21°

Salute-Fitness

Tumori da amianto. La speranza arriva da Parma

Tumori da amianto. La speranza arriva da Parma
0

Approda al suo primo traguardo con risultati favorevoli e incoraggianti uno studio iniziato nel 2008 grazie al lavoro del gruppo di ricercatori dell’Ospedale di Parma, che fanno capo alla Chirurgia toracica, tra cui Luca Ampollini, Paolo Carbognani e il direttore Michele Rusca.
La malattia da combattere, e dunque da studiare, in questo caso si chiama mesotelioma, un nome che nei prossimi anni potremmo sentire pronunciare di frequente.
Si tratta di una malattia originata nelle cellule – in questo caso del mesotelio - che rivestono le zone del nostro corpo in cui sono presenti le membrane sierose, come i polmoni. Questa area del nostro corpo, in particolare, può essere aggredita, tra i casi più gravi, da un tumore causato dall’esposizione all’amianto. Tetti di fabbriche e talvolta abitazioni, coperture dei treni, freni delle automobili: una lunga lista di oggetti, strutture e ambienti di uso comune ha racchiuso in sé parti di amianto fino alla normativa del 1992 che ne vieta la produzione e la lavorazione. Dunque l’esposizione all’amianto può essere stata anche lunga, nel caso di persone o operatori impegnati nella produzione e lavorazione del metallo e dei suoi tanti derivati.

L’aspetto più grave è l’insidiosità della patologia ma quello che preoccupa maggiormente i ricercatori di Parma che si sono messi al lavoro è l’arco di tempo che trascorre prima della manifestazione: dai 20 ai 40 anni senza alcun sintomo, prima che la malattia dia segno di sé. Un arco di tempo detto di «latenza» che fissa nei prossimi anni l’esplosione di incidenza del mesotelioma nella popolazione dei paesi industrializzati.
Lo studio, che ha l’obiettivo di valutare l’efficacia di una nuova formulazione del farmaco chemioterapico (il cisplatino), è arrivato al punto cruciale: il passaggio dalla sperimentazione negli animali –detta preclinica - a quella clinica nell’uomo. Tre le fasi sperimentali già concluse: una di osservazione del comportamento delle cellule tumorali dopo il trattamento farmacologico eseguita dall’équipe di Piergiorgio Petronini, coordinatore della Sezione di Patologia molecolare ed immunologia del dipartimento di medicina sperimentale. La seconda, di sperimentazione su animali di piccola taglia, come i ratti, della nuova forma farmaceutica contenente il cisplatino, prodotto nella  forma di film grazie al contributo del gruppo di Paolo Colombo, preside della facoltà di Farmacia dell’Ateneo. La terza fase di studio – definito farmacocinetico- ha previsto l’uso del film polimerico su un modello ovino, individuato per la somiglianza con l’uomo nella risposta ai farmaci e realizzato grazie alla collaborazione della facoltà di Veterinaria.
 La delicatezza di tutte le fasi è determinata dalla particolarità di ognuna: nel primo caso si tratta di osservare l’efficacia del farmaco, nel secondo e terzo di verificarne la tollerabilità e l’eventuale tossicità su altri organi. La sperimentazione ha concluso la cosiddetta fase pre-clinica, grazie al contributo di Fondazione Monte Parma e di un gruppo di imprenditori della provincia. Ora è in corso la preparazione e definizione del progetto sperimentale per proseguire lo studio nei pazienti. Sarà realizzato in collaborazione con Marcello Tiseo e Andrea Ardizzoni, direttore dell’Oncologia medica dell’Azienda ospedaliero-universitaria della nostra città.
 Gli studiosi prevedono che nelle regioni più industrializzate (Francia, Gran Bretagna, Svezia e Italia) questa malattia, nei prossimi 10-15 anni, arriverà quasi a raddoppiare la sua incidenza nella popolazione. Lo stimolo alla sperimentazione che sprona il gruppo di Parma è l’aggressività della patologia che, in una certa percentuale dei casi, rende inefficaci le terapie messe in atto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

3commenti

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

1commento

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Il candidato

Laura Cavandoli: Il centrodestra si divide

1commento

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

5commenti

TRAFFICO

Baganzola, accesso alle fiere al rallentatore. Code per chi arriva dall'A1

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

ANTEPRIMA GAZZETTA

Raffaele Sollecito si trasferisce a Parma: intervista esclusiva Video

Accusato con Amanda Knox dell'omicidio Kercher, Sollecito è stato assolto. Ha scelto di vivere a Parma

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

WEEKEND

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

Formula 1

La prima pole è firmata Hamilton

Mondiali

l'Italia batte l'Albania (2-0)

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery