20°

31°

CHIRURGIA

Le protesi per l'ernia ora si «incollano»

Le protesi per l'ernia ora si «incollano»
0

di Monica Tiezzi

Fissare le protesi per curare l'ernia con speciali «colle biologiche» invece che con punti metallici. E’ l’innovazione proposta da Antonio Darecchio, medico parmigiano, dottorando di ricerca all'Università di Parma in Scienze chirurgiche sulla terapia mininvasiva delle ernie e chirurgo alla «Città di Parma». Darecchio (figlio ed erede di una generazione di inventori: il papà ingegnere aveva brevettato un sistema industriale di lavorazione del pomodoro) ha messo a punto una tecnica laparoscopica che, sostiene, tratta l'ernia in modo meno invasivo e doloroso, e con tempi di recupero più rapidi. La tecnica ha ottenuto il certificato di brevetto a livello internazionale (PCT) e si basa sull’uso di uno strumento chirurgico monouso e a basso costo.

«Questo strumento - spiega Darecchio - intrappola il gas CO2 normalmente utilizzato in laparoscopia all’interno di un pallone sottile e trasparente in materiale plastico. La camera gonfiabile a bassa pressione che si crea occupa tutta la cavità addominale. Il pallone assume la forma della cavità addominale entro la quale si gonfia ed in questo modo fa aderire la protesi al peritoneo parietale in modo totale e perfetto. All’interno della camera gonfiabile si ha la piena visuale utilizzando la comune ottica laparoscopica. Sul lato viscerale invece l’intestino è schermato e protetto dal pallone ed anche su questo versante è possibile osservare tutto attraverso la telecamera».

A questo punto, continua il chirurgo, «grazie all'adesione della protesi alla parete addominale, si può con piena efficienza fissare la protesi alla parete addominale attraversi gli adesivi chirurgici, veicolati attraverso piccole cannule flessibili studiate ad hoc. Gli adesivi manterranno la protesi in sede fino alla sua integrazione nei tessuti del paziente e verranno poi degradati dalle cellule immunitarie. In questo modo non è più necessario utilizzare delle spirali metalliche per fissare le protesi».

Lo strumento per questa tecnica è stato brevettato dal chirurgo parmigiano e viene prodotto a Viadana dall'azienda Domed. «Fino ad oggi - dice Darecchio - nonostante i progressi tecnologici, le complicazioni postoperatorie sono state tante: il taglio utilizzato in chirurgia tradizionale è molto invasivo. I chiodini, le spirali metalliche e i punti di sutura usati per fissare la retina sono dei corpi estranei che il nostro organismo a lungo andare può rifiutare, il dolore può diventare cronico e la convalescenza lunga. Attraverso il mio strumento, brevettato a livello mondiale, riesco a praticare un’incisione di soli 12 millimetri e a far aderire la retina fissandola alla parete addominale senza punti metallici e i miei pazienti hanno la possibilità di tornare in piena forma in due-tre giorni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

Notiziepiùlette

Nabila: «Io, al servizio di Parma»
Consigliera marocchina

Nabila: «Io, al servizio di Parma»

Ultime notizie

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli

Autovelox (foto d'archivio)

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana 

Lealtrenotizie

70enne si ritrova con i ladri in casa in zona La Spezia

paura

70enne si ritrova con i ladri in casa in zona via La Spezia

carabinieri

Presi e denunciati i due scippatori di Monticelli: sono giovanissimi

furti

Svaligiato il circolo Rapid

1commento

IL CASO

Truffa milionaria, agente immobiliare condannato a 7 anni e mezzo

gazzareporter

Il triste tour dei vetri rotti tocca via Emilio Lepido

ATENEO

Preghiera musulmana, inaugurato lo spazio

6commenti

il caso

Sequestro Dall'Orto, nuove indagini dopo 29 anni

TRIBUNALE

Armi e bossoli in casa, primi due patteggiamenti per la banda dei sardi

Intervista

Ermal Meta: «Il mio sogno si chiama musica»

La foto "virale"

Gocce di pioggia su di loro: ed è record di clic

Impresa

L'America's Cup parla parmigiano

SERIE B

Le vacanze dei crociati

LUTTO

La morte di don Bricoli, storico parroco di Riccò e di Vizzola

Incidente

Ciclista investito alle porte di Basilicagoiano (Video)

E' ricoverato in Rianimazione

3commenti

furto

Folle notte al Barino, video 1: i ladri se ne vanno con la cassa, video 2  il secondo "visitatore" con 2 bottigliette d'acqua

16commenti

EMERGENZA

Siccità: in pianura la falda ha autonomia solo per altri 70-90 giorni Video

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

6commenti

ITALIA/MONDO

il delitto

Garlasco: la Cassazione conferma i 16 anni a Stasi

catania

Scafista tradito da un selfie: fermato

SOCIETA'

salute

Drogometro, in 8 minuti scova gli ''sballati'' alla guida

INFORMATICA

Maxi attacco hacker in Russia e Ucraina

SPORT

SEMIFINALE

Gli azzurrini in dieci: la Spagna dilaga

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat