Salute-Fitness

Cancro infantile, la sfida è l'assistenza

Cancro infantile, la sfida è l'assistenza
0

 Roberta Vinci

Ci sono numeri che spaventano. Numeri che sono persone. Bambini e giovanissimi per la precisione, malati di cancro, seguiti nei reparti di Pediatria e Oncoematologia dell’Azienda ospedaliera di Parma. Dalla loro nascita e per tutta l’adolescenza. 
Circa cento quelli colpiti da malattie oncologiche in generale; 200 con patologie che interessano il sistema immunitario; circa 40 con malattie del sangue, più complesse, che dipendono dalle trasfusioni (quasi 800 quelle effettuate nell’arco di un anno a Parma). 
Esclusi i piccoli pazienti in degenza, 8 posti, tutti gli altri vanno e vengono quotidianamente, a turni da 25, nel day hospital per fare le terapie e i controlli. Tutti di età compresa tra  0 e i 18 anni. 
A loro e alle loro famiglie è dedicato il convegno «Bussando alla stanza di degenza: dalla medicina paternalistica all’alleanza terapeutica», che si terrà sabato, dalle 9 alle 18, al centro congressi Paganini. 
Il convegno è sviluppato nell’ambito delle iniziative per la decima Giornata mondiale contro il cancro infantile e promosso dall’associazione «Noi per loro» e da Fiagop (Federazione italiana associazione genitori oncoematologia pediatrica) in collaborazione con Aieop (Associazione italiana ematologia oncologia pediatrica) e la Società italiana di scienza infermieristiche e pediatriche, con il patrocinio di Comune e Provincia di Parma, Regione Emilia Romagna, Azienda ospedaliera e Azienda Usl di Parma, Ufficio scolastico regionale Emilia Romagna e Università di Parma. 
«Sarà un momento di riflessione voluto con passione per approfondire il tema dell’assistenza di questi pazienti e delle loro famiglie - anticipa Nella Capretti, presidente di “Noi per loro” -. Saranno coinvolti anche gli infermieri e i volontari ospedalieri che hanno un ruolo fondamentale al riguardo». 
Un convegno nazionale che riguarda tutti «come l’organizzazione sanitaria. La gente deve partecipare perché vive in prima linea le problematiche», afferma Sergio Bernasconi, direttore della struttura complessa Clinica pediatrica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria, che presenterà una bozza sulla riorganizzazione strutturale della pediatria basata sull'intensità delle cure. Non reparti di, ma «centralità del paziente - spiega Giancarlo Izzi, direttore del reparto di pediatria e oncoematologia del Maggiore -. Non tutto del bambino malato è malato, si deve curare la qualità di vita finale e si può fare considerando la persona unica e indivisibile da tutti gli aspetti». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

5commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti