18°

Salute-Fitness

I medici di base: certificati on line un grande caos

I medici di base: certificati on line un grande caos
0

Laura Ugolotti

Non si placano le polemiche dei medici di base sulle sanzioni previste per chi non rispetta la nuova procedura dei certificati on line; sanzioni non di poco conto, che vanno dalla sospensione dal servizio a quella della convenzione, fino all’arresto nel caso di falsi certificati. A scatenare l’opposizione dei medici non è tanto la procedura in sé, quanto le criticità del sistema informatico, che anziché facilitare le operazioni le rallentano, con in più il rischio di incappare in sanzioni penali. «Il sistema - spiega Francesco Bonagura, medico di base -, è molto complesso, richiede diversi passaggi sia per il riconoscimento delle credenziali del medico sia per l’invio del certificato». «Basta un piccolo errore nella compilazione - continua -, magari un numero sbagliato e c'è il rischio che questo venga interpretato come falso certificato». Da una parte i medici di base lamentano la scarsa efficienza del sistema informatico: «Lunedì - racconta Bonagura - ho impiegato anche 40 minuti per inviare un certificato. Il server è stato sottostimato e non era pronto ad accogliere tante richieste, il sistema si è bloccato più volte. Il risultato è che al posto dei due minuti che prima impiegavamo per un certificato ora ne impieghiamo anche 15-20, se il sistema non si blocca; tutto tempo che viene sottratto ai pazienti. Noi dobbiamo fare i medici, non i burocrati». Molte critiche sono arrivate anche da medici i cui ambulatori non sono raggiunti da Adsl, che hanno difficoltà a connettersi al sistema. «A tutti è stato fornito un computer - spiega Bonagura - ma spesso non basta». Anche perché a rallentare ulteriormente la procedura, ai problemi tecnici informatici si aggiungono quelli di sistema. «Alcune anagrafiche non sono aggiornate - spiega Nazaria Vecchi -, basta un indirizzo cambiato per generare errori e dover ripetere tutto da capo. Un problema non indifferente sono i nuovi Cap, che in molti casi non sono aggiornati. Lunedì è stata la giornata peggiore; oggi (ieri per chi legge, n.d.r.) è andata meglio, ma i tempi comunque si dilatano. Per noi, che abbiamo bisogno (se le cose vanno abbastanza bene) anche di 10 minuti per certificato, ma soprattutto per i pazienti che fanno la fila in sala d’aspetto». «Non siamo contrari all’informatizzazione - continua Vecchi - se serve a semplificare le cose e a venire incontro ai pazienti; però il sistema doveva essere organizzato meglio. Non possiamo essere noi medici a pagare per inconvenienti tecnici».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Jella latitante: il caso in Parlamento

Interrogazione

Jella latitante: il caso in Parlamento

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

Allarme

Un'altra truffa del gas, occhio ai falsi lettori di contatori

RUGBY

L'addio al campo di Pulli

Le grandi firme

Ubaldo Bertoli e la Parma del secondo dopoguerra

PENSIONI

Ape social, al via le domande

Noceto

Noceto senza tangenziale, Fecci alza il tiro

Viabilità

Troppi camion in paese, allarme a Vicofertile

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

5commenti

Incidente

Bimbo investito da un'auto a Fontanellato

Scontro auto-scooter a Sanguinaro: un ferito

IL FATTO DEL GIORNO

L'omicidio di Alessia Della Pia: Jella è libero in Tunisia, interrogazione in Parlamento

Inflazione

A Parma i prezzi corrono più della media nazionale: +2,5% ad aprile, pesano i carburanti

Aumentano alimentari, ristorazione e servizi per la casa, calano i prezzi dei settori Comunicazioni e Istruzione

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

9commenti

lega pro

Trasferta, crociati a Teramo in treno: ecco i convocati

Calcio

Derby, appello di Pizzarotti: "Sia una giornata di divertimento". Ai crociati: "I parmigiani credono in voi"

Il sindaco è intervenuto sul suo profilo Facebook

3commenti

meteo

Tra pioggia e arcobaleno in città, neve al Lago Santo Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

FERRARA

I carabinieri cercano il killer Igor e trovano gli spacciatori

Mondo

Il Papa in Egitto: viaggio di unità e fratellanza Video

SOCIETA'

Fisco

"Amazon ha evaso 130 milioni"

USA

A Los Angeles un luogo per gli amanti del gelato Video

SPORT

TENNIS

La Sharapova continua a vincere

Formula 1

Gp di Russia, prove libere: le Ferrari davanti a tutti

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche