Salute-Fitness

Vivere bene l'estate: come difendersi dal grande caldo

Vivere bene l'estate: come difendersi dal grande caldo
0

di Mabel Bocchi

 Le temperature, assente il temibile «El Nino» saranno ben distanti da quelle che nel 2003 crearono non pochi problemi a tutti noi. Dunque niente clima estremo, ma caldo sì e anche con una buona dose di umidità. Un connubio che certamente non ci faciliterà la vita, ma dal quale ci si può difendere. 

Insomma, vivere bene l’estate con le sue temperature spesso sopra quota 30 si può, ma è necessario attivare delle indispensabili precauzioni. Accorgimenti validi per tutti, ma soprattutto per anziani, malati cronici e bambini, i più esposti ai disturbi più o meno gravi provocati dal caldo eccessivo. 
Innanzitutto, è fondamentale porre una particolare attenzione alla cosiddetta termoregolazione, quel meccanismo messo in atto dall’organismo per mantenere costante la temperatura corporea di fronte al cambiamento della temperatura ambientale, attraverso l’adattamento dei processi di produzione e dispersione del calore. 
Se la nostra personale colonnina sale - i fattori che la influenzano sono la temperatura esterna e il movimento - il corpo provvede all'istante al raffreddamento attraverso la sudorazione che, altro non è, che un velo di acqua misto a urea e sali minerali che, evaporando, sottraggono calore alla pelle, realizzando così il raffreddamento. Il meccanismo funziona alla perfezione se l’umidità dell’aria non è eccessiva, diversamente, il sudore non evapora più, si appiccica addosso e la temperatura corporea anziché abbassarsi si alza progressivamente. 
In tal caso che rimedi adottare?  «In primo luogo, per evitare la disidratazione – precisa il professore Leone Arsenio responsabile del Servizio di malattie del ricambio e diabetologia dell’Ospedale di Parma - occorre bere molto spesso, anche quando ancora  non si percepisce distintamente la sensazione di sete. Consiglio valido soprattutto per bambini e anziani, che hanno un sistema di regolazione più fragile. L'acqua, il principale costituente dell'organismo, rappresentando in media il 60% del totale, quando bevuta  in eccesso è rapidamente eliminata con le urine, a meno che non siano presenti particolari gravi situazioni patologiche. La sua mancanza, al contrario, può essere molto pericolosa o addirittura letale. L'acqua  di rubinetto va benissimo. Da evitare, viceversa, le bevande  dolci  e   quelle nervine come caffè, tè o karkadè. La caffeina, inoltre, è diuretica e potrebbe accentuare la perdita di liquidi. Assolutamente  sconsigliato l'alcol, un vasodilatatore che  dopo un'iniziale sensazione di freschezza, accentua poi la sensazione di calore».
 Ma occorre fare attenzione anche a non esagerare con i liquidi: il massimo consentito sono circa 9 litri di acqua al giorno. Superata questa soglia il sangue aumenta di volume andando a diluire ancor di più le già ridotte concentrazioni ematiche dei vari elettroliti, soprattutto di sodio. 
Il risultato di tale comportamento, denominato  iponatremia, tipico dell'intossicazione da acqua, può essere molto grave. Addirittura letale è stato per un’atleta di 28 anni morta, per encefalopatia iponatriemica, durante la maratona di Boston, per avere bevuto 15 litri di fluidi durante le 6 ore della sua corsa. 
Un aiuto contro le alte temperature arriva anche dall’alimentazione.  L’idratazione, infatti, non avviene solo attraverso le classiche bevande, ma anche grazie ad un regime alimentare ricco di cibi vegetali. 
«Da evitare pasti abbondanti e ricchi di grassi – prosegue il diabetologo  - che  richiamano acqua nello stomaco nello sforzo della digestione, aumentando la sete. Tenendo presente che in estate il nostro organismo necessita di meno calorie, circa 1.500 per le donne e 2.500 per gli uomini, è preferibile rispondere alle esigenze caloriche dell’organismo senza  affaticarlo. L'ideale sono cinque pasti leggeri al giorno: i tre principali più due spuntini. L’altro modo per non farsi sopraffare dal caldo è scegliere bene i cibi.  Per non sovraccaricare troppo l’apparato digerente è bene limitare anche il consumo di proteine, preferendo eventualmente quelle contenute nel pesce, anziché nella carne. Senza esagerare  è consentito  concedersi sorbetti e gelati alla  frutta. L’equilibrio idrico dell’organismo viene garantito anche da un corretto rapporto tra sodio e potassio che deve sempre mantenersi nella proporzione di 1 a 3. Bisogna quindi limitare i cibi più ricchi di sodio come gli insaccati, quelli in scatola, i formaggi stagionati, i dadi e non aggiungere alle preparazioni più di un cucchiaino di sale da cucina al giorno».
«Per assicurarsi - prosegue -, invece, le giuste quantità di potassio, è sufficiente una dieta ricca di legumi, spinaci, carote, patate, orzo, albicocche, kiwi. Un aiuto prezioso arriva anche dalle vitamine: la vitamina A, presente nei vegetali giallo-arancio o nelle foglie verdi, contiene anti-ossidanti e combatte la pelle secca; la vitamina C protegge i capillari fragili e si trova nelle fragole, negli agrumi, nel radicchio e nei cavolfiori; la vitamina E combatte i radicali liberi ed è presente nel fegato e negli oli vegetali».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

1commento

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

7commenti

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Terremoto

Nuova scossa in Appennino: magnitudo 2.2

Epicentro vicino a Solignano e Terenzo

Anteprima Gazzetta

Massimo Barbuti è il nuovo allenatore del Fidenza Video

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Unità di crisi

Legionella: la causa del contagio forse individuata entro fine dicembre

A gennaio la relazione finale sull'epidemia. Nuovi controlli sui malati

1commento

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

10commenti

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

5commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

36commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

9commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

ROBOTICA

Con il "guanto" hi-tech i quadriplegici mangiano da soli

SOCIETA'

lettere

Cane ucciso da un cacciatore: "Terribile e inaccettabile"

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Formula Uno

Zanardi: "Il ritiro di Rosberg mi ha stupito moltissimo"

Formula uno

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

ECONOMIA

istat

Un italiano su 4 a rischio povertà: ecco a cosa si rinuncia

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà