20°

31°

Salute-Fitness

Tumore alla prostata: due nuovi test per scoprirlo

1

Il tumore alla prostata in Italia è quello  più frequente negli uomini,  con un’incidenza del 12%. Ogni anno, secondo l'Istituto Superiore della Sanità,   si registrano quasi 43.000 tumori con più di 9.000 decessi,  e vengono diagnosticati circa 23.000 nuovi casi.

La diagnosi clinica si fa  osservando i sintomi,  con  l'esplorazione rettale,  il PSA, l'analisi delle urine. E' poi l'eventuale  biopsia  a  dire «l'ultima parola» sulla presenza di un tumore. L'invecchiamento della popolazione e l'affinamento delle tecniche diagnostiche hanno ampliato la platea dei pazienti per i quali si richiedono indagini  approfondite. Con il risultato, come spiega  Domenico Potenzoni, direttore dell'Urologia dell'ospedale di Vaio, «che in Italia si eseguono 138.000 biopsie all'anno per scoprire circa 40.000  tumori. La sfida è fare meno biopsie, un esame che comporta stress fisico e psicologico».

Per affinare le diagnosi pre-biopsia oggi si affiancano ai tradizionali PSA (antigene prostatico specifico) e PSA libero -  marcatori tumorali in uso dalla metà degli anni Novanta  -  due nuovi test:  Phi (indice di salute prostatica) e PCA3, che consentono di avere risultati più specifici.  Il Phi si esegue con un prelievo di sangue e consente di misurare il PSA in tutte le sue frazioni: PSA totale, PSA libero, e -2proPSA che è una nuova isoforma del PSA libero. L'analisi dettagliata di queste frazioni può consentire di individuare i pazienti per i quali si impone un trattamento  curativo rispetto a quelli da tenere sotto sorveglianza, permettendo oltre  alla diagnosi precoce una maggiore personalizzazione del percorso clinico.

Il PCA3 è invece il primo test genetico specifico per il cancro della prostata e viene eseguito su un campione di urine raccolte dopo che l’urologo ha effettuato un massaggio prostatico per via rettale.  E'  utile soprattutto quando si deve decidere se effettuare o meno una eventuale re-biopsia in caso di PSA ancora elevato dopo una prima biopsia risultata negativa.

I  due nuovi test - al contrario del PSA e PSA libero, garantiti con il pagamento del ticket - non sono disponibili con il sistema sanitario nazionale, e i costi restano alti: dai 130 ai 150 euro per il Phi (da tempo introdotto negli Usa, solo da un paio di anni in Italia, dove fino a poco tempo fa era eseguibile al San Raffaele di Milano e in pochi altri centri), e dai 280 ai 300 euro per il PCA3. Entrambi i test oggi si possono fare, a Parma,  al Gemib Lab: il laboratorio di vicolo delle Asse finora  eseguito un centinaio di PCA3,  e ha iniziato ad eseguire il Phi da pochi mesi.   

Ma gli specialisti mettono  in guardia: non bisogna creare false speranze su questi nuovi esami, che vanno usati, spiega Potenzoni, «con oculatezza, visti anche gli alti costi».
Sia il Phi sia il PCA3, aggiunge inoltre  Bruno Monica, direttore fino al 2011 dell'Urologia dell'ospedale di Guastalla,  non sostituiscono il PSA e l’esplorazione prostatica trans-rettale, ma si affiancano a questi offrendo un ventaglio più ampio di elementi di valutazione.  «I due test hanno ruoli differenti e complementari, e non vanno interpretati come presenza o  assenza di cancro della prostata ma come un indice di probabilità che aumenta o diminuisce in funzione del valore ottenuto. E deve essere sempre l'urologo a prescriverli, nell'ottica di un percorso diagnostico che varia da paziente a paziente»,  aggiunge  Monica.

Per alcuni aspetti inoltre, spiega Potenzoni, questi test sono ancora in fase di studio, mentre all'orizzonte si profila l'arrivo di nuovi  esami, in grado di affinare sempre di più la diagnosi del tumore prostatico. m. t.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliana

    14 Giugno @ 17.32

    Dottor Potenzoni, conosce il Trimprob? E' uno strumento, per la precisione uno scanner, che rileva la presenza di tumori in modo assolutamente non invasivo. Pur avendo ottenuto il riconoscimento ufficiale da parte del ministero della sanità, è ancora scarsamente conosciuto, probabilmente perchè un suo diffuso utilizzo manderebbe al macero tanti strumenti attorno ai quali si è ingrassato oltremisura il sistema della prevenzione-cura dei tumori. E' il nostro stesso organismo che invia segnali di tipo differente a secondo che si tratti di infiammazione o di tumore, quindi il trimprob, se in mano a un bravo medico, non può sbagliare. Non è necessario spogliarsi, nessuno mette le mani addosso e la risposta è immediata. In Italia il bioscanner Trimprob è in uso soprattutto presso ospedali e ambulatori privati. Chi volesse più informazioni riguardo questo strumento dovrebbe cercate con google trimprob oppure bioscanner trimprob, oppure direttamente sul sito del suo inventore, il fisico italiano Clarbruno Vedruccio. Non solo prostata, ma ogni tipo di tumore solido può essere rilevato prima ancora che abbia dimensioni tali da essere rilevato da altri strumenti come per esempio i mammografi. Avevo letto su"il giornale" un interessante articolo di Stefano Lorenzetto, poi, dopo qualche mese di dimenticanza, ho casualmente ritrovato in internet il nome dello strumento e da lì è partita la mia ricerca. Sembrava che funzionasse solo per la prostata, perchè è usato soprattutto da urologi. Invece ho trovato il nome e il recapito di una dottoressa (non urologa) alla quale ho subito telefonato per un appuntamento. L'ho provato. La dottoressa, Elena Cremonini, abita a Molinella, in provincia di Bologna e utilizza il trimprob da qualche anno. Lo strumento è stato acquistato con una raccolta fondi da parte di un'associazione di volontariato e ora, grazie alla disponibilità della dottoressa, tutti i suoi concittadini possono sottoporsi ad uno screening annuale gratuito. In internet cè il filmato che mostra come si svolge una scannerizzazione con il trimprob.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli

Autovelox (foto d'archivio)

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana 

Lealtrenotizie

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

polizia municipale

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

Multato anche un uomo disteso sulla panchina

3commenti

il caso

Vetri rotti, vandali/ladri in azione: la mappa dell'emergenza

1commento

disagi

Temporale su Parma: cellulari, problemi a singhiozzo sulla linea Tim

2commenti

paura

70enne si ritrova con i ladri in casa in zona via La Spezia

2commenti

contratto

Lucarelli crociato per il 10° anno: sarà il più vecchio della B

6commenti

carabinieri

Presi e denunciati i due scippatori di Monticelli: sono giovanissimi

3commenti

Acquedotto

Guasto riparato, torna l'acqua in via Spezia

Il ripristino dell'erogazione è già avvenuto a fine mattinata, dopo una breve interruzione

IL CASO

Truffa milionaria, agente immobiliare condannato a 7 anni e mezzo

furti

Svaligiato il circolo Rapid

2commenti

ATENEO

Preghiera musulmana, inaugurato lo spazio

26commenti

il caso

Sequestro Dall'Orto, nuove indagini dopo 29 anni

TRIBUNALE

Armi e bossoli in casa, primi due patteggiamenti per la banda dei sardi

Intervista

Ermal Meta: «Il mio sogno si chiama musica»

La foto "virale"

Gocce di pioggia su di loro: ed è record di clic

Impresa

L'America's Cup parla parmigiano

SERIE B

Le vacanze dei crociati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

10commenti

ITALIA/MONDO

salute

Vaccini: in Sardegna, tetano dopo 30 anni. Morta bimba a Roma per morbillo

Lavoro

"Furbetti del cartellino": 50 indagati a Piacenza

SOCIETA'

salute

Drogometro, in 8 minuti scova gli ''sballati'' alla guida

INFORMATICA

Maxi attacco hacker in Russia e Ucraina

SPORT

SEMIFINALE

Gli azzurrini in dieci: la Spagna dilaga

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat