22°

34°

Salute-Fitness

I medici di base: certificati on line un grande caos

I medici di base: certificati on line un grande caos
0

Laura Ugolotti

Non si placano le polemiche dei medici di base sulle sanzioni previste per chi non rispetta la nuova procedura dei certificati on line; sanzioni non di poco conto, che vanno dalla sospensione dal servizio a quella della convenzione, fino all’arresto nel caso di falsi certificati. A scatenare l’opposizione dei medici non è tanto la procedura in sé, quanto le criticità del sistema informatico, che anziché facilitare le operazioni le rallentano, con in più il rischio di incappare in sanzioni penali. «Il sistema - spiega Francesco Bonagura, medico di base -, è molto complesso, richiede diversi passaggi sia per il riconoscimento delle credenziali del medico sia per l’invio del certificato». «Basta un piccolo errore nella compilazione - continua -, magari un numero sbagliato e c'è il rischio che questo venga interpretato come falso certificato». Da una parte i medici di base lamentano la scarsa efficienza del sistema informatico: «Lunedì - racconta Bonagura - ho impiegato anche 40 minuti per inviare un certificato. Il server è stato sottostimato e non era pronto ad accogliere tante richieste, il sistema si è bloccato più volte. Il risultato è che al posto dei due minuti che prima impiegavamo per un certificato ora ne impieghiamo anche 15-20, se il sistema non si blocca; tutto tempo che viene sottratto ai pazienti. Noi dobbiamo fare i medici, non i burocrati». Molte critiche sono arrivate anche da medici i cui ambulatori non sono raggiunti da Adsl, che hanno difficoltà a connettersi al sistema. «A tutti è stato fornito un computer - spiega Bonagura - ma spesso non basta». Anche perché a rallentare ulteriormente la procedura, ai problemi tecnici informatici si aggiungono quelli di sistema. «Alcune anagrafiche non sono aggiornate - spiega Nazaria Vecchi -, basta un indirizzo cambiato per generare errori e dover ripetere tutto da capo. Un problema non indifferente sono i nuovi Cap, che in molti casi non sono aggiornati. Lunedì è stata la giornata peggiore; oggi (ieri per chi legge, n.d.r.) è andata meglio, ma i tempi comunque si dilatano. Per noi, che abbiamo bisogno (se le cose vanno abbastanza bene) anche di 10 minuti per certificato, ma soprattutto per i pazienti che fanno la fila in sala d’aspetto». «Non siamo contrari all’informatizzazione - continua Vecchi - se serve a semplificare le cose e a venire incontro ai pazienti; però il sistema doveva essere organizzato meglio. Non possiamo essere noi medici a pagare per inconvenienti tecnici».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Ferrara rovente: temperatura percepita 48 gradi

Non s'attenua l'allerta caldo

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

FURTI

Ladri in azione in un'azienda di via Borsari: rubati 400kg di barre d'acciaio

fidenza

Catena di soccorsi e affetto salva un capriolo investito

traffico intenso

Autocisa: dopo una mattinata difficile, coda esaurita

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

3commenti

L'AGENDA

Il primo sabato d'estate da vivere nel Parmense

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Salerno

Investe una donna e la uccide: è un attore di "Don Matteo" e "1993"

Stati Uniti

Boss mafioso scarcerato per vecchiaia: ha 100 anni

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

nuoto

Settecolli: Paltrinieri vince 1500 sl in 14'49"06

FORMULA 1

A Baku la Mercedes torna super. Le Ferrari inseguono

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse