24°

Salute-Fitness

Starnuti e lacrime: allergie in agguato

Starnuti e lacrime: allergie in agguato
0

 Tra pochi giorni inizia la primavera, stagione che per
chi soffre di allergie ai pollini è caratterizzata da occhi che lacrimano, naso che cola, addirittura asma. Ma quali sono le armi a disposizione della popolazione allergica – a oggi il 25% del totale ma secondo gli esperti  in costante aumento – e come prevenire questa fastidiosa malattia, dovuta a un malfunzionamento del nostro sistema immunitario?
Ne parliamo con Patrizia Barcella, allergologa della Casa di cura Piccole Figlie, che sottolinea subito il suo punto di vista sull’argomento: «Deve diffondersi sempre di più la consapevolezza che esiste l’allergologia che non cura solo i sintomi ma prova a intervenire sulla causa delle allergie. Troppo spesso ci ritroviamo nei nostri ambulatori adulti asmatici che potevano invece essere curati da bambini. Il messaggio deve arrivare soprattutto alle mamme di oggi: se vostro figlio mostra anche lievi sintomi allergici, dalla dermatite atopica alla tosse, dalla rinite alla congiuntivite, portatelo dal pediatra e fatevi indirizzare all’allergologo. Una rinite allergica non curata può evolvere poi in asma; se si interviene subito con l’immunoterapia invece si evita di arrivare all’asma e si può avere la remissione sintomatologica. Non solo, non sono rari i casi in cui si sviluppa un’allergia a una sola sostanza e si finisce poi per diventare soggetti poliallergici: anche per queste persone una terapia precoce può evitare la comparsa di più allergie. O ancora, esistono le allergie incrociate, così chi è allergico alla betulla può essere allergico alla mela, chi è allergico alle graminacee può incorrere in reazioni spiacevoli dopo avere mangiato pesca, pomodoro, kiwi, melone o anguria, soprattutto se questi alimenti vengono ingeriti nella stessa stagione in cui sono presenti i pollini».
Numerosi  e diversi i pollini che possono provocare reazioni allergiche: per capire qual è la causa scatenante dell’allergia si può collegare il periodo in cui compaiono i sintomi con un calendario pollinico, in modo da sapere quali allergeni sono presenti in quel periodo.
Per esempio, se l’allergia inizia a febbraio o marzo si sarà sensibili ai pollini degli alberi (betulla, quercia, ontano, nocciolo), da aprile a giugno invece gli allergeni più diffusi sono i pollini delle graminacee, della lanciuola e della parietaria. Se l’allergia ha il suo picco ad agosto, il responsabile sarà l’assenzio, o l’ambrosia.
Secondo Barcella, il ricorso ad antistaminici o a cortisonici per alleviare i sintomi dell’allergia non agisce sulla causa della malattia, ma solo sui suoi sintomi.
 «L’allergia infatti è una disregolazione del sistema immunitario.  Possiamo immaginare il sistema immunitario di una persona allergica come un soldato in trincea che sta sbagliando l’obiettivo:  invece di sparare contro i nemici rivolge le sue armi contro i commilitoni. Così, nei soggetti allergici si creano anticorpi di tipo IgE contro sostanze innocue, come i pollini, invece che contro i virus o i batteri. Le IgE provocano poi in particolari cellule dette mastociti il rilascio dell’istamina, la sostanza che è responsabile di tutti i sintomi dell’allergia, dalla rinite, alla congiuntivite all’asma fino (nel caso delle allergie alimentari) allo shock anafilattico. A questo punto, quando viene rilasciata l’istamina, a noi allergologi non rimane che somministrare ai pazienti farmaci antistaminici o cortisonici. La strada migliore, l’unica terapia che agisce sulla causa dell’allergia, prima che l’istamina venga rilasciata e prima che si attivino gli anticorpi, è quella dell’immunoterapia specifica (il cosiddetto “vaccino”)».
I vaccini per l’allergia contengono la sostanza allergizzante, unita a particolari sostanze dette adiuvanti che potenziano la risposta immunitaria: la terapia – che può durare dai tre ai cinque anni – prevede la somministrazione di dosi crescenti di allergene.
 «I due  modi più diffusi di somministrazione sono le iniezioni oppure la terapia sublinguale, che è molto utilizzata nei bambini» aggiunge Barcella, «In campo immunologico poi si stanno sperimentando strade sempre nuove, dai peptidi, a nuove vie di somministrazione: dai vaccini intralinfonodali eco guidati, alla possibilità di una somministrazione transdermica per le allergie alimentari: in questo campo non si è mai abbastanza all’avanguardia».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Samsumg volta pagina, affida il rilancio al Galaxy S8

hi-tech

Samsung, esce il Galaxy S8: lo smartphone del rilancio

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

Bimbi

virale

Il padre che veste quattro baby in un sol colpo Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria degli Argini

Osteria degli Argini

CHICHIBIO

«Osteria degli Argini», tutto fatto in casa con cura

Lealtrenotizie

Arrestato studente con 60 grammi di «fumo»

VIA VERDI

Arrestato studente con 60 grammi di «fumo»

Medesano

Omicidio-suicidio a Felegara, il ricordo degli amici: "Due coniugi legatissimi"

SAN LAZZARO

Medico aggredito e rapinato nel suo studio

3commenti

TRAVERSETOLO

Il rock «di centrodestra» del Primo Maggio

Ozzano

Vandali al cimitero: auto danneggiate

Calcio

Parma, l'abbraccio dei tifosi

violenza sulle donne

Sviene al lavoro: era stata massacrata di botte dall'ex. Arrestato il 32enne

La donna ora versa in gravissime condizioni e si teme per la sua vita

4commenti

TORNOLO

Don Massimo lascia le sue cinque parrocchie

"Quarta Categoria"

Oggi un derby "Special": Reggiana-Parma

TERENZO

L'Asiletto, i bimbi a scuola dalla natura

Incidente

Via Montanara, scontro tra quattro auto

Un ferito non grave trasportato al Maggiore. La strada chiusa per un'ora

Molinetto

Supermercato: mette in vendita salumi inserendo nel prezzo la tara. Denunciato

4commenti

lutto

E' morta Alice Borbone-Parma, la nipote dell'ultimo duca di Parma Foto

1commento

intervento

Pellacini: "Comune e Provincia svendono quote delle Fiere di Parma"

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

dramma

Felegara, con un coltello uccide la moglie malata e si suicida Foto Video

I corpi di Wilma Paletti e Gianfranco Carpana ritrovati dai figli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Dal cinema italiano segnali di primavera

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

BARI

Neonata abbandonata in spiaggia e morta: fermata una 23enne

Terrorismo

Sgominata una cellula di jihadisti in centro a Venezia

SOCIETA'

Chat

Dal velo islamico allo yoga: arrivano 69 nuove emoji

RICETTA

Come preparare i brownies al cioccolato bianco e fondente

SPORT

Sport

Tuffi: Tania Cagnotto verso l'addio

tg parma

D'Aversa: "Serie B ancora raggiungibile". Calaiò: "Serve miracolo"

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon