-4°

-2°

Salute-Fitness

L'Aids fa sempre paura: a Parma l'incidenza è ancora altissima

L'Aids fa sempre paura: a Parma l'incidenza è ancora altissima
Ricevi gratis le news
2

 Con 10,7 casi per 100 mila abitanti, Parma è una delle tre città dell'Emilia Romagna dove l'incidenza della diffusione dell'infezione da Hiv è più alta. E'  quanto emerge dal rapporto  sullo stato dell’infezione in regione, pubblicato ieri, in occasione della giornata mondiale di sensibilizzazione e di lotta contro l’Aids. Le altre città dove l'incidenza è più alta sono Rimini con 11,5 casi e Ravenna con 10. Il fenomeno è meno diffuso invece a Piacenza con 7,2 casi e Ferrara con 7,3. 

I nuovi casi
Nonostante questi dati poco rassicuranti, sul piano generale dal rapporto emerge che fra i cittadini residenti sono in calo i nuovi casi di Aids. Non solo: scendono le nuove diagnosi di infezione da Hiv. Tuttavia, sono oltre 350 le persone alle quali ogni anno viene diagnosticata la condizione di sieropositività. Circa la metà inoltre scopre di aver contratto l’infezione quando la malattia è in stato avanzato e significative sono le conseguenze per il sistema immunitario. Il quadro generale dei dati conferma quindi come Hiv e Aids non possano essere sottovalutati. Su questo la Regione, con il servizio sanitario regionale, è impegnata da anni, garantendo il test Hiv gratuito e in anonimato e promuovendo interventi educativi sulla sessualità/affettività. Il sistema sanitario regionale ha deciso di estendere alle persone positive al virus Hiv la vaccinazione gratuita contro il papilloma virus. Con una delibera approvata nei giorni scorsi dalla giunta regionale, la vaccinazione contro i virus Hpv (sierotipi 16 e 18) che possono provocare mutazioni cellulari capaci di portare al tumore del collo dell’utero nella donna e ad altri, più rari, tipi di tumore nel maschio, viene proposta gratuitamente alle persone considerate a rischio aumentato proprio in quanto Hiv positive.
Campagna di sensibilizzazione
La Regione rilancia il messaggio della campagna di sensibilizzazione: un messaggio che ribadisce l’urgenza di sensibilizzare tutte e tutti sull’insufficiente percezione del rischio Aids diffusa nella maggioranza della popolazione, soprattutto tra i giovani. Inoltre, è in diffusione nelle sedi delle Aziende sanitarie, degli Enti locali e delle farmacie del territorio che aderiscono all’iniziativa, un pieghevole informativo, in formato card («Aids. Rafforziamo le difese»), in 12 lingue  e un manifesto. In entrambi sono riportati i riferimenti dei servizi a disposizione dei cittadini  per avere informazioni sulla malattia, sulle modalità di prevenzione, per effettuare il test Hiv gratuito, anche in anonimato:  il telefono verde Aids 800 856080, gestito dall’Azienda Usl di Bologna per tutto il Servizio sanitario regionale (dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 18; il lunedì anche dalle 9 alle 12); il sito internet www.helpaids.it, gestito dalle Aziende sanitarie di Modena, per tutto il Servizio sanitario regionale, che offre anche consulenze in anonimato. 
Le caratteristiche
Secondo il rapporto regionale, nel 2011 le nuove diagnosi di infezione da Hiv sono scese a 7,9 per 100 mila abitanti rispetto al valore di 8,9 che é il dato medio del periodo 2006-2011. Si tratta di 349 casi contro i 386 del 2010. Le caratteristiche prevalenti della persona sieropositiva sono: maschio (72,3%), di età compresa fra 30 e 39 anni (34,4%) e di nazionalità italiana (71,0%). Il rapporto fra maschi e femmine è di 2,6 a 1 anche se questa proporzione non è costante per tutte le classi di età. L’età mediana della persona al momento della diagnosi è pari a 39 anni, in leggero decremento rispetto al periodo osservato. 
Gli stranieri
Se si affronta il capitolo relativo ai casi di infezione per le persone residenti, ma nate all’estero (29% del totale) si nota che l’età mediana alla diagnosi è di 34 anni ed in maggioranza di sesso femminile (53,4%). Più della metà dei casi proviene dall’Africa sub-sahariana (54,2%). Le altre aree maggiormente rappresentate sono l’Europa Centrale (10,9%), l’America del sud (10,0%), l’Africa del nord (8,2%) e l’Europa dell’Est (7,3%).  
Lieve aumento tra i giovani
Da notare che negli ultimi due anni c’è stato un lieve incremento dell’incidenza di ragazzi di età inferiore ai 24 anni che scoprono di essere sieropositivi. I casi segnalati fra la popolazione che si è infettata per rapporti eterosessuali non protetti sono 1267, il 56,4% dei quali di sesso maschile. Il trend di incidenza mostra un andamento in crescita soprattutto fra le femmine fino al 2009, poi un calo negli ultimi due anni. Per quanto riguarda infine i nuovi casi di Aids nel 2011 sono stati 81 (105 nel 2010). Nel confronto nazionale secondo i dati del Coa (Centro operativo Aids) dell’Istituto superiore di sanità che esamina i casi sulla base della data di notifica (e non di diagnosi, quindi considera i casi notificati nel 2011 ma diagnosticati anche negli anni precedenti) l’Emilia-Romagna, con una incidenza di 2,3 casi ogni 100 mila abitanti, è settima in Italia dopo Veneto, Lazio, Liguria, Toscana, Piemonte e Lombardia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mario

    03 Dicembre @ 14.33

    Io parteciperò con un SMS solidale al 48805 in favore del Cesvi e dell'associazione "Fermiamo l'AIDS": http://www.cesvi.org/cosa-facciamo/stiamo-vincendo-aids/stiamo-vincendo-aids

    Rispondi

  • lorenzo

    03 Dicembre @ 09.26

    La mancanza di prevenzione nelle scuole e un grave deficit da parte dello stato italiano che si definisce ipocritamente europeo sviluppato sulle malattie trasmesse per vie sessuali o causa di sangue infetto, lo stesso e la mancaza di prevenzioni sugli incidenti stradali causati con guida in autoveicoli attraverso l'uso di stupefacenti alccol ect.... ect... ect.... se si vuole salvare delle vite sin dalle scuole elementari bisogna educare i giovani ,al contrario si riempiranno sempre piu i cimiteri et capiiiiiiiii .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

90 Special: le 7 ragazze diventate famose - Ambra Angiolini

L'INDISCRETO

Non è la Rai, Ambra Angiolini e le "sue" ragazze

Sant'Ilario: allegria al Be Movie

FESTE PGN

Sant'Ilario: allegria al Be Movie Foto

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

social

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

Grave incidente in via dei Mercati: ragazza 19enne in Rianimazione

PARMA

Grave incidente in via dei Mercati: ragazza 19enne in Rianimazione

E dalle testimonianze spunta un furgone pirata che ha sfiorato i feriti

MALTEMPO

Dopo i fiocchi fa paura il grande gelo. E la neve tornerà giovedì Video

APPENNINO

Rischio gelo: scuole chiuse a Bardi, Bore, Varsi, Varano Melegari e Berceto

GAZZAREPORTER

I primi effetti di Buran

Temperature già sotto lo zero a Calestano

Comune di Parma

Maltempo, cimiteri chiusi fino al 28 febbraio

MONTICELLI

Si sentono male alla festa: 45 persone finiscono in ospedale a Parma

ANTEPRIMA GAZZETTA

I lupi sono alle porte Salso

Via Picasso

«Undici colpi nel mio bar: un incubo»

Svaligiato per l'ennesima volta il Tato Bar

1commento

ATLETICA

Fidenza rinnova il centro sportivo Ballotta: ecco come sarà Video

Attore

Addio a Poletti, recitò con Fellini

CALCIO

Salernitana-Parma, non ci saranno Siligardi, Munari e Di Gaudio: parla D'Aversa Video

2commenti

GAZZAREPORTER

Le foto di una lettrice: "Piazzale San Lorenzo, rifiuti abbandonati nonostante l'ecostation"

2commenti

SORBOLO

Il sindaco Cesari: "Bocconi avvelenati nel parco di via Bottego"

Il primo cittadino lancia l'allerta con un post su Facebook

1commento

In treno

Violinista dimentica la valigia, «miracolo» della Polfer

GAZZAREPORTER

Domenica, ore 7: "Sta nevicando abbondantemente a Panocchia" Foto

Tg Parma

Casa inagibile per due famiglie in strada del Traglione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il misterioso filo che lega le vite di tutti noi

di Michele Brambilla

1commento

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

LA SPEZIA

Maltempo: neve in Liguria, imbiancate le Cinque Terre

MALTEMPO

Pilone crolla sul ponte: riaperto l'accesso stradale a Venezia

SPORT

SERIE A

Il Milan sbanca l'Olimpico: Roma ko

OLIMPIADI INVERNALI

Cerimonia di chiusura: Arianna Fontana portata in trionfo Foto

SOCIETA'

LA PEPPA

Frittata di spaghetti, la ricetta del cuore

IL VINO

«Pecorello Grisara» di Ceraudo, aromi fragranti e agrumi solari ma non solo

MOTORI

Il salone

Ginevra, la guida completa. 100 anteprime

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery