-2°

10°

Salute-Fitness

Addio alla sigaretta, grazie ai Centri antifumo

Addio alla sigaretta, grazie ai Centri antifumo
1

 Un giovane studente chiede: «Esistono dei percorsi per smettere di fumare? Quali?»  

 
Risponde  il dottor Fabrizio Pallini, delegato del sindaco alla Sanità  
Il fumo di tabacco, nelle sue varie forme, non solo è un’abitudine, un piacere, un modo per rilassarsi, ma costituisce di fatto una dipendenza patologica da sostanze, seppur con minor impatto sociale di altri tipi di dipendenze.  Il meccanismo è identico: all’inizio l’assunzione della sostanza psicoattiva, in questo caso la nicotina, può essere addirittura spiacevole ma, per i suoi effetti sulla psiche, sull’umore, sull’attenzione e sulla concentrazione, in poco tempo diventa un comodo aiuto in tante situazioni, fino ad arrivare a sembrare indispensabile in molti momenti della giornata. 
Alla fine la sua assenza produce effetti negativi a cui si pone rimedio accendendo un’altra sigaretta. La Regione Emilia-Romagna pubblica ogni anno un rapporto su «Consumo e dipendenze da sostanze», in cui la dipendenza da fumo è ampiamente trattata e tenuta sotto stretta osservazione.
Diciamo però che se il 66% della popolazione ha provato a fumare sigarette almeno una volta nella vita, «solo» il 35%, cioè poco più della metà, ha continuato a fumare. Le differenze fra uomini e donne si fanno sempre minori. Dopo una prima iniziale diminuzione dei consumi di tabacco, anche per effetto della legge Sirchia - introdotta nel 2003 per regolamentare il fumo in tutti i locali chiusi pubblici e privati (compresi i luoghi di lavoro e le strutture del settore dell’ospitalità), efficace soprattutto per la riduzione del pericolo costituito dal fumo passivo, particolarmente nocivo e pericoloso per gli «organismi in crescita», come bambini e ragazzi, in cui l’immaturità dei meccanismi di protezione naturali rende ancor più suscettibili di malattia i tessuti e gli organi bersaglio -, oggi assistiamo ad un aumento dei fumatori: negli ultimi 12 mesi, tra i 25-34enni si è notato un incremento dei consumi dal 32 al 41% nelle femmine e dal 36 al 45% nei maschi.
Le malattie correlate al fumo di tabacco sono note e le riassumiamo rapidamente: sono di natura tossica e cancerogena e coinvolgono non solo l’apparato respiratorio, ma anche il cuore e il circolo legati come sono dalla necessità di ossigenazione del sangue.
 Se l’abitudine o la dipendenza è difficile da vincere, chi voglia - o debba - smettere di fumare può contare oggi sull’aiuto dei «Centri antifumo»,  strutture sanitarie attive anche a Parma che attuano un vero e proprio trattamento di disassuefazione dopo aver raccolto le abitudini del fumatore, aver valutato il grado di dipendenza da nicotina e il suo stato di salute complessivo.  Tale trattamento ha durata variabile, ma mediamente di un anno data l’effettiva difficoltà di ottenere risultati duraturi. Dal 2007 la Regione Emilia Romagna ha ritenuto di ampliare il contrasto al tabagismo attraverso l’adozione di diverse misure fra cui quella di agevolare l’accesso ai Centri antifumo, rendendo completamente gratuito il percorso di disassuefazione.
Il Centro antifumo di Parma è attivo all’Ospedale Rasori, lunedì e giovedì dalle 14.30 alle 19.30, tel. 0521/703494 per informazioni e prenotazioni. Per accedere basta l’impegnativa del medico curante, senza il pagamento di ticket.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • biba

    14 Febbraio @ 22.32

    Forse il Dr. Pallini non sa che contattare il centro antifumo presso l'ospedale Rasori è impossibile, nei giorni di apertura, come indicato nell'articolo, non c'è nessuno e altrettanti, cioè nessuno, risponde al telefono!!!! Provato e riprovato più volte, e se si chiedono informazioni sul posto bocche cucite, non sanno niente!!! Peccato, quando c'è la volontà spesso mancano gli aiuti tanto acclamati.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Bello Figo Roma non ti vuole", ancora minacce al rapper

rapper

"Bello Figo Roma non ti vuole", ancora minacce al rapper

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi

documentari

Oscar: il parmigiano Rosi agguanta la nomination con "Fuocoammare"

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Sopralluogo a Cassio per dare le risposte che mancano

DELITTO DI NATALE

Sopralluogo a Cassio per dare le risposte che mancano

2commenti

carabineri

Sessanta cellulari per contattare fornitori e clienti: arrestato spacciatore

3commenti

lirica

Festival Verdi '17, Meo: "Artisti e produzioni di alto livello" Video

Dedicato a Toscanini nel 150° anniversario dalla nascita. Per lo Stiffelio, al Teatro Farnese, pubblico in piedi

Poltica

Pizzarotti con il centrosinistra? Pd, scintille tra Parma e Bologna

Merola: "Lo coinvolgerei". Serpagli: "Nell'Ulivo il gioco è di squadra". Pizzarotti: "Parma ben amministrare, il Pd locale dovrebbe essere contento e non zittire"

big match

Venezia-Parma: sold-out (per i tifosi crociati)

Per chi resta a casa: diretta su Tv Parma (domenica 14.30)

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

SCUOLA

Notte dei licei: il Classico Maria Luigia Gallery

sorbolo

Tenta la truffa dello specchietto, ma la vittima lo beffa

1commento

incidente

San Polo di Torrile e Baganzola, due auto fuori strada: due feriti

privacy

L'Università di Parma tutela gli studenti che cambiano sesso: saranno "alias"

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

6commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

1commento

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

la bacheca

56 opportunità per chi cerca lavoro

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

incidente

Elicottero del 118 precipita nell'aquilano: tutti morti i sei a bordo

ricerche in corso

Rigopiano, recuperati i corpi di tre donne e quattro uomini: le vittime salgono a 16

SOCIETA'

salute

I pericoli delle patate «tossiche»

video

La videocandidatura del "Pizza" è social-ironica

1commento

SPORT

sci

Valanga rosa: Plan de Corones vince la Brignone, la Bassino 3/a

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto