21°

Salute-Fitness

Dislessia senza segreti. Ecco come vincere la sfida

Dislessia senza segreti. Ecco come vincere la sfida
2

Lisa Oppici
Non è un semplice manuale, ma molto di più. «Come leggere la dislessia e i Dsa», curato da Giacomo Stella e Luca Grandi e pubblicato da Giunti scuola, è una vera e propria guida, la prima del genere in Italia.
 Si rivolge a un pubblico vasto:  innanzitutto insegnanti, ma anche genitori e tutti coloro (dai pediatri e medici di base agli specialisti, dai neuropsichiatri ai logopedisti) che a vario titolo possono essere interessati ai Dsa, i disturbi specifici dell’apprendimento, cioè dislessia (disturbo di lettura), disortografia e disgrafia (disturbi nella scrittura), discalculia (disturbo del calcolo).
Una guida chiara, documentata e ricchissima di suggerimenti e materiali utili (contenuti anche in un cd allegato), che si propone non solo di dare indicazioni per il riconoscimento dei segni caratteristici di questi disturbi ma anche di offrire supporti concreti per aiutare chi li ha a fruire di un percorso formativo vero ed efficace, nel pieno rispetto del diritto allo studio: «Perché non vogliamo negare né ignorare le difficoltà dei bambini con Dsa – scrivono i curatori nella prefazione - ma nemmeno rinunciare a lavorare con e per loro, a pensare a una didattica che permetta di raggiungere il successo nel proprio percorso educativo e formativo».
Il volume vuole essere proprio questo: una «guida base» il più possibile pratica, senza eccessivi nozionismi o accademismi, e con tante indicazioni – ma anche schede – immediatamente utilizzabili da parte degli insegnanti.
Sarà presentato oggi  alle 16 al liceo artistico Toschi da Giacomo Stella, autorità indiscussa in materia, docente all’Università di Modena e Reggio e fondatore dell’Associazione italiana dislessia (guidata ora da Franco Botticelli), in un appuntamento organizzato dall’Aid di Parma in collaborazione con Giunti Scuola e patrocinato da Comune e Provincia di Parma. Cinque le sezioni della guida.
 Dalla descrizione dei Dsa ai possibili «strumenti compensativi» da impiegare (sintesi vocale, libro digitale, calcolatrice e così via), dalle strategie di apprendimento (come prendere appunti, come fare i riassunti, come scrivere temi) alle piste di lavoro e alle schede di attività subito utilizzabili, fino a normative di riferimento, strumenti di progettazione, tabelle compensative e molto altro. È, il libro, un modo per «rispondere» alla legge 170 del 2010, che tutela il diritto allo studio delle persone dislessiche e che rappresenta una conquista di civiltà cui si è arrivati dopo una lunga battaglia: «Da qui in avanti – scrive Stella - avranno finalmente la possibilità di dimostrare le loro qualità, dato che fino a oggi la scuola ha creato ostacoli e difficoltà ai dislessici, invece che favorire il loro percorso formativo. Se l’apprendimento scolastico è per tutti un percorso in salita e richiede fatica, la scuola ha caricato lo zaino del dislessico di pietre, di pesi inutili (imparare le tabelline, scrivere in corsivo, ecc.). Da oggi avranno a disposizione gli strumenti compensativi per apprendere e potranno esprimersi nelle condizioni migliori».
Ed è un modo per dare strumenti agli insegnanti, cui spetta un ruolo cruciale: fondamentale nel creare un buon sistema di crescita e di apprendimento per questi bimbi e ragazzi, che hanno bisogni speciali ma hanno in primo luogo, come tutti gli altri, il diritto di imparare. Il tutto, ribadiscono gli autori, nella consapevolezza della centralità della sinergia educativa tra scuola, famiglia e servizi, oltre che del valore di una scuola a tutti gli effetti inclusiva e, anche per questo, di qualità. Di qualità nel suo complesso: perché «un bambino con Dsa è un indicatore della qualità ella scuola: in una classe in cui un allievo con Dsa sta bene sono rispettate le «ecodiversità» e quindi è segnale di buona qualità del sistema. Tutti gli alunni, i loro genitori e gli insegnanti ne beneficeranno in un circolo virtuoso».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giorgio

    20 Novembre @ 23.46

    Un grande esperto italiano di dislessia e DSA ci consegna una nuova guida base semplice e molto completa per affrontare i disturbi di apprendimento dei bambini in tutti loro aspetti. I bambini oramai appaiono irrimediabilmente affetti da una moltitudine di disturbi, che il personale docente con questo manuale potrà riconoscere e gestire. Viene allora spontaneo domandarsi perché questi esperti non provano a investigare e scrivere le ragioni per cui sorgono questi presunti disturbi? Senza però appoggiarsi alla facile e inconsistente presunzione della loro origine neurobiologica o genetica, come tal’uno azzarda. Si verrebbe a scoprire che, effettivamente, come inavvertitamente rivela l’autrice dell’articolo, <…la scuola ha caricato lo zaino del dislessico di pietre, di pesi inutili…> e <un bambino con DSA è un indicatore della qualità della scuola>. Perché è questa la realtà scomoda che non emerge: le difficoltà che manifestano oggi i bambini sono il sintomo del disagio causato dall’impreparazione educativa del personale docente e dall’applicazione di metodi didattici “innovativi” impropri (ma vi sono fonti e ricerche che cominciano a far luce su questi aspetti).

    Rispondi

  • pier luigi

    19 Novembre @ 18.51

    Per fortuna che esistono certe persone! purtroppo mio figlio ha avuto esperienze negative in alcuni istituti negli anni '80. Solamente in una scuola pubblica, e grazie ad un diversamente abile, si è riavuto da quelle esperienze in scuole 'private' religiose!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tenuta del Buonamico: c'è un bel Fortino,speziato ed elegante

IL VINO

Tenuta del Buonamico: c'è un bel Fortino, speziato ed elegante

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

polizia municipale

Incidente tra tre auto a Chiozzola: due feriti

anteprima gazzetta

Arsenale in casa per la banda che voleva rubare la salma di Ferrari

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

6commenti

Personaggi

Francesco Canali: "Il mio messaggio di speranza ai malati di Sla"

 Il “maratoneta in carrozzina” ha scritto un articolo per la “sua” Gazzetta

5commenti

32a giornata

Parma-Maceratese anticipata alle 18.30 (domenica 2 aprile)

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

12commenti

saranno famosi

Langhirano: Ettore, 7 anni e la sua super batteria Video

1commento

politica

Elezioni 2017, un gruppo solo in corsa per il simbolo M5S

Solo gli "Amici di Beppe Grillo" hanno presentato richiesta entro i termini

3commenti

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

2commenti

corte dei conti

Interviste a pagamento, assolto Villani. Condannati 6 ex consiglieri regionali

2commenti

Crisi

Copador, si apre la strada del risanamento

2commenti

sos animali

Bocconi avvelenati: nuovo allarme in via Capelluti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

L'ora della Brexit. Non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

studio

Cucina: i libri di ricette sono pieni di errori sulla temperatura di cottura

manchester

"Ingombri la strada", il ciclista s'infuria e reagisce Video

SPORT

argentina

Pesanti insulti al guardalinee(Video): 4 turni di squalifica a Messi

Il personaggio

Bassi: «Il Parma a Gubbio finalmente ha fatto il Parma»

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

Motori

Il lusso? Oggi veste il made in Italy di Alcantara