-1°

Salute-Fitness

Prevenzione del tumore al seno: torna "ottobre in rosa"

0

Sarà una campagna ricca di appuntamenti in città e provincia: appuntamenti diversi caratterizzati dall’obiettivo comune di ricordare a tutte le donne l’importanza della prevenzione per contrastare il tumore al seno. Torna per tutto il mese di ottobre la campagna di sensibilizzazione “Nastro Rosa”, promossa sul territorio dalla sezione provinciale della Lega italiana per la lotta contro i tumori (Lilt) con l’azienda ospedaliero-universitaria e l’azienda Usl di Parma e in collaborazione con Comune e Provincia di Parma.
Un calendario ricco di appuntamenti per sensibilizzare in modi e con linguaggi diversi: dagli incontri informativi ai convegni, fino alle sfilate di moda e agli spettacoli teatrali. Oltre naturalmente alle consuete visite gratuite di prevenzione a Parma e in provincia.
Il filo rosso del calendario, si diceva, è il messaggio. Un messaggio estremamente importante, perché è noto che la diagnosi precoce aumenti la probabilità di sconfiggere il tumore al seno.
“Questo mese in rosa è un appuntamento tradizionale e denso di significato per tutte le donne, perché è portatore di un messaggio fondamentale: una visita precoce può salvare la vita, e la prevenzione in questo campo può fare davvero la differenza”, ha detto nella presentazione di oggi in Provincia l’assessore provinciale alle Politiche sociali Marcella Saccani. “Sarà un mese ricco di iniziative, che tutte insieme servono a sensibilizzare in modi diversi su un tema di fondamentale importanza come la prevenzione del tumore al seno. Una prevenzione che passa necessariamente attraverso le visite. Invito tutte le donne a farle: sono dieci minuti che salvano la vita, perché prevenire è vivere”, ha spiegato la presidente della Lilt di Parma Stefania Pugolotti.
Anche quest’anno l’apertura della campagna sarà suggestiva: venerdì 30 settembre alle 19,30 nell’atrio dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma prenderà il via l’accensione dei monumenti in rosa alla presenza delle autorità: si coloreranno di rosa il Padiglione d’ingresso all’Ospedale, la sede della Direzione del Distretto di Parma dell’Ausl in viale Basetti e il Ponte De Gasperi, e da quest’anno sarà in rosa anche l’Euro Torri.
“Si vuole lanciare un messaggio importante a tutte le donne”, ha confermato il direttore del Distretto di Parma dell’Ausl Giuseppina Ciotti. “L’Ausl fin dall’inizio dell’attività di screening è particolarmente impegnata in questo settore, perché la prevenzione può davvero salvare delle vite: per il tumore al seno è dimostrato che la diagnosi precoce salva la vita”, ha continuato, ricordando che “l’Ausl ha investito nelle tecnologie: dal 2010 tutti gli apparecchi sono digitalizzati, quindi una mammografia può essere letta in tutte le strutture della rete” e che “dal luglio 2010 il nostro centro screening è stato trasferito all’Ospedale, vicino al centro senologico, nell’ottica di un centro sempre più integrato”. Investimenti rilevanti anche per l’Azienda ospedaliera, come ha confermato Maria Pompea Bernardi, responsabile della struttura semplice dipartimentale Organizzazione sviluppo e monitoraggio dei processi sanitari: “L’Azienda ospedaliero-universitaria ha investito tanto su questo tema. Innanzitutto per costruire il Centro senologico e poi per dar vita a un vero e proprio percorso diagnostico-terapeutico per la donna che si reca nella nostra azienda”.
“Aderiamo anche quest’anno con convinzione a questa campagna: siamo professionisti che hanno a che fare quotidianamente con la prevenzione e siamo particolarmente sensibili al tema”, ha osservato Cecilia D'Aloia,  responsabile della struttura semplice Centro senologico e Percorso diagnostico terapeutico Tumore alla mammella dell’Azienda ospedaliero-universitaria, che ha rimarcato il lavoro del centro senologico, “importante realtà, attiva dal 2007, in cui lavorano varie professionalità”, soffermandosi sul “lavoro d’equipe, multidisciplinare”, sulla presa in carico integrata della paziente, e sottolineando il “crollo delle liste d’attesa per la mammografia”.
“Lo scorso anno abbiamo fatto 24mila mammografie, da cui sono scaturiti approfondimenti diagnostici di diverso tipo, e abbiamo diagnosticato 153 lesioni neoplastiche, distribuite in tutte le fasce d’età. Abbiamo ampliato lo screening, prima regione in Italia, anche al quinquennio 45-49 anni e al quinquennio 70-74, che si aggiungono così alla fascia storica 50-69 anni”, ha spiegato Giovanni Maria Conti, responsabile del programma di screening mammografico dell’Ausl. “Il risultato diagnostico è stato molto buono, i dati sono estremamente confortanti: se paragonati a quelli della media regionale ci troviamo in una situazione di privilegio. E la scarsa percentuale di neoplasie in stadio avanzato riscontrate testimonia che abbiamo lavorato bene. Abbiamo una percentuale di diagnosi anticipata del 36%, molto meglio della media regionale, e il 70% di lesioni in situ uguali o inferiori al centimetro, e anche su questo i dati sono migliori della media regionale. Tutto questo dimostra una volta di più l’importanza del controllo periodico puntuale”.
Nel corso della presentazione è intervenuto anche Mario Benecchi, tra gli organizzatori dell’evento speciale previsto per il 29 ottobre al Palacassa (dalle 19,30): “Con Parma nel cuore a favore di Lilt”, una serata tra arte, moda, musica e gastronomia per la Lilt di Parma.
La campagna Nastro Rosa è realizzata con il patrocinio di Regione Emilia Romagna-Assemblea Legislativa, Università degli Studi di Parma e Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Parma e con la collaborazione di: Associazione Verso Il Sereno, Chiesi, UPI, Estée Lauder e Ceres.

La campagna “Nastro rosa” - La campagna “Nastro Rosa” è stata ideata nel 1989 negli Stati Uniti da Estée Lauder. In Italia partner della campagna è la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, da sempre impegnata nella diffusione della cultura della prevenzione delle malattie tumorali. Ottobre è il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno con lo scopo di sensibilizzare il pubblico femminile sull’importanza vitale sia della prevenzione sia della diagnosi precoce di questa patologia che è in tutto il mondo occidentale il primo tumore femminile per numero di casi e la cui incidenza è in costante aumento.
Come ogni anno, anche per la campagna 2011, la Lilt ha potenziato i propri ambulatori, peraltro aperti tutto l’anno, per dare la possibilità a tutte le donne che si prenoteranno di sottoporsi, gratuitamente, a visite senologiche e strumentali.

La Lilt - La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori  è a livello nazionale un ente pubblico su base associativa che opera sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica e sotto la vigilanza del Ministero della Salute, mentre a livello locale è un’associazione di volontariato riconosciuta Onlus. Compito istituzionale primario è la prevenzione oncologica.
La sezione provinciale di Parma svolge un’ampia azione di prevenzione oncologica operando su tre fronti: prevenzione primaria (abitudini e stili di vita), prevenzione secondaria (visite per la diagnosi precoce), e ricerca scientifica. Inoltre offre alla popolazione visite completamente gratuite per la prevenzione dei tumori più diffusi, nei suoi ambulatori di Parma e provincia.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le evoluzioni al palo di Maria Aguiar

Pole dance

Evoluzioni al palo: Maria Aguiar è campionessa sudamericana Video

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

4commenti

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

lega pro

Parma: missione punti e continuità

Crociati in campo al Tardini, oggi, alle 14.30 contro il Teramo

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

3commenti

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

6commenti

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

2commenti

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Fuori Orario

Serata "I love Rock": ecco chi c'era Foto

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

2commenti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

A volte fa più male la gentilezza

ITALIA/MONDO

Crisi di governo

Mattarella convoca Gentiloni al Quirinale. Renzi: "Torno a casa davvero"

turchia

Autobomba nel centro di Istanbul: 13 morti e decine di feriti

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

5commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti