-4°

Salute-Fitness

Figlio con deficit: percorso di sostegno

Figlio con deficit: percorso di sostegno
0

di Nicola Andreatta
«Vogliamo essere facilitatori, non barriere»: queste le parole con cui la responsabile del Servizio politiche per i disabili del Comune di Parma Benedetta Squarcia ha aperto il seminario «Dalla comunicazione della diagnosi alla quotidianità del rientro in famiglia», tenutosi ieri nel Centro congressi del Parco ex Eridania.
L'incontro, organizzato dal Comune di Parma in collaborazione con l'Azienda Usl e con l'Azienda ospedaliero-universitaria, ha voluto essere un'occasione per fare il bilancio del lavoro compiuto nell'ambito del progetto «A casa con sostegno», servizio del Comune di Parma attivo dal 1998.  Il progetto è volto ad offrire un supporto psicologico, informativo e relazionale a quei genitori di figli con deficit che, in fase pre-natale o successiva, devono affrontare il trauma costituito da una diagnosi di disabilità, con il palese carico di angoscia che questa può portare.
 Sotto la supervisione di Sonia Pergolesi, il progetto agisce principalmente attraverso un gruppo di educatrici a domicilio che accompagnano le famiglie nel delicato passaggio tra la degenza in ospedale e il rientro a casa.
Si è parlato di quanto è stato fatto, ma si è soprattutto guardato al futuro: tutti i relatori hanno sostenuto la necessità di un potenziamento del servizio. «I bisogni delle famiglie vanno molto oltre il livello clinico -  ha commentato Giovanna Campaniello - e per questo motivo cambia la risposta che noi dobbiamo essere in grado di dare». Il miglioramento del servizio deve passare attraverso la creazione di  un filo conduttore tra le varie istituzioni, un «passaggio tra operatori» grazie al quale, secondo la dottoressa Squarcia, «sarebbe possibile annullare i vuoti che abbiamo riscontrato in questi anni dal momento della diagnosi della disabilità del figlio fino al momento del rientro in famiglia». 
Oltre ai professionisti del settore, all'incontro hanno partecipato anche alcuni genitori, i quali hanno condiviso con il pubblico le proprie esperienze, descrivendo la confusione conseguente alla diagnosi del deficit del bambino e le continue incomprensioni con i dottori. Sempre presente nei loro racconti la ricerca di una «figura intermedia che facesse da ponte tra le parole dei medici ed il mondo esterno», figura che hanno fortunatamente trovato nelle educatrici del progetto «A casa con sostegno».
Il seminario si è chiuso con parole di Isabella Menichini, direttore Welfare e famiglia del Comune di Parma, la quale ha ribadito il concetto di rete tra operatori: «Bisogna costruire una filiera tra Comune, Usl e Azienda ospedaliero-universitaria, facendo sì che la famiglia abbia l'impressione di parlare con un unico soggetto, senza essere costretti in un continuo porta a porta. E il progetto “A casa con sostegno” deve costituire un esempio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: gli indiani superano i romeni Video

I dati del primo semestre 2016: inviati 24,5 milioni nel mondo dal Parmense

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta