-1°

14°

Salute-Fitness

Papilloma virus. Oltre 14 mila vaccinazioni

Papilloma virus. Oltre 14 mila vaccinazioni
1

Monica Tiezzi

E' il primo vaccino   contro  un tumore, l'Italia è stata la prima nazione europea ad introdurlo nel 1998, e a Parma e provincia   si sono vaccinate finora oltre 14 mila adolescenti. Una copertura provinciale leggermente inferiore a quella  regionale,  che si attesta a circa il 75% delle aventi diritto. Lontano dall'obiettivo, fissato dall'Intesa Stato-Regioni, del 95% di copertura entro il 2012. Stiamo parlando del vaccino contro il papilloma virus (HPV), che previene il tumore del collo dell'utero.
 Un tumore per fortuna non molto diffuso: muoiono per questa patologia, in Italia, tre donne ogni 100 mila contro, ad esempio, le 30 ogni 100 mila colpite da tumore alla mammella. Ma  oltre il 70% dei tumori del collo dell’utero è dovuto a infezioni persistenti da HPV 16 e 18, due particolari sierotipi dai quali il vaccino protegge.
L'HPV si trasmette con rapporti sessuali e l'efficacia del vaccino  scende al 40% se somministrato a chi è già venuta in contatto con i due sierotipi. Per questo il  Servizio sanitario nazionale ha stabilito che la chiamata alla vaccinazione avvenga - tramite lettera inviata ai genitori - dal compimento degli 11 anni. La prima chiamata vaccinale, da parte della Pediatria di comunità dell'Ausl,  a Parma e avvenuta nel settembre 2008  per le nate nel 1997. Un anno che ha rappresentato anche uno spartiacque: chi è nato  nel 1997  e non si è presentato alla convocazione dell'Ausl,  ha comunque diritto alla vaccinazione gratuita fino ai 25 anni. Ne ha diritto anche chi è nata nel 1996, anche se non riceve la lettera di chiamata e deve   presentarsi di sua iniziativa. Invece  per le nate nel 1995   e negli anni precedenti (e fino al compimento 25 anni)  il vaccino viene somministrato a richiesta dall'Ausl a prezzo calmierato: 69,50 a dose (sono necessarie tre dosi nell'arco di sei mesi). Dopo i 25 anni è possibile vaccinarsi solo privatamente, con una spesa di circa 450 euro. Modalità e tempistiche simili a molte altre regioni italiane.
Come procede la campagna vaccinale a Parma? Non male per  Franca Deriu, responsabile della Pediatria di comunità dell'Ausl di Parma. A dispetto delle considerazioni dell'Istituto superiore di Sanità, che in un recente rapporto parla di una copertura   nazionale «non migliorata della coorte 1998 rispetto al 1997», mette in dubbio di raggiungere «il 95% entro cinque anni», ed ha avviato un progetto per la valutazione   delle campagne  vaccinali,  con  questionari con i quali si chiede ai genitori delle bambine che non si sono presentate i motivi della mancata adesione.
«In realtà  dall'introduzione di una nuova vaccinazione occorrono sempre due o tre anni perchè le cose vadano a regime - spiega  Deriu -  Molti genitori, ad esempio, non si sono presentati con le figlie undicenni alla prima chiamata del 2008, giudicandola forse  precoce. Però sono arrivati  a scaglioni nei mesi  e anni successivi». Le statistiche sono quindi in divenire, anche oggi che si stanno chiamando le nate del 2000, e il dato delle 14.125 vaccinate al 30 giugno scorso (di cui 1.625 a pagamento) è probabilmente destinato ad aumentare sensibilmente.
All'accoglienza tiepida della campagna   può aver contribuito, spiegano sempre all'Ausl, il  timore di molti ginecologi che con il vaccino lo screening tramite pap test crollasse. «Mentre è bene ribadire con forza che le due misure sono complementari e non in alternativa, e che il pap  test si è dimostrato molto efficace nella prevenzione dei tumori» chiarisce Bianca Borrini,  responsabile profilassi malattie infettive del Dipartimento di Sanità pubblica dell'Ausl. Non sembra invece aver influito sui dati dell'adesione la popolazione immigrata: «Gli stranieri rispondono in percentuale non dissimile dagli italiani. Forse perchè, arrivando da Paesi dove si soffre e si muore per malattia più che da noi, sono ben disposti verso misure che tutelano la salute», spiega Deriu.
Certo è che la vaccinazione anti-HPV tocca sfere delicate della vita di pre-adolescenti e adolescenti e del  rapporto con la famiglia, e anche l'Istituto superiore di sanità ammette che «la campagna si annunciava difficile fin dall'inizio». E se l'Emilia Romagna presenta percentuali maggiori della media italiana,  che è  di poco  più del 69%,  molte regioni restano al palo con valori inferiori al 55%.
 Ma questo vaccino è davvero efficace? «E' stato introdotto da troppo poco tempo per avere studi attendibili sui tumori, che si sviluppano dai 10 ai 20 anni dall'infezione. Intanto possiamo dire che i primi risultati  mostrano una minore incidenza delle lesioni pre-cancerose», spiega Deriu. E' un vaccino sicuro? «La farmacovigilanza, nei circa otto anni dai quali il vaccino  viene usato a livello mondiale, non ha riportato effetti negativi a lungo termine».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Sara

    12 Dicembre @ 12.34

    Facciamo due conti. Il tumore al collo dell'utero colpisce 3 donne su 100.000 e il vaccino protegge nel 70% dei casi chi non èmai venuto a contatto col virus. Prendendo in Italia 25 milioni di donne e supponendo che tutte si vaccinassero prima di venire a contatto col virus, il vaccino ne proteggerebbe 525. Intanto «La farmacovigilanza, nei circa otto anni dai quali il vaccino viene usato a livello mondiale, non ha riportato effetti negativi a lungo termine», cioè abbiamo iniziato a vaccinare bambine di 11 anni senza sapere se il vaccino aveva effetti negati maggiori degli effetti positivi (proteggere 525 donne su 25 milioni). Complimenti alla campagna pubblicitaria che ci ha convinto a correre questi rischi sulla pelle delle nostre bambine.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

in mattinata

Scippa l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

2commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

Scabbia

L'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

1commento

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

10commenti

ITALIA/MONDO

brescello

Ristoratore respinge due rapinatori armati di scacciacani

ROVIGO

Errore in un documento: niente funerale, la defunta risulta viva

SOCIETA'

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

il libro

Vita, morte e miracoli: i Pearl Jam "scritti" da due fan

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia