17°

allarme

Laser: bimbi accecati a Reggio e Bologna

Primario avverte: "Non usare quelli verdi venduti in strada"

puntatori laser
6

(ANSA) - BOLOGNA, 16 SET - Il più grave è rimasto quasi cieco ad un occhio. Gli altri due hanno avuto cali della vista di alcuni gradi. Sono i casi di tre bambini, tra i 10 e i 13 anni, segnalati dall’ospedale Sant'Orsola di Bologna ai carabinieri del Nas: hanno avuto lesioni irreversibili alla retina dopo aver utilizzato puntatori laser verdi, acquistati per strada. Sulla vicenda la Procura di Bologna ha aperto un fascicolo di indagine contro ignoti per il reato di lesioni colpose, aggravate dal fatto che i danni agli occhi sono permanenti.
E’ stato il professor Antonio Pasquale Ciardella, direttore di una delle due Unità operative Oftalmologia del policlinico, a decidere di muoversi con una denuncia, dopo essersi trovato recentemente di fronte ai tre episodi, che non hanno collegamenti tra loro se non nel racconto dei piccoli pazienti, che hanno riferito di aver avuto i problemi dopo essersi puntati il laser negli occhi. Ad un bambino era stata la nonna a regalare il puntatore, agli altri due i genitori. Sono stati presi in mercati a Bologna e Firenze.
Ora il primario avverte: «Non comprare e non usare i laser a luce verde che vengono venduti per strada, nelle bancarelle e nelle fiere». Non si tratta dei puntatori 'professionalì, quelli che si usano ad esempio durante le lezioni universitarie per indirizzare l’attenzione di chi ascolta, «che non dovrebbero dare problemi». Ma le luci verdi a lunghezza d’onda più corta «nocive e dannose per la retina», che vengono vendute in modo non controllabile e che probabilmente non sono conformi alle normative nazionali. I laser pericolosi a corta distanza sono quelli che proiettano più luci, oppure quelli che si vedono anche negli stadi, 'sparatì dal pubblico per distrarre i calciatori.
I tre oggetti usati dai bimbi sono stati consegnati all’ ospedale e ora sono a disposizione dell’inchiesta, di cui si occupa il procuratore aggiunto Valter Giovannini, coordinatore dei fascicoli con reati di competenza del giudice di pace. Nella difficoltà di poter risalire ai rivenditori dei tre casi, intanto ci si è attivati sul fronte della prevenzione. In questi giorni il Nas, su delega della Procura, ha già eseguito vari sequestri amministrativi nei confronti di abusivi.

Laser pericolosi a Bologna, Nas intensificano i controlli

(ANSA) - BOLOGNA, 16 SET - I carabinieri del Nas di Bologna hanno intensificato i controlli sui puntatori laser, dopo la segnalazione arrivata dall’Ospedale Sant'Orsola-Malpighi di Bologna sui danni alla retina riportati da tre bambini, anche con l’obiettivo di trovare chi ha venduto laser che hanno causato i danni permanenti alla vista dei tre bambini.
I puntatori in questione sono a forma di penna stilografica, di colore nero, con rifiniture di grigio argento, venduti soprattutto da ambulanti. I carabinieri hanno per questo deciso di intensificare i controlli, facendo sequestri amministrativi, non solo dai venditori ambulanti, ma anche in alcuni negozi. Sui laser sequestrati saranno fatti dei controlli da parte dell’Istituto superiore di sanità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    18 Settembre @ 09.45

    Giorgio R.

    Purtroppo nella maggiori piazze turistiche italiani c'è pieno di venditori che "mettono in mano" ai bambini merce da vendere. Fra tante cose ci sono proprio questi LASER. Tutti vedono ma nessuno fa nulla da Genova a Firenze, Parma pieno di venditori in nero che infieriscono ma nulla nessuno fa nulla.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    17 Settembre @ 18.53

    E PARALIZZIAMO INTERI QUARTIERI DELLE CITTA' per riempirli di banchetti delle fiere di quartiere , che fanno tanto "happening" ( e che vendono gli stessi prodotti "tipici" , da Vipiteno a Siracusa ) . PURTROPPO I DANNI AGLI OCCHI DEI BAMBINI SONO PERMANENTI , e provate un po' ad indovinare da dove vengono questi laser...........Non vorrei essere nei panni di quelle nonne e di quei genitori , contenti di vedere i loro bimbi entusiasti per il regalo di quello che credevano un giocattolo ! Si porteranno un rimorso incancellabile per tutta la vita ! ATTENZIONE ALLO STADIO ! Ci sono imbecilli che usano i laser nel tentativo di accecare i giocatori avversari !

    Rispondi

  • Michele E

    17 Settembre @ 18.40

    La stragrande maggioranza non si rende conto della pericolosità di questi oggetti! Li vendono anche gli abusivi in spiaggia, sembrano lucine innocue e bellissime ma sono devastanti, e purtroppo lo hanno dimostrato...

    Rispondi

  • Luke

    17 Settembre @ 16.52

    Regalati ai bimbi dalla nonna e dai genitori ???????? Ma che cappero di regalo sarebbe ???? Meglio intensificare i controlli nel cervello dei parenti !!!!

    Rispondi

    • RENZ

      18 Settembre @ 09.20

      R E N Z

      Già, effettivamente è la parte più inquietante della notizia. In questi casi mi viene da pensare che, alle elezioni, il voto di uno che regala il laser al nipotino vale 1, quanto quello di una persona ragionevole...

      Rispondi

  • RENZ

    17 Settembre @ 12.15

    R E N Z

    "che vengono vendute in modo non controllabile" ... NON CONTROLLABILE? E la struttura dello Stato serve solo a CONTROLLARE NOI che paghiamo le tasse x cambiare l'aereo di Renzi??? Il contrabbando di sigarette è controllabile xchè danneggia l'erario e la vendita di laser accecanti NON è controllabile xchè danneggia gli occhi dei cittadini e quindi chissenefrega?? Non è un paradosso, è ESATTAMENTE la filosofia di governo della Repubblica

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia