10°

22°

Salute-Fitness

Usa vogliono "censura" dati supervirus

Ricevi gratis le news
1

 Non è una vera e propria censura ma un invito alla responsabilità. Per la prima volta in assoluto, alla comunità scientifica viene chiesto da un organismo governativo americano di non pubblicare alcuni dettagli sui risultati di esperimenti biomedici: potrebbero diventare una formidabile arma letale per terroristi desiderosi di scatenare immani epidemie.  Si tratta di esperimenti condotti in Olanda all’Erasmus Medical Center di Rotterdam e negli Usa all’Università del Wisconsin-Madison, che hanno portato alla creazione in laboratorio di un virus particolarmente pericoloso e aggressivo di influenza aviaria, in grado di trasmettersi da uomo a uomo.  Lo scopo della ricerca, finanziata dagli Stati Uniti, era di verificare come il noto virus dell’aviaria H5N1 potrebbe evolversi e divenire una minaccia ancora maggiore per gli umani. Sin da quando è stato scoperto, nel 1997, circa 600 persone ne sono rimaste infettate, e otre la metà di esse sono morte. In massima parte l’avevano contratto in Asia da volatili.  Ora, gli scienziati sono riusciti ad individuarne una mutazione molto più contagiosa che può trasmettersi agli umani semplicemente attraverso le vie aeree e così è scattato l'allarme al National Science Advisory Board for Biosecurity.  L'organismo, che dipende dagli Istituti Nazionali per la Sanit… americani, non ha certo alcun potere di veto sulle pubblicazioni, ma ha comunque chiesto alle autorevoli riviste scientifiche 'Naturè e 'Sciencè di omettere alcuni dettagli fondamentali nel riferire degli esperimenti.  Il direttore di Science, Bruce Alberts, si è detto in linea di principio d’accordo, ma ha posto come condizione che il governo crei un sistema per far giungere comunque le informazioni non pubblicate agli scienziati per le loro ricerche.  «Non la chiamerei censura», ha detto il dottor Alberts citato oggi dal New York Times, che ha parlato piuttosto di senso di responsabilità della comunità scientifica di fronte ad un virus «estremamente pericoloso».  Il dottor Antony Fauci, responsabile dell’Istituto nazionale per le malattie infettive, ha dal canto suo affermato che presto dovrebbe essere operativo un sistema per la diffusione delle informazioni 'sensibilì agli scienziati e alle case farmaceutiche che «ne hanno un legittimo bisogno».  Il dottor Alberts è però consapevole che la decisione di non pubblicare alcuni elementi è molto delicata: «Si tratta di fissare un precedente, e dobbiamo essere molto attenti a quale sarà», ha affermato.  In realtà, rileva il Nyt, alcune delle informazioni sui risultati delle ricerche in questione sono già stati diffusi in convegni scientifici e relativi articoli sono stati scritti ad altri ricercatori per approfondimenti, pertanto alcuni temono che potrebbe non essere possibile tenere riservati parte dei  dettagli potenzialmente pericolosi.   Il dottor Fauci però esprimere ottimismo. «Ritengo che in questo caso ci sarà una cultura di responsabilita», ha affermato. Aggiungendo poi più cautamente: «Almeno lo spero».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    22 Dicembre @ 13.22

    <<Usa vogliono "censura" dati supervirus>> Perchè abbreviare i titoli fino a renderli ILLEGGIBILI ? il web non "consuma" né carta né inchiostro e non ha limiti di spazio...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orietta Berti batte il Fisco: l’Irap le sarà rimborsata dal 1998

MONTECCHIO

Orietta Berti vince sul Fisco: le sarà restituita l'Irap pagata negli ultimi 19 anni

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

Cane veglia per ore "amico" morto in strada. La foto commuove il web

ANIMALI

Un cane veglia per ore il suo "amico" morto in strada: commozione a Roma (e sul web)

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Siete pronti per il concerto di Sfera Ebbasta?

PGN

Siete pronti per il concerto di Sfera Ebbasta?

Lealtrenotizie

Insegue due ladri e viene preso a pugni

Crocetta

Insegue due ladri e viene preso a pugni

2commenti

FIDENZA

Addio commosso a Filippo Nencini

Berceto

Lucchi: «Non pagate le spese postali per la bolletta»

oltretorrente

Pacco sospetto in via D'Azeglio: «deflagra» l'allarme bomba

Attivato il protocollo di sicurezza. Il sacco era pieno di immondizia

Polemica

Scuola, mancano 779 insegnanti di sostegno

SERIE B

Niente alibi ma niente processi

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

17commenti

Infarto

Compie 40 anni il palloncino «salva-vite»

IL CASO

Mezzano Rondani, la stazione-rudere

INCHIESTA

Muti senatore, i sostenitori parmigiani

1commento

MESSICO

Niente Mondiali paralimpici, Giulia Ghiretti tornerà a casa: "Scossa fortissima, secondi interminabili"

La manifestazione è stata annullata in seguito al violento terremoto

incidente

Madregolo, schianto tra un furgone e una moto: un ferito grave

carabinieri

Lite con machete in via Lazio: e così viene incastrato per furto Video

3commenti

Gazzareporter

Un lettore: "Ma proprio non c'era altro posto?"

ladri in azione

Sorbolo, foto-cronaca da un tentato furto in abitazione

Calcio

Per il Parma un altro ko

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

FOGGIA

E' morta la 15enne ferita al volto dall'ex compagno della madre

1commento

AEREI

Caos Ryanair: niente accordo con i piloti. L'Antitrust indaga

SPORT

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

CALCIO

Michele Uva nominato vicepresidente dell'Uefa

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Il gattino Muffin cerca una famiglia

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

PNEUMATICI

Michelin ha una "Vision". Ed è in 3D