sperimentale – ma si stima che da 1 a 8 su 100 sviluppi una reazione allergica senza essere a conoscenza delle conseguenze. L'allergia al veleno di imenotteri può provocare reazioni localizzate (dal 2,4% al 26%) o severe reazioni sistemiche (dall’1% al 8,9%) di tipo respiratorio e cardiocircolatorio che si possono complicare fino alla morte, con circa dieci casi all'anno accertati in Italia. Esistono due presidi salvavita per i soggetti allergici: l’adrenalina autoiniettabile, da utilizzare durante uno choc anafilattico, e l’immunoterapia allergene specifica, il cosiddetto “vaccino” che regolarizza la risposta del sistema immunitario, proteggendoli dalle successive reazioni nel lungo termine. Il centro di allergologia di Parma, attivo da 20 anni, segue attualmente circa 200 persone per la terapia desensibilizzante, un ciclo che dura cinque anni, con iniezioni periodiche con estratti del veleno - solitamente di uno o due imenotteri - a cui il soggetto, dopo le prove sierologiche su cute, si è dimostrato allergico».

Il successo della terapia desensibilizzante, indicata per pazienti con reazioni moderate e severe, è del 98%, spiega l'esperta.

Molto si deve però ancora fare per incentivare l'uso dell'adrenalina in caso di puntura. «Dalle nostre ricerche, il 20% circa dei pazienti a cui è stata prescritta l’adrenalina non la porta regolarmente con sé, solamente il 40% sa usarla correttamente e, inoltre, solo 3 persone su 4 spiegano ai propri familiari come aiutarli a somministrarsi il farmaco in caso di choc anafilattico».

«Se consideriamo tutte le reazioni allergiche più gravi che arrivano al pronto soccorso indipendentemente dalla loro causa – spiega la professoressa Ridolo – una quota considerevole, fino al 34%, è causata dal veleno di imenotteri. Pur non esistendo dati epidemiologi italiani certi, secondo uno studio americano, analizzando la tipologia delle reazioni allergiche da punture di imenotteri che richiedono l’accesso al pronto soccorso, si ha uno spaccato che vede nell’accesso al pronto soccorso circa il 58% delle reazioni locali e il 42% di reazioni sistemiche, di cui 18% di grado severo».

L’iniziativa «Punto nel vivo» è promossa dai 25 principali centri allergologici specializzati in allergie da imenotteri, patrocinata da FederAsma e Allergie Onlus – Federazione italiana pazienti (www.federasmaeallergie.org), e realizzata con il contributo dell'azienda farmaceutica ALK-Abellò. Per tutta l'estate verranno diffusi in oltre 150 pronto soccorso materiali informativi. Info: www.facebook.com/puntonelvivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Schianto contro un camion: gravissimo un motociclista

traversetolo

Pauroso schianto contro un camion: muore un motociclista

lavoro

Occupazione: Bolzano è regina (73%), Parma è quinta (68,7%)

soragna

Scompare un 50enne: la zona di Diolo setacciata da cinofili ed elicottero Foto

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

raduno

500 Miles...un fiume di Harley Davidson a Parma Gallery

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

agenda

Street food, primavera in tavola e... tattoo: l'agenda del sabato

tg parma

Presentate le liste di Forza Italia e Fratelli d'Italia Video

Allarme

Un'altra truffa del gas, occhio ai falsi lettori di contatori

polizia

"C'è un'auto sospetta": era rubata e carica di arnesi da scasso

Noceto

Noceto senza tangenziale, Fecci alza il tiro

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

10commenti

Viabilità

Troppi camion in paese, allarme a Vicofertile

1commento

assemblea

Ordine commercialisti: approvato il bilancio (positivo)

Incidente

Bimbo investito da un'auto a Fontanellato

Scontro auto-scooter a Sanguinaro: un ferito

PENSIONI

Ape social, al via le domande

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

ambiente

Lupo ucciso e scuoiato: "taglia" per trovare i responsabili

Piacenza

A processo capo scout: avrebbe toccato il seno a una 16enne

1commento

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

I 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

formula uno

Gp di Russia: la prima fila è della Ferrari. Vettel in pole

TENNIS

La Sharapova continua a vincere

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento