20°

Salute-Fitness

«Da quattro anni sto convivendo con la bulimia»

«Da quattro anni sto convivendo con la bulimia»
0

 Alessia De Rosa

Un periodo di vita difficile, in un’età in cui gli unici pensieri dovrebbero essere le ragazze e le partite di pallone con gli amici. E invece arriva l’incubo della malattia. Per Matteo (nome di fantasia, ndr), ventiquattro anni, la malattia si chiama «bulimia». 
«Ne avevo venti quando è iniziato il mio calvario - racconta - venivo da un periodo non semplice, i miei genitori si stavano separando, avevo appena terminato il liceo e anche lo sport che praticavo quotidianamente mi aveva abbandonato a causa di un infortunio. Ovunque girassi lo sguardo mi vedevo solo, privo di ogni punto di riferimento». Nessuna goccia che ha fatto traboccare il vaso, i «sintomi», come lui li chiama, si sono scatenati in un giorno qualsiasi: «E' successo tutto per caso, in modo così naturale che neanche me ne sono reso conto - continua -. Un giorno ho iniziato a mangiare in modo smodato senza fermarmi, ho continuato anche quando la fame era placata, poi ho sentito il bisogno di vomitare tutto, cancellare quello che avevo fatto. E' così che sono diventato bulimico». 
Voce squillante e decisa, giornate impegnate tra università e quei pochi amici che a vent'anni significano tutto e la confidenza nel dare subito del «tu».
All’apparenza Matteo è un ventenne come tanti altri, anche esteticamente è perfetto: settanta chili per un metro e settantaquattro di altezza. La bulimia non ha lasciato segni visibili sul suo corpo, in forma come quello di tanti giovani della sua età. Ma l’anima, quella sì che soffre. Una malattia che agisce in sordina, ti consuma dall’interno mentre all’esterno tutto sembra intatto. 
«Nessuno si è mai accorto di niente, ho sempre cercato di nascondere il mio disturbo anche perché il primo periodo credevo realmente di poter smettere in qualsiasi momento, cosa assolutamente non vera. La bulimia deriva da un malessere interiore che non ti lascia mai solo e che ti condiziona ogni pensiero - spiega Matteo -. Mangiavo senza controllo perché mi sentivo depresso, inadeguato in ogni situazione, proprio io che fino a qualche tempo prima ero, tra quelli del gruppo, il più dinamico, un pò timido forse, ma mai inadatto come invece ho imparato a sentirmi dopo». Un fardello che per molto tempo Matteo non ha condiviso con nessuno. La paura di essere giudicato ed etichettato come un debole sono stati motivi sufficienti per non chiedere aiuto, almeno per i primi due anni, poi il senso di vergogna ha lasciato il posto alla paura e Matteo si è confidato con il fratello minore.
«Ero spaventato - continua - vedevo che il mio corpo reagiva male alle continue espulsioni di cibo, così ho raccontato tutto a mio fratello che mi ha spinto a parlarne con mio padre. Oltre i medici che mi hanno in cura, loro due sono gli unici a sapere del mio disturbo alimentare». Matteo ancora non è guarito dalla bulimia, ma se guarda indietro si vede una persona diversa da quattro anni fa: «Con il tempo cerco di riprendere possesso di me stesso, sto lavorando ancora in cerca di un equilibrio che mi dia serenità - spiega -. Non nego che sia difficile, ci sono momenti in cui mi sembra di non farcela ed ecco che l’incubo ritorna, mangio fino a star male e sento il bisogno di vomitare. Ma poi per fortuna ci sono altri momenti, quelli in cui mi guardo intorno e vedo come vivono i ragazzi della mia età e allora mi faccio coraggio e mi ripeto che anche io voglio quella vita, una vita normale da ventenne».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

David, Bruni Tedeschi: molta gratitudine per questo film

DAVID

La pazza gioia, Bruni Tedeschi: molta gratitudine per questo film Video

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Maxi-sequestro di armi da guerra in provincia. In manette in cinque

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

1commento

Crisi

Copador, si apre la strada del risanamento

corte dei conti

Interviste a pagamento, assolto Villani. Condannati 6 ex consiglieri regionali

1commento

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

2commenti

Femminicidio

La madre di Alessia: «Oggi compirebbe 40 anni»

Personaggi

Francesco Canali, messaggio di speranza ai malati di Sla

sondaggio

Le cose buone e belle di Parma? Boom di voti online

Il personaggio

Bassi: «Il Parma a Gubbio finalmente ha fatto il Parma»

Lavoro

Gli agricoltori contro l'abolizione dei voucher

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Lutto

Addio a Carlo Carli, pioniere del marketing

Intervista

Uto Ughi: «Un buon violino è come una Ferrari»

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

9commenti

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

4commenti

LA BACHECA

Venti offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

roma

Massacrato dal branco: fermati due fratelli. Si nascondevano da parenti

Salute

Ausl, caso di meningococco nell'Appennino reggiano

SOCIETA'

La polemica

Due ragazze indossano i leggings: United nega l'imbarco

3commenti

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

1commento

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017