13°

31°

Salute-Fitness

Il parmigiano Piero Anversa scopre cellule-madri nei polmoni

Il parmigiano Piero Anversa scopre cellule-madri nei polmoni
22

Nascosto nei nostri polmoni c'è un tesoro di cellule staminali che potrebbe in futuro essere usato per allestire terapie personalizzate ripara-polmoni. Scoperte da uno scienziato parmigiano che lavora all’estero ormai da molti anni, le staminali sono infatti capaci di rigenerare tutti gli elementi che compongono il polmone, gli alveoli, i bronchioli, i vasi sanguigni.
E' un nuovo colpo messo a segno da Piero Anversa, direttore del laboratorio per la medicina rigenerativa del Brigham and Womens Hospital della Harvard University di Boston.
Il suo importante risultato viene reso noto questa settimana dalla rivista Nature.
«Questa ricerca – spiega Anversa – descrive per la prima volta la cellula staminale dei polmoni umani la cui scoperta ha le potenzialità di offrire a coloro che soffrono di patologie polmonari croniche una opzione terapeutica totalmente nuova rigenerando e riparando le aree danneggiate del polmone».
Originario di Parma, classe 1938, Anversa è un vero e proprio «cacciatore» di cellule staminali: ha scoperto quelle del cuore nell’uomo e in altri animali e ha anche raccolto numerose prove del fatto che le cellule staminali presenti nel midollo osseo possono riparare il cuore generando nuovo tessuto miocardico e vasi sanguigni. Anversa si è imbattuto nelle staminali cardiache proprio mentre studiava le cellule del midollo osseo, fino a quel momento le uniche utilizzate per sperimentare la rigenerazione del cuore. La scoperta delle staminali cardiache ha rivoluzionato questo settore sperimentale della medicina rigenerativa, infatti le staminali del cuore sono ad oggi le più promettenti per curare un paziente dopo un infarto e restituirgli un 'cuore nuovò perfettamente funzionante. E lo scienziato italiano sta testando questa ipotesi in una sperimentazione clinica che consiste nel prelevare un campione di staminali dai pazienti infartuati, moltiplicarle in provetta e poi reinfonderle nel loro cuore danneggiato per vedere se sono capaci di ripararlo. In questo modo il cuore ritorna sano e il paziente non sviluppa insufficienza cardiaca, tipico e grave strascico dell’infarto.
Adesso che l’italiano ha scoperto una analoga fonte di cellule staminali nei polmoni, va da sè che lo stesso sogno di rigenerare organi e tessuti si può estendere anche a questi altri organi vitali. L’idea è cioè che le staminali polmonari siano usate per rigenerare l’organo danneggiato di pazienti con malattie respiratorie croniche.
Gli esperti hanno estratto le cellule da campioni di tessuto polmonare umano ottenuti durante interventi chirurgici. Poi hanno sottoposto le cellule a vari test in provetta e su animali. Ai test le cellule sono state promosse come vere staminali perchè sanno moltiplicarsi, sono capaci di formare il tessuto polmonare nelle sue varie componenti (bronchioli, alveoli etc) e, trapiantate nei polmoni malati di topolini, sono state in grado di integrarsi e di rigenerare il tessuto degli animali riparandone i polmoni.
Ora non resta che continuare le ricerche e avviare i test clinici sull'uomo.
(Paola Mariano per l'agenzia Ansa)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gianluca

    25 Maggio @ 16.17

    "la malattia negli animali è indotta artificialmente per ottenere un modello animale paragonabile alla patologia umana" MA VI RENDETE CONTO CHE CHI HA SCRITTO QUESTA COSA HA AMMESSO CHE STANNO LAVORANDO CON IL FONDOSCHIENA? NON SONO AFFIDABILI ..... UN ANIMALE NON SVILUPPERA' MAI QUESTE MALATTIE E SE DOVESSE FARLO NON CERTO IN QUESTE CONDIZIONI ....... RIPETO: SIETE IL PEGGIOR CANCRO DELLA SOCIETA'

    Rispondi

  • Gianluca

    25 Maggio @ 16.06

    X SCIENZA!!!! Ma non si vergogna di sparare cavolate a nastro? Il 90% non è il 100% quindi non è attendibile. I farmaci testati su animali vengono ritestati cmq sugli umani altrimenti se fosse come dice lei come spiega, ad esempio, quanto successo con la Talidomide, lo Stilbestrolo, il Vioxx??? E gli esempi sono molteplici ..... mi risponda su questi 3 !!!!!!! Io non mangio carne,pesce,uova, latticini, NESSUN PRODOTTO ANIMALE (miele compreso) , non uso capi in pelle/cuoio/pelliccia. Io mi auguro di incontrarla in piazza mentre facciamo un banchetto contro la vivisezione ma non le darò la mano perchè non mi voglio sporcare di sangue!! BASTA CAVOLATE!!!! I FRUSTRATI SIETE VOI PSEUDO SCIENZIATI. SIETE IL VERO CANCRO DELLA SOCIETA'

    Rispondi

  • SCIENZA!!!

    19 Maggio @ 15.11

    io faccio parte della gente "malata,cattiva,celebrolesa,frustrata" solo perchè mi occupo di sperimentazione animale. vorrei solo chiarire un paio di punti: la malattia negli animali è indotta artificialmente per ottenere un modello animale paragonabile alla patologia umana. si utilizzano gli animali (e in particolar modo i ratti) perchè hanno un tempo di riproduzione breve (3settimane) ma soprattutto hanno un genoma uguale al 90% a quello umano. tutti i trial clinici umani sono preceduti da una OBBLIGATORIA sperimentazione animale, che permette di rivelare gli effetti tossici immediati del farmaco in questione. secondo voi quindi sarebbe meglio provarlo direttamente sull'uomo senza nemmeno sapere quali potrebbero essere le conseguenze?? gli "effetti collaterali anche gravi" da tenere sempre presenti quando si assume un farmaco possono manifestarsi anche a distanza di molti anni dall'immissione in commercio, per questo esiste la Committe on Safety of Medicines che si occupa della farmacovigilanza. nessun farmaco sarà mai sicuro e senza alcuna controindicazione. per SCIENZA??: prima di sparare a zero sulla sperimentazione animale si è informato sull'argomento?? i nostri ratti prima di essere sacrificati vengono anestetizzati e sedati, l'ultima cosa che vogliamo è che soffrano. non torturiamo nessuno. lei la mangia la carne?? non le dispiace sapere che le mucche che mangia prima di essere scuoiate non subiscono alcuna anestesia?? chi è allora la gente malata,cattiva,celebrolesa e frustrata??

    Rispondi

  • kim

    14 Maggio @ 12.53

    ma se è stato già sperimentato sui topi COME MAI OCCORRE FARE TEST CLINICI SULL'UOMO?????FORSE PERCHè QUELLI SUI TOPI SERVONO SOLO A PARARSI IL....????? Vorrei anche sapere se la malattia INDOTTA SICURAMENTE in modo artificiale nel topo ha la stessa valenza di una malattia con un decorso naturale nell'uomo,a questo forse l'"esimio" torturatore (i veri scienziati sono un'altra cosa) potrebbe rispondere?

    Rispondi

  • Gianluca

    14 Maggio @ 09.11

    Sandro le rinnovo l'invito a riflettere prima di scrivere ..... mai sentito parlare del Talidomide, del Vioxx, dello Stilbestrolo ???? Andiamo avanti? Se io non so qualcosa di un argomento non ne parlo, mi informo e poi eventualmente dico la mia ..... non mi metto a sparare a zero!!! E poi non parliamo di metodi "alternativi" ma SOSTITUTIVI!!!! La sperimentazione sugli animali E' TOTALMENTE INUTILE E GRAVEMENTE PERICOLOSA PER L'UOMO ... solo che la lobby di industrie farmaceutiche (che lo sa benissimo) non ha interesse a divulgarlo altrimenti perderebbe buona parte dei suoi soldi. Non si è mai chiesto perchè sui farmaci scrivono "può avere effetti indesiderati anche gravi?" Sarà perchè sui topi/conigli/cani/gatti ha un effetto e sui cosidetti "umani" un altro? Se ci troveremo in piazza sarò lieto di spiegarle a voce quanto sto scrivendo.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington

Sport

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza sulla Pietra di Bismantova: ferito 25enne di Parma

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

berceto

Scontro tra moto sulla strada del Cento Croci: cadono in tre

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

4commenti

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere: c'è chi parla di scelta azzardata

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

SEMBRA IERI

Sembra ieri: via Farini affollata di autobus (1998)

traffico

Autovelox: i controlli fra il 29 maggio e il 1° giugno

1commento

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

salso

Terme, via libera alla liquidazione

Autostrada

Incidente e traffico intenso: code in A1 e in A15 in serata

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

PARMA

Gag, solidarietà e... abbracci gratis: i clown di corsia in piazza Garibaldi Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

URBINO

Bimbo morto di otite: indagati il medico e i genitori, donati gli organi

ravenna

Blue Whale: la Polizia "salva" una studentessa di 14 anni

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover