18°

Salute-Fitness

La medicina personalizzata nelle malattie respiratorie

La medicina personalizzata nelle malattie respiratorie
0

La diversa risposta  dei trattamenti standard nei pazienti affetti da asma e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è  uno dei più dibattuti interrogativi medici. L’edizione 2012 di «Respiration Day» - oggi  all'auditorium Paganini, organizzata da Chiesi e Fondazione Chiesi con l'Università di Parma -   vuol  fornire a clinici e ricercatori le più attuali conoscenze sull’applicazione della medicina personalizzata alle malattie respiratorie.
«Respiration Day», giunto all'ottava edizione,  è un evento internazionale di elevato spessore scientifico  per  clinici e ricercatori che annualmente, condividendo esperienze ed idee,  confrontano   le più recenti acquisizioni scientifiche nel campo delle malattie respiratorie. L'obiettivo è contribuire a una sempre migliore comprensione dei meccanismi patofisiologici di tali malattie, favorendo lo scambio d’idee sulle più recenti esperienze,  per  far convergere i punti di vista del clinico, del ricercatore e del paziente.
«Respiration Day» ha visto la luce nel 2005 grazie alla collaborazione tra l’Università di Parma e la Fondazione Chiesi. Sono numerosi gli argomenti discussi nelle passate edizioni: dalla scelta dei migliori parametri per valutare l’efficacia dei trattamenti o per una diagnosi precoce ed accurata,  a come trasferire efficacemente le informazioni degli studi randomizzati controllati alla pratica clinica, a come la fenotipizzazione clinica di asma e BPCO possa contribuire a una migliore gestione del paziente. Quest’anno più di 700 clinici e ricercatori arrivano a Parma da tutto il mondo per discutere di un argomento di crescente interesse: la medicina personalizzata.
Le relazioni introduttive verteranno sui concetti di base della medicina personalizzata e della sua applicazione ad asma e BPCO. La comprensione delle basi genetiche di malattie quali asma e BPCO può certamente apportare sensibili benefici. Primo, e più importante, in grado di fornire informazioni sui passaggi-chiave nella patogenesi della malattia, è l’identificazione dei geni coinvolti nell’insorgenza e nella progressione della malattia. Attualmente la stratificazione biologica è impiegata per selezionare i pazienti asmatici eleggibili per la terapia con anti-IgE, e, nei pazienti con BPCO, per il trattamento con alfa-1-antitripsina.  È   meritevole di ulteriore approfondimento la possibilità di utilizzare l’informazione genetica allo scopo di definire sottogruppi di pazienti che potrebbero meglio rispondere alle nuove terapie respiratorie.
Le due successive sessioni saranno dedicate alla possibile applicazione di terapie mirate in pazienti affetti da malattie respiratorie ostruttive al fine di migliorare la loro gestione e decorso clinico. Sono già stati compiuti notevoli progressi specialmente nel trattamento di asma severa e difficile da trattare. Infatti, da un lato, la somministrazione di anticorpi monoclonali (hMab) diretti verso specifiche interleuchine (IL-5, IL-13) e, dall’altro, la termoplastica, hanno fornito incoraggianti risultati in ben definiti gruppi di pazienti.
Sebbene la presenza di numerosi fenotipi clinici e patologici di BPCO sia ben riconosciuta, non è ancora ben chiaro come questo possa impattare sul trattamento. Per esempio, non vi sono attualmente differenze terapeutiche fra pazienti che presentano un predominante coinvolgimento delle vie aeree periferiche e quelli con predominanza di enfisema. La ricerca genetica, proteomica e metabolomica potrebbe fornire a breve altre evidenze sul processo infiammatorio alla base della BPCO, facilitando l’identificazione di specifici bersagli per una terapia più personalizzata.
L’ultima sessione verterà sui pazienti con segni e sintomi sia di asma sia di BPCO. Asma e BPCO sono malattie eterogenee, con origini sia genetiche sia ambientali. Esistono differenze fra asma e BPCO nella loro presentazione clinica, età d’insorgenza, sintomatologia ed evoluzione della malattia. Tuttavia, la coesistenza di asma e BPCO nello stesso paziente è   ampiamente riconosciuta, anche se non ancora ben descritta. La predisposizione genetica alla deviazione di certi processi biochimici potrebbe aiutare a definire sottogruppi di pazienti con asma e BPCO. Questo potrebbe  consentire di stratificare i pazienti secondo il loro patrimonio genetico, aprendo  nuove prospettive terapeutiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Medesano: al Bar sport come in Cina

pgn

Medesano: al Bar sport come in Cina Foto

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Prostituta uccisa a Bologna, confessa un suo cliente

Bologna

Prostituta uccisa a colpi di pistola: confessa un 55enne di Parma

Francesco Serra si era invaghito della 30enne romena Ana Maria Stativa, trovata senza vita a casa sua

LEGA PRO

Il Parma sbanca Gubbio 4-1. Recuperati 2 punti al Venezia

In gol Calaiò, Nocciolini e Iacoponi. Infortunio muscolare per Giorgino. Crociati terzi a 8 punti

1commento

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno: "Un segno del destino" 

Valeria Vicini si è laureata in Scienze politiche e delle relazioni internazionali, il figlio Leonardo Ranieri in Scienze dell’architettura

1commento

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

20commenti

TRAVERSETOLO

Sotto il parcheggio del Conad c'è un insediamento preistorico?

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

Parma

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

7commenti

Il commosso addio di Collecchio a Graziella

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

1commento

Dai lettori

"Borgo delle Colonne e piazzale D'Acquisto: parcheggi selvaggi ma niente multe di notte" Foto

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

1commento

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

A10

Tir si ribalta e uccide due operai: arrestato il camionista Foto Video

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

SOCIETA'

la peppa

Tartine fiorite

centro giovani

"Noi che....": così si raccontano i giovani di Parma Il video

1commento

SPORT

MOTOGP

vince Vinales dopo una "battaglia" con Dovizioso. Rossi terzo

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017