20°

36°

Salute-Fitness

La maternità al giorno d'oggi

Ricevi gratis le news
0

Madri non si nasce ma si diventa. Questo il punto di partenza, la motivazione che sta alla base degli attuali percorsi di accompagnamento al parto che trovano un rinnovato interesse nell’odierna cultura puerocentrica caratterizzata da una positiva attenzione verso i figli e da una crescente complessità di vissuti ed esperienze.
Epidurale o parto naturale? Allattamento al seno, misto o artificiale? Asilo nido, baby sytter o tagesmutter? Rientro al lavoro immediato o posticipato…?
Questi i quesiti su cui negli ultimi anni frequentemente si interrogano le coppie e  la donna in attesa.
I giornali, le riviste specializzate del settore fanno eco lasciando frequentemente la donna sola in una moltitudine  disorientante o viceversa «indirizzata» da un’informazione incasellante, schiacciante.
Le madri di oggi, infatti, non sono più le madri di ieri, sono cambiate. Come mutate sono le circostanze sociali in cui si realizza la maternità.
Nella società moderna più che mai l’identità  materna non è più considerata  un fatto naturale ma un’identità che si costruisce attraverso l’acquisizione e l’esercizio di abilità e competenze non riducibili alle sole abilità di gestione quotidiana del proprio bambino.
Divenire madri nel 2011 comporta una più complessa e precisa coscienza, richiede responsabilità e consapevolezza del ruolo familiare e sociale con cui ci si relaziona.
L’Associazione «Maternamente» con il suoi corsi cerca di dare risposta  alle molteplici e diversificate richieste della genitorialità di oggi attraverso la creazione di un percorso appositamente dedicato alla nascita e al post-parto. La creazioni di gruppi di neomamme e di neopapà  sono pensati per coloro che desiderano avvicinarsi al mondo del bambino ed interrogarsi sul significato del divenire genitori.
Si vuole offrire non solo uno specialistico  supporto formativo, ma soprattutto creare un’occasione di scambio emotivo in questo delicato momento di crescita personale e di coppia.
Il progetto crede fermamente che l’identità di ruolo si costruisca attraverso piccoli step, attraverso l’ascolto, la disponibilità, l’apertura al confronto, la consapevolezza dei propri limiti, l’attesa, la pazienza, il coraggio di intraprendere scelte in autonomia.
Si tratta di un cammino che coglie la possibilità di un dialogo, di uno scambio interattivo tra le molteplici parti protagoniste di questo scenario, di uno spazio in cui genitori e operatori si confrontano per sostenersi reciprocamente nelle difficoltà che la crescita di un figlio comporta e che molti versi trasforma. 
Maternamente non vuole sottovalutare né tantomeno dimenticare l’aspetto naturale legato alla maternità, desidera salvaguardare gli aspetti più sani e profondi attraverso l’ascolto degli istinti che dovrebbero sottendere certe scelte piuttosto di altre. Tutto ciò può avvenire solo nell’ottica di   un continuo e incessante confronto tra esigenze e possibilità che ciascuna realtà singolare prospetta, appoggiando la scelta più vicina e percorribile che si presenta di volta in volta e per ciascuno in maniera diversa, con l’attenzione, la criticità  e la flessibilità che ciascun contesto relazionale e familiare richiede.
In questo modo ha sostenuto la scelta di alcuni professionisti (psicologi, ostetriche, fisioterapisti, ginecologi, pediatri) che hanno permesso di pensare all’evento nascita come ad un momento esclusivo, trasformativo ma soprattutto anche naturale senza incappare necessariamente nella tentazione di promuovere procedure di facile e pronto utilizzo che non tengano in buon conto appunto delle reali possibilità che ciascuna singola realtà ha davanti a sé.
Non si può delegare a procedure sbrigative, preconfezionate ed omologate la complessità di questo antico evento bio-psicologico sacrificandone la molteplicità espressiva.
In questo Maternamente vuole offrire quel contributo originale e un po’ alternativo ai normali prodotti di settore già presenti sul mercato.
Il progetto vuole infine aprire la strada a nuove ed analoghe iniziative nella convinzione che crescere in un mondo nel quale adulti e bambini possono dialogare, cosi come genitori e figli, genitori e personale sanitario, è un’esperienza possibile.
RobertaBianchi
Elisa Mazzola
Psicologhe dell'associazione Maternamente
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Salvador Dalì, a 28 anni dalla morte i celebri baffi intatti

Spagna

A 28 anni dalla morte i baffi di Salvador Dalì sono intatti

Suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Musica

Suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park Video

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Lite al parco di via Milano: magrebino ferisce italiano con le forbici

PARMA

Lite al parco di via Milano: magrebino ferisce italiano con le forbici Video

ANTEPRIMA GAZZETTA

Bollette anomale e strani anticipi da pagare: le storie sulla Gazzetta di Parma

incidente

Scontro fra una moto, due auto e un camion in via Traversetolo: un ferito grave

Autostrada

Bisarca perde due auto in A1: traffico in tilt per ore. Traffico: code in Autocisa

Traffico sostenuto nel pomeriggio

Delitto San Leonardo

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

9commenti

carabinieri

Pusher in viale Vittoria: un lettore fotografa il blitz La sequenza

1commento

PARMENSE

Welfare a Langhirano: Legacoop e Ausl ai ferri corti

E' scontro sul Centro di cure progressive

CALCIO

Coppa Italia: il Parma inizia in trasferta con il Bari. Si gioca il 6 agosto

via picasso

"Sosta" al bar Tato nella notte: il ladri svuotano tre slot machine

L'amarezza del proprietario: il video

1commento

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

4commenti

tg parma

Operato alla testa, il sindaco di Varsi resta in Rianimazione Video

Parma

Vinicio Capossela insieme alla Filarmonica Toscanini: le foto della serata 

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

1commento

POLITICA

Bersani: «Il Pd senza identità sta tirando la volata alla destra»

Il leader di Articolo Uno al circolo Inzani ha commentato le sconfitte elettorali

Accoglienza

Ma cosa fanno i profughi? Ecco la loro giornata tipo

6commenti

fisco

Ingrosso di elettronica: maxi-frode da 60 milioni. Anche Parma coinvolta

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

TORINO

Figlio muore sul Cervino, la madre discute la  tesi Video

grecia

Scossa di 6,7: due turisti morti e 200 feriti a Kos Foto Video

SPORT

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

SOCIETA'

MANTOVA

Amiche muoiono per un incidente in scooter. Quell'ultimo video su Fb

Era qui la festa

Sorbolo: facce da... girone dei golosi Foto

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

EMISSIONI

Anche Audi gioca d'anticipo: interventi su 850mila diesel