17°

30°

Salute-Fitness

Maternità: lascia Nardelli e arriva Bacchi Modena

Maternità: lascia Nardelli e arriva Bacchi Modena
Ricevi gratis le news
0

 Cambio della guardia alla direzione della struttura complessa di  ostetricia e ginecologia dell'Azienda ospedaliero-universitaria: lascia il  direttore  Giovanni Battista Nardelli  - arrivato quando il reparto era senza guida da due anni, dopo il pensionamento di   Eugenio Vadora, la nomina a direttore del facente funzioni Luigi Benassi e le sue successive dimissioni per non aver ottenuto l'idoneità al concorso   - ed assume la direzione (per ora   come facente funzioni) Alberto Bacchi Modena, una «colonna» del reparto di maternità del Maggiore, professore associato in ginecologia e ostetricia alla Facoltà di Medicina dell'ateneo di Parma.

 Il direttore generale del Maggiore, Sergio Venturi, spiega però che la nomina definitiva  di Bacchi Modena alla guida del reparto è solo questione di giorni, «in attesa della designazione  ufficiale da parte mia, su proposta dell'università». Insomma, i giochi sono fatti. 
 Intanto Nardelli, 60 anni,   arrivato a Parma il primo novembre 2006  dal  dipartimento di Scienze ginecologiche e della Riproduzione umana dell'ateneo di Padova, dove era il numero due,  è già tornato, dal primo aprile, nella città veneta, nel cui ospedale ricoprirà il ruolo che aveva a Parma.   
«Quella  di  Parma è stata una bella sfida e un'esperienza umana e professionale  positiva. Sono arrivato qui da solo, senza portarmi dietro assistenti, e non conoscevo molto la città. Ma in soli tre   anni siamo riusciti a  rimodellare il reparto ed ho intenzione di esportare a Padova  molte delle cose realizzate a Parma», dice Nardelli. 
Fra queste l'ex primario parmigiano  cita il pronto soccorso ginecologico, con quattro posti letto di «osservazione breve interna»; due  nuove ecografie a quattro dimensioni; nuove apparecchiature per laparoscopia e isteroscopia; la ristrutturazione  delle sale parto e della degenza della maternità, con il «rooming in»; la messa a punto del percorso nascita con un maggiore coordinamento con la rete territoriale di assistenza  post-dimissioni; la creazione di una sede distaccata, a La Spezia, della scuola di ostetricia, con la possibilità che quest'anno le allieve passino da 30 a 40; la sostituzione del personale infermieristico con quello ostetrico nel puerperio. Un lavoro «pregevole e tempestivo», lo definisce Nardelli, realizzato grazie alla disponibilità economica messa in campo dalla direzione del Maggiore. 
«E' stata un'esperienza positiva.  Sia  Nardelli  che l'azienda hanno fatto la loro parte: il primario si è comportato bene, l'azienda ha investito molto. E i risultati sono positivi», sintetizza Venturi.
Nardelli, professore ordinario dal 2003,  non lascia per ora i suoi incarichi  all'università di Parma, e continuerà ad insegnare per tutto l'anno accademico, facendo la spola fra la nostra città e Padova, dove è rimasta a vivere - anche negli anni dell'incarico a Parma, dove ha acquistato una casa  - la sua famiglia: la moglie che è vicepreside in una scuola superiore e i due figli, studenti  universitari.m. t.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

America si infuria con Phelps, gara squalo 'truffa'

il caso

L'America s'infuria con Phelps: la gara con lo squalo è una "truffa" Video

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

concorso

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William e Harry: "Quell'ultima telefonata con mamma Diana" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

La truffa online del robot da piscina, parmigiano condannato

TRIBUNALE

La truffa online del robot da piscina, parmigiano condannato

A Corcagnano

Rubati due escavatori in un cantiere

BASSA

Falchi cuculi, il loro regno targato Parma

Fidenza

Addio alla «Rita» borghigiana doc

Asolana

Getta un mozzicone: scoppia l'incendio

L'INTERVISTA

Noa Zatta: «L'estate perfetta sul set di Salvatores»

ZONA VIA BARACCA

Caso di Dengue a Mariano, disinfestazione per tre notti Cosa fare

Da stasera dalle 23 alle 4. Tutti consigli per i residenti

1commento

ATLETICA

Folorunso, ai mondiali per stupire

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

PARMA

Qualità e quantità, le due rime di Barillà

parma

Lascia la figlia addormentata in auto sotto il sole: denunciato

Il padre accusato di abbandono di minore

DELITTO DI VIA SIDOLI

«Elisa voleva andare a un concerto, io ho perso la testa»

Nuove rivelazioni dell'ex fidanzato

3commenti

langhirano

Un "dolce" Festival del Prosciutto: arriva Ernst Knam Foto

MERCATO

Dezi e Insigne jr, doppio colpo del Parma

1commento

tg parma

Rapina un'anziana sul treno durante la sosta a Parma: arrestato Video

Aveva anche molestato altri viaggiatori e spaventato tutti azionando il freno d'emergenza

3commenti

anteprima gazzetta

Pusher, la città adesso chiede risposte

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

AMARCORD/1

Quando c'era "Un disco per l'estate" Video

di Vanni Buttasi

ITALIA/MONDO

LONDRA

I genitori di Charlie si arrendono, "Vai con gli angeli" Video

torino

Assalti ai bancomat, presi i banditi mascherati da Trump Video

1commento

SPORT

Calciomercato

Cassano: "Mia moglie ha sbagliato, mi ritiro"

MOTOCROSS

Per Kiara Fontanesi weekend da dimenticare

SOCIETA'

FRANCIA

Il leader degli U2 Bono ricevuto da Macron Video

il caso

Bibbia in ebraico, Verde respinge le accuse di Klaus Davi

MOTORI

BMW

Serie 2 Coupé e Cabrio, debutta il restyling

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori