15°

Salute-Fitness

Tumori da amianto. La speranza arriva da Parma

Tumori da amianto. La speranza arriva da Parma
0

Approda al suo primo traguardo con risultati favorevoli e incoraggianti uno studio iniziato nel 2008 grazie al lavoro del gruppo di ricercatori dell’Ospedale di Parma, che fanno capo alla Chirurgia toracica, tra cui Luca Ampollini, Paolo Carbognani e il direttore Michele Rusca.
La malattia da combattere, e dunque da studiare, in questo caso si chiama mesotelioma, un nome che nei prossimi anni potremmo sentire pronunciare di frequente.
Si tratta di una malattia originata nelle cellule – in questo caso del mesotelio - che rivestono le zone del nostro corpo in cui sono presenti le membrane sierose, come i polmoni. Questa area del nostro corpo, in particolare, può essere aggredita, tra i casi più gravi, da un tumore causato dall’esposizione all’amianto. Tetti di fabbriche e talvolta abitazioni, coperture dei treni, freni delle automobili: una lunga lista di oggetti, strutture e ambienti di uso comune ha racchiuso in sé parti di amianto fino alla normativa del 1992 che ne vieta la produzione e la lavorazione. Dunque l’esposizione all’amianto può essere stata anche lunga, nel caso di persone o operatori impegnati nella produzione e lavorazione del metallo e dei suoi tanti derivati.

L’aspetto più grave è l’insidiosità della patologia ma quello che preoccupa maggiormente i ricercatori di Parma che si sono messi al lavoro è l’arco di tempo che trascorre prima della manifestazione: dai 20 ai 40 anni senza alcun sintomo, prima che la malattia dia segno di sé. Un arco di tempo detto di «latenza» che fissa nei prossimi anni l’esplosione di incidenza del mesotelioma nella popolazione dei paesi industrializzati.
Lo studio, che ha l’obiettivo di valutare l’efficacia di una nuova formulazione del farmaco chemioterapico (il cisplatino), è arrivato al punto cruciale: il passaggio dalla sperimentazione negli animali –detta preclinica - a quella clinica nell’uomo. Tre le fasi sperimentali già concluse: una di osservazione del comportamento delle cellule tumorali dopo il trattamento farmacologico eseguita dall’équipe di Piergiorgio Petronini, coordinatore della Sezione di Patologia molecolare ed immunologia del dipartimento di medicina sperimentale. La seconda, di sperimentazione su animali di piccola taglia, come i ratti, della nuova forma farmaceutica contenente il cisplatino, prodotto nella  forma di film grazie al contributo del gruppo di Paolo Colombo, preside della facoltà di Farmacia dell’Ateneo. La terza fase di studio – definito farmacocinetico- ha previsto l’uso del film polimerico su un modello ovino, individuato per la somiglianza con l’uomo nella risposta ai farmaci e realizzato grazie alla collaborazione della facoltà di Veterinaria.
 La delicatezza di tutte le fasi è determinata dalla particolarità di ognuna: nel primo caso si tratta di osservare l’efficacia del farmaco, nel secondo e terzo di verificarne la tollerabilità e l’eventuale tossicità su altri organi. La sperimentazione ha concluso la cosiddetta fase pre-clinica, grazie al contributo di Fondazione Monte Parma e di un gruppo di imprenditori della provincia. Ora è in corso la preparazione e definizione del progetto sperimentale per proseguire lo studio nei pazienti. Sarà realizzato in collaborazione con Marcello Tiseo e Andrea Ardizzoni, direttore dell’Oncologia medica dell’Azienda ospedaliero-universitaria della nostra città.
 Gli studiosi prevedono che nelle regioni più industrializzate (Francia, Gran Bretagna, Svezia e Italia) questa malattia, nei prossimi 10-15 anni, arriverà quasi a raddoppiare la sua incidenza nella popolazione. Lo stimolo alla sperimentazione che sprona il gruppo di Parma è l’aggressività della patologia che, in una certa percentuale dei casi, rende inefficaci le terapie messe in atto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia