-2°

Salute-Fitness

L'influenza mette a letto i parmigiani

L'influenza mette a letto i parmigiani
0

 Margherita Portelli

Ancora poche settimane al «picco». L’influenza, che nelle ultime due settimane sta mettendo a letto sempre più parmigiani, come ogni anno colpirà il maggior numero di persone tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio. 
L’esordio è improvviso e i sintomi sono quelli di sempre: febbre alta, dolori articolari, stanchezza, mal di gola. Chi ne è colpito solitamente guarisce in un lasso di tempo che va dai tre ai sei giorni, ma in alcuni casi ci si può riprendere anche più velocemente. I numeri ottenuti grazie ai medici di base cosiddetti «sentinella», quelli cioè che forniscono dati sull'influenza stagionale ai centri di elaborazione nazionale ed europei, dicono che nell’ultima settimana 10,6 parmigiani ogni mille assistiti sono stati colpiti dal «malanno di stagione».
 «Ci stiamo avvicinando al “picco” crescente, l’incidenza ha cominciato a salire dalla prima settimana di gennaio, ed è aumentata nella settimana che va dal 7 al 13 (passando da 6,57 a 10,6 colpiti ogni mille assistiti) – specifica Bianca Maria Borrini, direttore del Servizio sviluppo e integrazione dei servizi sanitari dell’Ausl di Parma -. Il “picco” è atteso tra fine mese e inizio febbraio, in cui prevediamo circa 14 o 15 influenzati ogni mille assistiti».
 Il dato di Parma è più alto di quello registrato a livello nazionale e regionale (che in entrambi i casi si aggira intorno al 6,6), questo anche perché i medici «sentinella» sono pochi rispetto ad altre città, e quindi il dato è meno rappresentativo. «Sono due i virus che abbiamo isolato: quello di tipo B, che colpisce maggiormente i più giovani, e quello di tipo A, l’h1N1 degli anni scorsi, per intenderci» specifica Maria Luisa Tanzi, direttore del dipartimento di Sanità pubblica. Oltre all’influenza, poi, ci sono anche tanti altri tipi di virus parainfluenzali, come ad esempio quelli gastroenterici, molto contagiosi, che da alcune settimane stanno colpendo diversi parmigiani.
 Ma come va affrontata l’influenza, sia in termini di prevenzione sia in termini di terapia? «Per prevenire il virus c’è il vaccino (è ancora possibile vaccinarsi negli ambulatori del servizio igiene pubblica di tutta la provincia se il proprio medico avesse esaurito le dosi, ndr.), che è vivamente consigliato ad alcune categorie di persone, come gli anziani e i soggetti in politerapia – commenta Maurizio Vescovi, medico di base sentinella -. Poi ci sono le norme di comportamento: evitare i luoghi sovraffollati, aerare gli spazi in cui si soggiorna, lavarsi con accuratezza le mani, mangiare frutta e verdura in abbondanza, idratarsi a dovere. La terapia è solitamente antipiretica, a meno di una specifica prescrizione medica che valuti la somministrazione di antibiotici. Dell’influenza, comunque, non bisogna avere troppo timore: specialmente gli anziani manifestano a volte eccessiva paura di contrarre il virus, quasi una fobia».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

4commenti

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

7commenti

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Traffico

Pericolo nebbia questa mattina nel Parmense Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

9commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

7commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti