19°

Salute-Fitness

Le «Arance della salute» rendono la ricerca più forte

Le «Arance della salute» rendono la ricerca più forte
2

 Giulia Viviani

Tornano nelle piazze italiane i volontari dell’Associazione italiana per la ricerca sul cancro (Airc) con l’iniziativa «Arance della salute». 
Questo sabato, a partire dalle sette del mattino, anche a Parma sarà possibile acquistare le arance rosse dell’Airc in tre punti della città, in via Mazzini davanti alla Coin, e agli ingressi dei supermercati Esselunga di via Traversetolo e via Emilia Est. A fronte di un contributo associativo di nove euro, i volontari Airc consegneranno una retina con tre chili di arance rosse di Sicilia non trattate, simbolo della corretta alimentazione che gli esperti indicano da sempre come miglior prevenzione al cancro. 
Le arance rosse sono infatti ricche di antociani, pigmenti naturali con straordinari poteri antiossidanti e sono quindi consigliate come ottimo alimento da consumare abitualmente per ridurre il rischio di tumori che, come dimostrato, nascono per il 30% dei casi da cattive abitudini alimentari. L’obiettivo che Airc persegue con la campagna «Arance della salute», che si svolge annualmente, è sì la raccolta fondi per la ricerca, ma anche la messa in luce dell’importanza di una corretta alimentazione. A livello nazionale l’Airc raccoglie oltre ventimila volontari, mentre Parma conta quasi 17 mila soci attivi e una trentina di volontari che si prestano alle campagne di raccolta fondi e sensibilizzazione come le «Arance della salute» e «L’azalea della ricerca». 
La delegazione parmigiana dell’Airc ha come consiglieri il principe Diofebo Meli Lupi di Soragna e Benedetta Borrini e si colloca all’interno della delegazione Emilia Romagna che conta 135.000 soci attivi. «Quella di sabato - spiega la Borrini - è per noi un’occasione molto importante, non solo per fare la nostra parte nella raccolta fondi, ma anche per la straordinaria mobilitazione dei volontari e per il contatto con le persone che riusciamo ad avere. Sono in molti infatti a chiederci informazioni, a raccontarci le loro esperienze di malattia. Da parte nostra teniamo molto a spiegare ad ognuno dove vanno le donazioni, per instaurare quel rapporto di fiducia necessario affinché anche le campagne informative vadano a buon fine». 
Lo scorso anno a Parma sono stati raccolti con le «Arance della salute» oltre sedicimila euro, dalla vendita di 1.200 retine. A livello nazionale, il comitato scientifico dell’associazione, provvede poi a destinare le risorse ai progetti e alle borse di studio, alcune delle quali sono state assegnate per la ricerca anche all’Università di Parma. Chiunque effettui una donazione diviene automaticamente socio Airc. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    18 Febbraio @ 16.53

    Non avevo visto che ,dopo quello del cioccolato, aveva aperto anche un fronte delle arance. Ovviamente prendendosela con noi. In realtà penso che nessun giornalista della Gazzetta si alzi pensando di poter affermare il potere antiossidante delle arance: semmai avremo riportato il parere di qualche "addetto ai lavori" (più o meno ferrato non so: se per ogni affermazione dovessimo trovare verifiche scientifiche inoppugnabili il giornale non uscirebbe mai...). Dopo la sua mail ho anche provato una ricerca google. Le faccio un primo esempio: http://www.koimano.com/articolo.asp?id=25 . Poi, per questo come per altri siti (come, se me lo permette, per le sue affermazioni) credo che la verifica debba essere un po' più approfondita, rispetto ai tempi di una cronaca giornalistica. Però, per favore, la pianti con i sermoncini tipo ultima riga: le sue mail sono pubblicate, così come mille altre che vanno "contro" la linea editoriale della Gazzetta o gli interessi cui lei allude. Quindi, se dobbiamo confrontarci, facciamolo in modo un po' più serio. E non attribuisca a noi anche le contraddizioni di una scienza che non sempre è univoca. (G.B.)

    Rispondi

  • stefano

    18 Febbraio @ 16.16

    Io vorrei sapere dove avete trovato voi giornalisti della GdP che le arance hanno un "GRANDE POTERE ANTIOSSIDANTE". E' una cosa non vera, non esiste nessuna pubblicazione scientifica che dimostri questo. Anzi, l'Ist Naz. di Tumori è restio afare questa grande pubblicità alle arance. Le arance infatti contengono per 100 g di prodotto 45 mg di vitamina C, 15 in più di una mela. Il kiwi ne contiene 86!!!!!! Il potere antiossidante d un kiwi è molto più alto, allora perchè fare tutta questa pubblicità alle arance? Io lo il perchè in Italia c'è questa grande voglia di arance: bisogna aiutare la povera Sicilia Inoltre è altamente sconsigliato dagli oncologi ai malati di tumore di mangiare delle arance. Queste cose bisogna anche dirle. .... Ah no, per voi certe merendine ricche di conservanti, coloranti, zuccheri raffinati fanno bene. Bravi bravi.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

San Leonardo, stavolta niente «rito»

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

CALCIO

Buffon a quota 1000

CONCERTO

Mario Biondi, voce e ricordi

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

PROGETTO

Sala, c'è una badante per te: apre uno sportello

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

1commento

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

11commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

LONDRA

Ventottenne bolognese ferita ma già dimessa

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano