-4°

-2°

Salute-Fitness

Malaria, speranze per nuove cure grazie a un enzima

Malaria, speranze per nuove cure grazie a un enzima
Ricevi gratis le news
0

Un nuovo passo avanti nella lotta contro la malaria, una delle più gravi malattie che affliggono l’umanità, è stato compiuto grazie a un importante lavoro realizzato dal gruppo di ricerca coordinato da Alessio Peracchi del Dipartimento di Bioscienze dell’Ateneo. Primo nome della ricerca, pubblicata sulla rivista britannica Biochemical Journal, Giovanni Magnani, oggi dottorando presso la Technische Universität München, che ha svolto lo studio nel corso del suo lavoro di Tesi magistrale qui a Parma. La scoperta è di tipo biomolecolare e consiste nell’aver identificato per la prima volta nel protozoo Plasmodium falciparum, che causa la malaria, un enzima chiamato aminodeossicorismato liasi (ADCL). Questo enzima serve al parassita per produrre acido folico, e rappresenta un possibile punto d’attacco per nuovi farmaci. «Farmaci contro la malaria – premette Peracchi - sono ampiamente disponibili dalla metà del secolo scorso, e una parte importante di questi è costituita da antifolati, cioè farmaci che inibiscono due enzimi deputati alla produzione di acido folico. Quest’ultimo è una sostanza di cui il Plasmodium falciparum ha estremo bisogno, per cui bloccare la sua sintesi conduce alla morte del protozoo». Nonostante la validità degli antifolati e di altri classici trattamenti antimalarici, col tempo il loro uso è diventato sempre meno efficace, a causa della diffusione di ceppi di plasmodio resistenti a questi farmaci. «Ciò ha portato i ricercatori a notevoli sforzi per identificare nuovi bersagli molecolari, cioè nuovi enzimi di Plasmodium falciparum la cui inibizione possa uccidere il protozoo. Cercare tra altri enzimi necessari per la sintesi di acido folico (verso i quali sviluppare dei ''nuovi’' antifolati) sembrava una scelta ovvia. Si sapeva che la sintesi di acido folico richiede complessivamente una decina di enzimi, ma non tutto era chiaro riguardo alla loro identità». In particolare, un enzima mancava all’appello – l’ADCL appunto. Era quasi certo che il plasmodio possedesse questo enzima, ma nessuno era riuscito a trovare il gene corrispondente nel genoma del protozoo, che pure è stato sequenziato da oltre dieci anni. «Per arrivarci, siamo partiti dalla considerazione che l’ADCL di plasmodio, come quella di altri microorganismi, doveva quasi certamente utilizzare la vitamina B6 per la propria attività. Poiché il mio gruppo è specializzato nello studio di proteine che legano la vitamina B6, abbiamo setacciato il genoma di plasmodio in cerca di geni codificanti per questi enzimi, giungendo a focalizzarci su un’unica probabile ADCL. Ma non ci siamo fermati al ''probabile’'. Per dimostrare che si trattava dell’enzima giusto, lo abbiamo prodotto in laboratorio e ne abbiamo saggiato direttamente l’attività in provetta, dimostrando che l’enzima aveva proprio la funzione attesa». Dal punto di vista delle applicazioni la scoperta offre alla ricerca antimalarica un bersaglio in più, finora ignoto, per lo sviluppo di nuovi farmaci, da usare in alternativa o meglio ancora in sinergia con gli antifolati esistenti. Un risultato non trascurabile, considerando l’enorme incidenza della malaria a livello globale e l’urgenza di individuare nuove terapie. «L’importanza della scoperta – sottolinea Peracchi - è attestata anche dal fatto che diversi altri gruppi di ricercatori internazionali erano sulle tracce di questo enzima. Averlo identificato per primi, pur disponendo di risorse enormemente più esigue in termini di finanziamenti e personale, è un indubbio motivo di soddisfazione. Si tratta di uno di quei casi, in realtà molto rari, in cui la competenza specifica del gruppo di ricerca riesce ad avere la meglio sulla grandezza e ricchezza dei gruppi ''concorrenti’'».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

90 Special: le 7 ragazze diventate famose - Ambra Angiolini

L'INDISCRETO

Non è la Rai, Ambra Angiolini e le "sue" ragazze

Sant'Ilario: allegria al Be Movie

FESTE PGN

Sant'Ilario: allegria al Be Movie Foto

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

social

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

Grave incidente in via dei Mercati: ragazza 19enne in Rianimazione

PARMA

Grave incidente in via dei Mercati: ragazza 19enne in Rianimazione

E dalle testimonianze spunta un furgone pirata che ha sfiorato i feriti

MALTEMPO

Dopo i fiocchi fa paura il grande gelo. E la neve tornerà giovedì Video

APPENNINO

Rischio gelo: scuole chiuse a Bardi, Bore, Varsi, Varano Melegari e Berceto

GAZZAREPORTER

I primi effetti di Buran

Temperature già sotto lo zero a Calestano

Comune di Parma

Maltempo, cimiteri chiusi fino al 28 febbraio

MONTICELLI

Si sentono male alla festa: 45 persone finiscono in ospedale a Parma

ANTEPRIMA GAZZETTA

I lupi sono alle porte Salso

Via Picasso

«Undici colpi nel mio bar: un incubo»

Svaligiato per l'ennesima volta il Tato Bar

1commento

ATLETICA

Fidenza rinnova il centro sportivo Ballotta: ecco come sarà Video

Attore

Addio a Poletti, recitò con Fellini

CALCIO

Salernitana-Parma, non ci saranno Siligardi, Munari e Di Gaudio: parla D'Aversa Video

2commenti

GAZZAREPORTER

Le foto di una lettrice: "Piazzale San Lorenzo, rifiuti abbandonati nonostante l'ecostation"

2commenti

SORBOLO

Il sindaco Cesari: "Bocconi avvelenati nel parco di via Bottego"

Il primo cittadino lancia l'allerta con un post su Facebook

1commento

In treno

Violinista dimentica la valigia, «miracolo» della Polfer

GAZZAREPORTER

Domenica, ore 7: "Sta nevicando abbondantemente a Panocchia" Foto

Tg Parma

Casa inagibile per due famiglie in strada del Traglione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il misterioso filo che lega le vite di tutti noi

di Michele Brambilla

1commento

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

LA SPEZIA

Maltempo: neve in Liguria, imbiancate le Cinque Terre

MALTEMPO

Pilone crolla sul ponte: riaperto l'accesso stradale a Venezia

SPORT

SERIE A

Il Milan sbanca l'Olimpico: Roma ko

OLIMPIADI INVERNALI

Cerimonia di chiusura: Arianna Fontana portata in trionfo Foto

SOCIETA'

LA PEPPA

Frittata di spaghetti, la ricetta del cuore

IL VINO

«Pecorello Grisara» di Ceraudo, aromi fragranti e agrumi solari ma non solo

MOTORI

Il salone

Ginevra, la guida completa. 100 anteprime

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery