12°

23°

Salute-Fitness

Avis, partita la raccolta sangue a San Pancrazio

Avis, partita la raccolta sangue a San Pancrazio
Ricevi gratis le news
0

Vittorio Rotolo

Qualcuno l’ha definita una svolta epocale nella storia dell’associazione. Dopo 64 anni di  attività, l’Avis ha finalmente una casa tutta propria, esterna alla struttura ospedaliera, dove poter accogliere soci ed aspiranti donatori per prelievi ed esami di idoneità.  Il nuovo centro di raccolta, entrato in funzione ieri in via Mori a San Pancrazio,  accelererà il processo di raccolta associativa avviato negli anni '70 con una sola autoemoteca, prima di radicarsi  sul territorio con l’apertura delle sedi   sparse nei comuni della provincia.
 Un centro, sorto grazie al contributo dell’amministrazione comunale (che ha messo a disposizione l’intera area) e della Fondazione Cariparma per quanto riguarda la costruzione dell’immobile, inaugurato  un anno fa ma dove fino ad oggi erano stati operativi solo gli uffici amministrativi.
Nella struttura, moderna e funzionale, gli oltre 5000 donatori Avis presenti in città e quelli del comprensorio potranno sottoporsi al prelievo di sangue intero. Chi vorrà donare plasma e piastrine dovrà continuare a farlo invece al Centro Trasfusionale dell’Ospedale Maggiore sebbene, per quanto concerne proprio il plasma, ancora per poco: da qui ai prossimi mesi infatti la nuova struttura di San Pancrazio sarà adeguatamente attrezzata anche per questo tipo di servizio.
La novità per il momento non riguarderà i donatori dell’Adas. Da tempo si è alla ricerca di un’intesa che porti alla gestione congiunta del centro prelievi, ma le strade sembrano ancora abbastanza lontane. Sulla questione è intervenuto pure il presidente della Provincia  Vincenzo Bernazzoli, presente all’inaugurazione del nuovo punto di raccolta a San Pancrazio. «Solo la sinergia fra le diverse associazioni potrà rendere più efficace l’opera di razionalizzazione della raccolta - ha spiegato - sono convinto che alla fine Avis e Adas giungeranno ad un accordo perché a prevalere sarà la volontà comune di non disperdere questo immenso patrimonio di donatori».
Grande intanto la soddisfazione da parte dei vertici dell’associazione. «Rafforzare la raccolta associativa significa migliorare la qualità e la programmazione dell’intero sistema -  dice il presidente provinciale dell’Avis Giuseppe Scaltriti - questa nuova struttura garantirà una maggiore flessibilità dei calendari, relativi a donazioni e visite, ed il miglioramento di quei servizi offerti ai nostri soci con i quali avremo un rapporto ancor più diretto. La speranza - ha aggiunto - è che il centro di San Pancrazio possa invogliare tanti altri cittadini a donare: di sangue, d’altronde, c'è sempre un gran bisogno...».
In  questo primo scorcio di 2010 si è registrato un notevole incremento del consumo, compensato   da un'altrettanto evidente crescita della raccolta. Viste le previsioni per i prossimi mesi, sarà necessario insistere sulla cultura della donazione. «Oltre agli incontri organizzati nelle scuole - dice  il presidente dell’Avis comunale di Parma, Doriano Campanini - stiamo lavorando anche con le tante comunità straniere presenti in città: pensiamo sia anche il modo migliore per favorire l’integrazione. La struttura di San Pancrazio è importante perché ci permetterà di programmare, in maniera del tutto autonoma, ogni tipo di intervento». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel