-2°

10°

Salute-Fitness

Telefonini e rischi per la salute: scienziati divisi. Voi come vi regolate?

Telefonini e rischi per la salute: scienziati divisi. Voi come vi regolate?
Ricevi gratis le news
21

Ad oggi, non ci sono prove certe sul fatto che l’uso dei cellulari sia in qualche modo collegato all’insorgenza del cancro, tuttavia «non si può escludere l'esistenza di causalità» tra esposizione da cellulari e tumori "quando si fa un uso molto intenso del telefono cellulare". Il nuovo monito arriva dal Consiglio superiore di sanità (Css) che, in un parere, invita ad applicare soprattutto per i bambini «il "principio di precauzione, che significa anche l’educazione ad un utilizzo non indiscriminato, ma appropriato, quindi limitato alle situazioni di vera necessità, del cellulare".

Insomma, sotto accusa finisce l’utilizzo «smodato», ed è per questo che il ministero della Salute si appresta ad avviare una campagna di informazione per sensibilizzare ad un utilizzo appropriato dei telefonini.

Il parere del Css sui possibili rischi da uso non appropriato dei cellulari arriva all’indomani della trasmissione Report di Rai3 dedicata proprio alla questione dei rischi per la salute connessi al loro uso. Un tema dibattuto ormai da anni, con opinioni contrastanti. Ed è del maggio scorso l’ultimo allerta dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms): Le radiofrequenze da cellulare "potrebbero causare il cancro", ha avvertito un gruppo di 34 esperti dell’Agenzia Internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) dell’Oms, definendo i campi elettromagnetici come 'possibly carcinogenic'. Un annuncio che inevitabilmente ha riaperto il dibattito lungo 20 anni sulla sicurezza della telefonia mobile per la salute umana.

Oggi si contano 5 miliardi di telefonini in tutto il mondo, solo in Italia quasi due a testa, pari a circa 100 milioni di cellulari. Ma i produttori, che assicurano il finanziamento di studi indipendenti per conoscere l’effettivo pericolo, sostengono che la classificazione fissa il rischio ad un terzo livello su una scala di 5, un livello che «contiene altre sostanze di uso comune come ad esempio il caffè».

Certo è che, come afferma il Css, i rischi per la salute da un «uso smodato» non possono essere esclusi. E tanto basta per far prevalere un principio di precauzione, soprattutto se si tratta di bambini. I pediatri, a questo proposito, non hanno dubbi: i bambini evitino di usare il cellulare (ormai nelle tasche di 6 piccoli su 10), e se l’uso non può essere evitato «lo utilizzino il meno possibile, con l’auricolare e preferendo quelli a bassa emissione». Le incertezze infatti sono ancora tante: gli standard di sicurezza, ad esempio, sono stati elaborati con riferimento agli adulti, e va anche considerato che l’organismo dei bambini è più sensibile e il loro cervello ha una maggiore suscettibilità.

La situazione preoccupa la presidente del Movimento italiano genitori (Moige) Maria Rita Munizzi, che la definisce «seria e pericolosa»: «Per questo – afferma – chiediamo con urgenza l'intervento del Ministro della Salute Renato Balduzzi, affinch‚ sia fatta chiarezza sulla questione".

Ed invita alla prudenza anche l’oncologo Umberto Tirelli: «I legami tra telefonini e tumori sono deboli, come dimostrato da tutti i numerosi studi fatti negli ultimi dieci anni» ma «nel frattempo, considerando che i telefonini sono presenti da solo 25 anni sul mercato e che non si pu• prevedere cosa succeder… dopo 50 anni di esposizione, Š meglio usare – avverte – una politica di precauzione, ovvero limitare l’uso del telefonino ai ragazzi e proibirlo ai bambini, auspicando per gli adulti l’uso dell’auricolare nell’attesa di ulteriori studi».

Veronesi ridimensiona l'allarme -  "Non credo che i cellulari facciano molto male, possono dare un lieve aumento della temperatura ad una piccola parte dell’apparato cerebrale, ma senza effetti importanti". Così l’oncologo Umberto Veronesi parla, in un’intervista a Radio 2, dei presunti rischi dei telefonini.

Sulla possibilità di ammalarsi gravemente in seguito all’uso dei cellulari, Veronesi ha sottolineato che "è una cosa che dicono, ma che si dice da 15 anni". E a una domanda sulla necessità di investire nella ricerca ha risposto che "ce ne sono mille di ricerche...".

Lo scienziato ha anche parlato di nucleare. "Io sono sempre stato favorevole al nucleare – ha ricordato – come tutto il mondo della scienza". E se si votasse oggi per il nucleare Veronesi voterebbe sì, "perch‚ il futuro Š quello, non si scappa". D’accordo con lui, sostiene, e "la grandissima maggioranza" degli scienziati. Infine, sulla potenzialit… delle energie alternative, Veronesi non esclude "che con le energie rinnovabili si riesca ad avere una grande quantità di energia, ma temo di no".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LC

    02 Dicembre @ 18.33

    Veronesi ha opinioni non a la page e ha il coraggio di dirle. Inaccettibile.

    Rispondi

  • Mauro

    30 Novembre @ 14.42

    Adria ha ragione, basta con questo Veronesi. Ma non era quello che diceva che le centrali nucleari non sono un pericolo per il genere umano?. Ad una certa età purtroppo le persone anche se importanti devono farsi da parte.

    Rispondi

  • federico

    30 Novembre @ 12.39

    Gio se posi una scarpa sull'orecchio per lavoro per tutto il giorno ti fa male l'orecchio Questo è l'approccio non scientifico alla cosa. Così come tutte le prove fatte non hanno fondamento scientifico. Nessuna prova causa effetto. Solo correlazioni. Ho anche visto la puntataccia di report e mi meraviglio della Gabanelli: la radio ( stesse onde elettromagnetiche) c'è da più di un secolo ...nessun che abbia mai detto che fa male?? Sarebbe più corretto dire : precauzionalmente tenetelo lontano perchè NON conosciamo gli effetti. Anche l'unto dell'arrosto della nonna fa male o i pè dal gosen col grass pist.

    Rispondi

  • Gio

    30 Novembre @ 08.57

    Per diversi anni per motivi di lavoro usavo il cellulare. Se non avevo l'auricolare dopo un po' mi faceva male l'orecchio su cui posavo il telefonino. Portate gli auricolari anche perchè per esempio in auto è obblligatorio anche se non basta l'auricolare a escludere che l'attenzione sia distratta.

    Rispondi

  • JOHN GALT

    30 Novembre @ 04.02

    MI SEMBRA DI ESSERE TORNATO NEL MEDIOEVO QUANDO NON MANGIAVANO LE MELANZANE ( MELA INSANA) PERCHE' FRUTTO DEL DIAVOLO. PROVATE A TORNARE A VIAGGIARE A CAVALLO COSI' CI SONO MENO INCIDENTI . A RISCALDARE LE CASE CON I CAMINI COSI' AVREMO MENO INQUINAMENTO. E A CHIAMARE LO STREGONE INVECE DEL DOTTORE COSI' ABBIAMO RISOLTO ANCHE IL DEFICIT SANITARIO ... MA PER PIACERE ... !!!! ANCHE L'ACQUA SE NE BEVETE TROPPA AMMAZZA ... TELEFONARE QUANDO SI HA QUALCOSA DA DIRE ... FORSE E' L'UNICO RIMEDIO UTILE.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Panini & dintorni: scegli il meglio di Parma

GAZZAFUN

Il panino più buono: domani termina la seconda semifinale

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

Lealtrenotizie

Controlli dei vigili del fuoco sul Battistero dopo il terremoto

PARMA

Controlli dei vigili del fuoco sul Battistero dopo il terremoto

Piazza Duomo è parzialmente chiusa

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

TERREMOTO

A Fornovo tra la gente: «Mi tremavano le gambe»

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

VOLANTI

"Colpo" alla concessionaria Reggiani: spariscono due auto e otto pneumatici

Ladri anche in un'azienda di abbigliamento. Due ragazzi cercano di rubare giocattoli ma fuggono a mani vuote

2commenti

Sant'Ilario d'Enza

Calci e pugni al barista per un bottino di 10 euro: denunciati 3 giovani e una minorenne

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

3commenti

PARMA

Problemi burocratici: slitta di un giorno il trasferimento della salma di Riina a Corleone

La Procura dà il nulla osta per portare il corpo del boss in Sicilia

tg parma

Infortunio sul lavoro: ferito un 48enne a San Polo di Torrile Video

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

SERIE B

Pari fra Salernitana e Cremonese: Parma sempre in testa

Domani il posticipo fra Palermo e Cittadella

GAZZAREPORTER

Parma, magico controluce

Foto del lettore Alessandro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

6commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

ELEZIONI

Ostia, trionfo del Movimento 5 Stelle Foto

STATI UNITI

E' morto il serial killer Charles Manson

SPORT

calcio

Buffon: "Sogno la Champions League. A fine stagione smetto"

SPORT

Morta a 49 anni la tennista Jana Novotna: vinse a Wimbledon nel 1998

SOCIETA'

PARMA

"Io non chiudo gli occhi": un video per dire no alla violenza sulle donne Video

L'INDISCRETO

Le 5 muse di Fausto Brizzi

MOTORI

NOVITA'

Nuova Bmw X3. Sa fare tutto (da sola)

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq