21°

35°

Salute-Fitness

Parto senza dolore per 70 mamme

Parto senza dolore per 70 mamme
Ricevi gratis le news
0

 «Eliminare o alleviare il dolore che una donna prova durante il parto è una possibilità oggi aperta a tutte le mamme, non un lusso per pochi come anni fa»: così il professor Giuseppe Crovini direttore dell’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Vaio-Fidenza ha commentato il trend in crescita delle partoanalgesie garantite gratuitamente «come previsto dagli standard di assistenza minima della Regione Emilia-Romagna».

Sono oltre 70 i parti con analgesia epidurale richiesti all’Ospedale di Vaio da luglio scorso: su 780 nascite avvenute nel 2012, il 20% (calcolato su 6 mesi) è dunque avvenuto con la metodica che permette alla donna di partorire senza dolore. «La paura del dolore toglie in alcuni casi la serenità del parto: ci sono persone con problemi psicologici, altre hanno vissuto un’esperienza traumatica in una precedente gravidanza, altre ancora sono condizionate dai racconti di nonne, mamme e amiche che rievocano dolori acuti e fatiche del parto - ha spiegato il professore -: il ruolo del medico è riuscire ad alleviare il dolore di tutti: a maggior ragione nell’Ospedale di Vaio-Fidenza che si sta connotando come nosocomio specializzato in terapie antalgiche un po’ in tutti i settori».
Sono le over 30 a richiedere solitamente l’epidurale: «Premesso che il miglior modo di partorire resta il parto naturale fisiologico, tuttavia consigliamo ad ogni futura mamma di richiedere la partoanalgesia perché non è mai vincolante: comporta il percorso diagnostico-informativo e l’accertamento che non ci siano controindicazioni. Al momento del parto, anche all’ultimo minuto, sarà la mamma a dirci se sceglie il parto naturale o quello con epidurale».
Quali sono le controindicazioni? «L’anestesia epidurale non ha effetti negativi né sul feto né sulla mamma. Tuttavia, non bisogna avere alterazioni nella coagulazione del sangue né gravi malattie neurologiche nè infezioni cutanee dove è praticata la puntura».
E i vantaggi? «Garantire l’ossigenazione fetale, percepire le spinte senza il dolore delle contrazioni: se una persona non sopporta il dolore, si blocca e si irrigidisce». 
Partorire in modo indolore o naturale si basa, sempre, comunque, su un rapporto di fiducia con l’equipe: «Certo, è basilare. L’ostetrica guida l’avvio della partoanalgesia, attivando il medico anestesista, che pratica l’epidurale: ma la partoriente è sempre protagonista in ogni fase del parto». Il servizio è possibile grazie ad un vero e proprio lavoro di squadra tra i professionisti dell’U.O. di Ostetricia-Ginecologia e dell’U.O. di Anestesia-Rianimazione. 
«Per chi sceglie l’epidurale, il medico anestesista è sempre presente, nel corso del travaglio, fino al parto» ha concluso Crovini. Oltre al parto naturale e a quello senza dolore, sono possibili parti in vasca travaglio/parto (20% di richieste) e lo sgabello olandese in ambienti confortevoli. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

NEW YORK

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

Torino

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco non ci sta e scrive al ministro dell'Interno

Lesignano

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco minaccia le dimissioni

Giorgio Cavatorta ha scritto al ministro dell'Interno

Tg Parma

Delitto di via San Leonardo: Solomon a Parma incontra il padre Video

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

6commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Fred Nyantakyi resterà a vivere in città: "Parma non lo lasci solo" Video

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

ParmENSE

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

1commento

cantiere

Via Mazzini, parte la riqualificazione dei portici Foto

panocchia

Auto fuori strada: liberato il conducente incastrato tra le lamiere

2commenti

via fleming

Urta un veicolo in sosta e finisce con l'auto a ruote all'aria Foto

Alimentare

Sciopero e presidio alla Froneri (ex Nestlé)

1commento

CONFCONSUMATORI

Energia e gas: boom di reclami contro le maxi bollette

Dagli errori di fatturazione alle attivazioni mai richieste: scoppia la protesta

2commenti

Tribunale

Stalker violento condannato a tre anni

carabinieri

Rapina in banca con sequestro a Busseto: arrestati in tre

Inchiesta

Le casalinghe a Parma, pareri a confronto

6commenti

natura

Mamme d'Appennino: la volpe allatta i suoi cuccioli Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

GIALLO

Molotov contro centro migranti a Modena

VENEZIA

L'incendio di Londra: mille persone al funerale di Marco, morto assieme a Gloria

SPORT

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

TOUR

Sull'Izoard vince Barguil, Aru in difficoltà: scivola al quinto posto

SOCIETA'

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

10commenti

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

MOTORI

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre

DAIMLER

Mercedes, "richiamo" volontario per 3 milioni di motori diesel