EMATOLOGIA E CENTRO TRAPIANTI MIDOLLO OSSEO

Leucemia: l'era dei donatori «incompatibili»

A Parma già eseguiti 30 trapianti di questo tipo, l'ultimo con una tecnica mai sperimentata prima

Leucemia: l'era dei donatori «incompatibili»
Ricevi gratis le news
1
 

Sconfiggere le leucemie grazie a donatori (di midollo o di cellule staminali) non compatibili. A Parma dal 2012 nel reparto di Ematologia e centro trapianti midollo osseo sono stati eseguiti 30 trapianti di questo tipo. A giugno di quest'anno uno di questi interventi ha utilizzato una tecnica, sperimentata per la prima volta sull'uomo, i cui risultati saranno presentati in un convegno che fra il 4 e il 6 settembre porterà a Parma 50 relatori specializzati nel trapianto «aploidentico», ossia il trasferimento di cellule staminali in cui il donatore è un familiare solo parzialmente compatibile.

Franco Aversa, che dirige il reparto dal 2011, è stato fra i pionieri in Italia del trapianto incompatibile, che offre prospettive di guarigione a molti pazienti che non avevano altre alternative di cura, e che ha ampliato la fascia di età dei trapiantati.

«Di recente abbiamo operato un settantenne. Negli anni Novanta l'età massima di questi trapianti era di 40 anni», spiega Aversa. Che continua: «Su 100 pazienti, poco più di 20 hanno la possibilità di trovare un donatore geneticamente compatibile fra i familiari. E anche il registro dei Donatori volontari di midollo consente il trapianto solo ad un 20-30% di pazienti in lista di attesa. Il trapianto incompatibile amplia enormemente le opportunità e garantisce un tempismo cruciale».

Dei 43 trapianti eseguiti a Parma nel 2014, 30 sono stati autologhi (usando il midollo prelevato dal paziente stesso, opportunamente manipolato) e 13 allogenici (con midollo da donatore, o con staminali prelevate da cordone di sangue ombelicale). Di questi 13, la maggioranza da donatori non compatibili. «Il trapianto è una continua palestra di ricerca di nuove procedure per migliorare i risultati», spiega Aversa.

Il caso del 54enne operato a giugno - affetto da mieloma multiplo ad alto rischio, che aveva già eseguito un trapianto autologo e la chemio - è particolarmente innovativo perchè, spiega Aversa, «abbiamo usato le cellule staminali di una donatrice non compatibile, in questo caso una sorella, e le abbiamo manipolate in laboratorio con una tecnica complessa e lunga, circa dieci ore, per portarle a una qualità e quantità cruciali per il risultato. Questo ha garantito una tollerabilità al 100%, che ha reso inutile la terapia immunosoppressiva a lungo termine».

L'infusione di cellule è avvenuta il 3 giugno e il paziente è stato dimesso il 30 giugno. È presto per parlare di guarigione, ma l'uomo sta bene: le cellule hanno attecchito, gli effetti collaterali sono stati minimi ed è stata necessaria una dose minima di chemio. Anche di questa nuova tecnica - approvata dall'Aifa e in corso di brevettazione negli Usa - si parlerà nel congresso che Aversa ha voluto a Parma, e al quale parteciperanno un centinaio di professionisti internazionali.

Ma l'attività del reparto non si esaurisce nei trapianti. L’equipe (che si divide fra il centro trapianti e la degenza al settimo piano della Torre delle medicine, e day hospital e ambulatori al primo piano del padiglione di Clinica e terapia medica), si occupa, oltre che della diagnosi e cura delle malattie del sangue maligne (tra queste leucemie acute e croniche e mielodisplasie, che spesso necessitano di trapianto, linfomi di Hodgkin e linfomi non Hodgkin e mieloma multiplo) anche di patologie non maligne (ad esempio anemie congenite e acquisite, malattie del sistema immunitario) in regime di ricovero, di day hospital o di cure ambulatoriali. «L'anno scorso abbiamo eseguito 23.910 prestazioni ambulatoriali, oltre duemila in più rispetto all'anno precedente», dice Aversa.

In ambulatorio, continua il primario, vengono eseguiti esami invasivi come biopsie e aspirati del midollo osseo, studi delle popolazioni cellulari in citofluorimetro, analisi dei geni alterati nelle cellule sanguigne per valutare prognosi e terapia. «Mentre le leucemie acute richiedono l'ospedalizzazione, molti linfomi, mielomi e mielodisplasie sono gestiti in via ambulatoriale con endovena, una o due volte a settimana. Con ricadute positive sulla qualità di vita dei pazienti, che proseguono a casa la terapia orale».

I due letti e le sei poltrone da terapia del day hospital sono usate intensivamente da una cinquantina di pazienti al giorno: al mattino le terapie, al pomeriggio le visite di controllo. «Importante anche la collaborazione con i medici di medicina generale, ai quali non solo forniamo consulenze, ma anche corsi di formazione», dice Aversa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    16 Luglio @ 20.51

    Sempre a proposito delle fanfaronate sulla "malasanità " ...................

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa al Dragoon pub di Salso

pgn

Festa al Dragoon pub di Salso Foto

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche  Foto

social

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

Dopo un avvio timido i Crociati ci credono. Incrocio dei pali di Gagliolo! 0-0

Parma-Venezia

Dopo un avvio timido i Crociati ci credono. Incrocio dei pali di Gagliolo! 0-0

Intanto lo Spezia piega la Salernitana e ci supera

CARABINIERI

Spaccio di cocaina e hashish fra Parma e Borgotaro: coinvolti 6 magrebini Video

Tre magrebini sono stati arrestati, altri tre sono ricercati nell'ambito dell'operazione "Pokemon Go" dei carabinieri

viabilità

Domenica con gelo e neve: possibili difficoltà in autostrada, anche in zona Parma

PARMA

Neve in città: in azione i mezzi del Comune. Previsto un abbassamento delle temperature

E' attivo un numero verde del Comune di Parma per segnalazioni e informazioni. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

10commenti

Gazzareporter

Risveglio con la neve a Parma Invia le tue foto

CONSIGLIO

Via Pontasso: il cavalcavia resterà chiuso ancora a lungo

Si discute il bilancio preventivo 2018: oggi la prima delle tre sedute previste fino alla votazione finale

4commenti

Il fatto del giorno

"Infiltrazioni mafiose a Parma: tenere le antenne dritte" Video

social

Derapate (follie?) con il quad in piazza Garibaldi Video

VIOLENZA SESSUALE

Molestò una bimba di 8 anni, insegnante condannato

2commenti

GAZZAREPORTER

Neve: le foto dei lettori da Panocchia all'Appennino

APPENNINO

Varsi, frana nella notte sulla provinciale 28. Strada ghiacciata al Passo del Bratello Video

Le strade provinciali sono tutte percorribili

Colorno

Vende elettrodomestici on line e truffa 100 persone, denunciata 30enne

1commento

PARMA

Impresa Pizzarotti e Sonae costruiranno il centro commerciale in zona fiera

Investimento da 200 milioni di euro. Nel 2019 l'inaugurazione

13commenti

Fidenza

E' morto Aldo Bianchi, storico commerciante

Furto

Razzia di salumi in una cantina di Zibello

1commento

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? Nessun rischio per la salute»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Stragi in Usa: se la proposta è armare gli insegnanti

di Paolo Ferrandi

4commenti

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

Varese

L'infermiera killer condannata a 30 anni. Rinvio a giudizio per il medico-amante

Caserta

Violenza sessuale durante l'esorcismo: arrestato un sacerdote

SPORT

CALCIO

Dilettanti e Giovanili, attività sospesa nel weekend

taranto

Giocano per perdere: l'arbitro sospende la partita. Interviene la procura Video

SOCIETA'

Star di youtube

Diceva di aver sconfitto il cancro con la dieta vegana. Ma è morta

svezia

Base jumper si schianta da 75 metri e sopravvive

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato