ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

ARCTIC SPLEEN

 
E' vero che i fiocchi di neve sono tutti diversi?
gazzetta università

E' vero che i fiocchi di neve sono tutti diversi?

 
Polizia uccide senzatetto: 5 colpi di pistola
los angeles choc

Polizia uccide clochard, 5 colpi di pistola Video

 
Simone: Parma  tra ironia e critica
Musica

Simone: Parma tra ironia e critica Videointervista

 
I 10 paperoni del mondo (e gli italiani)
Forbes

I 10 paperoni del mondo (e gli italiani)

 
Google premierà le notizie affidabili
GUERRA ALLE BUFALE

Google premierà le notizie affidabili

 
Il nuovo presidente del Parma? Tecla
Ironia

Il nuovo presidente del Parma? Tecla Video 1 -2

 
"Il Bosco Infiocchettato"
Sognambuli

"Il Bosco Infiocchettato"

 
Conchita Wurst diventa bionda
look

Conchita Wurst diventa bionda

 
Non solo favole ma tanta solidarietà
bambini

Non solo favole ma tanta solidarietà

 
viadotto tangenziale via mantova
traffico e viabilità

Via Mantova: traffico rivoluzionato

 
Divora 435 anolini in due ore: Mirko è ancora campione
bedonia

Divora 435 anolini in due ore: Mirko è ancora campione

 
Quelle foto che celebrano il Palio di Parma
Mostra

Quelle foto che celebrano il Palio di Parma

 
I «medaglioni» inediti di Fernanda Pivano
LIBRI

I «medaglioni» inediti di Fernanda Pivano

 
La Via Crucis delle vittime della crisi
IN STECCATA

La Via Crucis delle vittime della crisi

 
Master Maserati, i corsi del 2015
VARANO MELEGARI

Master Maserati, i corsi del 2015

 
"Il lavoro era tanto, ma tasse e spese erano troppe"
economia

"Il lavoro era tanto, ma tasse e spese erano troppe"

 
E i mobili finiscono in strada
via rubini

E i mobili finiscono in strada

 
Alberta Ferretti
MODA milano

Alberta Ferretti Video

 
Il corso per geometri è salvo
FIDENZA

Il corso per geometri è salvo

 
La Porta a Viarolo

La Porta a Viarolo

 
Offerte di lavoro, in testa internet e informatica
economia

Offerte di lavoro, in testa internet e informatica

 
Expo, una lunga storia tra realtà e fantascienza
ARCHITETTURA

Expo, una lunga storia tra realtà e fantascienza

 
aurora boreale
VIAGGI

Nell'estremo nord della Norvegia

 
Un'ode di Orazio tradotta in dialetto
dialetto

Un'ode di Orazio tradotta in dialetto

 
Offerte Kauppa
scegli la tua

Offerte Kauppa

 
Donne: tutte le news al femminile
la città rosa

Donne: tutte le news al femminile

 

C inema

AUTOMATA

AUTOMATA

Genere Fantascienza

Durata 109

 

Salute-Fitness

Protesi al seno "incriminate" - Corradi: in regione sono 331

Protesi al seno "incriminate" - Corradi: in regione sono 331
4

BOLOGNA – Sono solo 331 in Emilia-Romagna le protesi mammarie della ditta francese sotto accusa per aver usato silicone industriale, così il consigliere regionale leghista Roberto Corradi chiede che la Regione si uniformi «al principio di precauzione, consentendo a tutte le interessate la possibilità di rimuovere le protesi».

Presentando una risoluzione per sollecitare la Giunta regionale, Corradi sottolinea che le 331 protesi 'incriminatè censite (126 a Rimini, 124 a Bologna, 59 a Ravenna, 15 a Parma, cinque nella provincia di Forlì-Cesena e due a Modena) potrebbero non essere un numero definitivo, per l’assenza in Italia di un Registro delle protesi mammarie (mentre esiste ad esempio per le protesi all’anca che ha permesso un più preciso intervento regionale). Corradi stigmatizza così che «dal 2009 sia fermo in Parlamento un disegno di legge voluto dall’allora sottosegretario leghista alla sanità, on.Francesca Martini», proprio per istituire quel registro, che ha permesso al ministero francese (dopo aver appurato otto casi di tumori) un piano che offre gratuitamente la rimozione di quella protesi.
L'Emilia-Romagna «ha deciso – prosegue Corradi – di non procedere ad una rimozione generalizzata delle protesi, limitando gli espianti ai soli casi in cui emergano gravi evidenze cliniche», ma così secondo lui si rinuncia alla prevenzione e si espongono a 'gravi rischì centinaia di donne: invita così la Regione a seguire il 'modello francesè, confermando «la rimozione gratuita per le donne sottoposte ad impianti per ragioni sanitarie», ma non per chi l’ha fatto per ragioni estetiche, da chiamare «a contribuire ai costi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 4
  • wolf

    11 February @ 11.27

    Bravo Corradi. Più che giusto: a chi ha rifatto il seno per ragioni sanitarie dove essere rimossa la protesi gratuitamente, ma chi l'ho fatto solo per ragioni estetiche se la pagano di propria tasca. Chi bella vuole apparire deve soffrire.. anche nel portafoglio.

    Rispondi

  • andrea

    10 February @ 20.18

    solo 331? mmm, non mi fido, voglio toccare con mano!

    Rispondi

  • roberto

    10 February @ 19.32

    Meglio 2 tette cadenti che 2 buoni motivi per mettere a rischio la propria salute!!!

    Rispondi

  • gigi

    10 February @ 18.13

    la prossima volta la protesi al cervello....magari si potra' ottenere un migliore risultato......forse questo insegnerà a molte galline a non pensare solo al risparmio ..... tutto ha un prezzo ed il low cost della salute per apparire è molto molto pericoloso..!

    Rispondi