10°

Salute-Fitness

Figlio con deficit: percorso di sostegno

Figlio con deficit: percorso di sostegno
0

di Nicola Andreatta
«Vogliamo essere facilitatori, non barriere»: queste le parole con cui la responsabile del Servizio politiche per i disabili del Comune di Parma Benedetta Squarcia ha aperto il seminario «Dalla comunicazione della diagnosi alla quotidianità del rientro in famiglia», tenutosi ieri nel Centro congressi del Parco ex Eridania.
L'incontro, organizzato dal Comune di Parma in collaborazione con l'Azienda Usl e con l'Azienda ospedaliero-universitaria, ha voluto essere un'occasione per fare il bilancio del lavoro compiuto nell'ambito del progetto «A casa con sostegno», servizio del Comune di Parma attivo dal 1998.  Il progetto è volto ad offrire un supporto psicologico, informativo e relazionale a quei genitori di figli con deficit che, in fase pre-natale o successiva, devono affrontare il trauma costituito da una diagnosi di disabilità, con il palese carico di angoscia che questa può portare.
 Sotto la supervisione di Sonia Pergolesi, il progetto agisce principalmente attraverso un gruppo di educatrici a domicilio che accompagnano le famiglie nel delicato passaggio tra la degenza in ospedale e il rientro a casa.
Si è parlato di quanto è stato fatto, ma si è soprattutto guardato al futuro: tutti i relatori hanno sostenuto la necessità di un potenziamento del servizio. «I bisogni delle famiglie vanno molto oltre il livello clinico -  ha commentato Giovanna Campaniello - e per questo motivo cambia la risposta che noi dobbiamo essere in grado di dare». Il miglioramento del servizio deve passare attraverso la creazione di  un filo conduttore tra le varie istituzioni, un «passaggio tra operatori» grazie al quale, secondo la dottoressa Squarcia, «sarebbe possibile annullare i vuoti che abbiamo riscontrato in questi anni dal momento della diagnosi della disabilità del figlio fino al momento del rientro in famiglia». 
Oltre ai professionisti del settore, all'incontro hanno partecipato anche alcuni genitori, i quali hanno condiviso con il pubblico le proprie esperienze, descrivendo la confusione conseguente alla diagnosi del deficit del bambino e le continue incomprensioni con i dottori. Sempre presente nei loro racconti la ricerca di una «figura intermedia che facesse da ponte tra le parole dei medici ed il mondo esterno», figura che hanno fortunatamente trovato nelle educatrici del progetto «A casa con sostegno».
Il seminario si è chiuso con parole di Isabella Menichini, direttore Welfare e famiglia del Comune di Parma, la quale ha ribadito il concetto di rete tra operatori: «Bisogna costruire una filiera tra Comune, Usl e Azienda ospedaliero-universitaria, facendo sì che la famiglia abbia l'impressione di parlare con un unico soggetto, senza essere costretti in un continuo porta a porta. E il progetto “A casa con sostegno” deve costituire un esempio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

 Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini

NATALE

Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini Foto

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

6commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

polfer

Teneva 17 dosi di cocaina nel reggiseno: arrestata

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

3commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

3commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

calendario

Scorci, tradizioni e personaggi. Dodici mesi di Parma illustrata

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti