18°

salute

Mercoledì 16 sciopero dei medici

Mercoledì incrociano le braccia medici di base e ospedalieri
4

Dicono no alla diminuzione del finanziamento sulla sanità pubblica, a un federalismo che crea disomogeneità nell’assistenza, alla proroga del blocco dei contratti di lavoro, delle convenzioni e del turn over, a una burocrazia eccessiva.
Questi alcuni dei motivi per cui mercoledì 16 dicembre i camici bianchi pubblici, tra cui i medici di famiglia e i pediatri di libera scelta, incroceranno le braccia. Allo sciopero nazionale aderiscono tutte le sigle sindacali di categoria, per la prima volta dopo vent’anni. «È un malcontento condiviso, manifestato a Roma il 28 novembre, quello che porta allo sciopero, che ha l’appoggio dell’Ordine dei medici nazionale», sottolinea Antonio Slawitz, presidente provinciale e vice presidente regionale dello Snami, il sindacato nazionale autonomo medici italiani.
«Per la sanità pubblica in Italia si spendono due punti di Pil in meno di Francia e Germania. Questo comporta tagli di personale e servizi, riduce l’accesso alle cure», spiega Matteo Curti, consigliere Snami. «Poi è vero che ci sono sprechi e che bisogna puntare all’appropriatezza della spesa, ma le risorse sono necessarie». Temono che il sistema sanitario pubblico vada in pezzi e sia gestito solo in modo contabile: a farne le spese, cittadini e medici.
Lo sciopero di mercoledì sarà «per la salute del cittadino e la chiarezza dei rapporti. In particolare, quello con il medico di base, che non deve essere visto dagli assistiti come un controllore di spesa» commenta Walter Corsi, vice presidente provinciale Snami e medico di famiglia, come Slawitz e Curti. Perciò, non accettano imposizioni sulle prescrizioni a scapito del paziente. Lamentano una burocrazia sempre più invadente, dalla ricetta elettronica on line all’obbligo, da gennaio 2016, per l’invio a casa del 730, di inserire in un sistema informatico le fatture del 2015.
«Pratiche – dicono - che tolgono tempo all’attività clinica: il paziente perde in qualità ed efficienza del servizio, il medico in professionalità». Sta poi a cuore l’uniformità delle cure, che il federalismo ostacola anche all’interno di una stessa regione. In Emilia – Romagna, per esempio, i medici di base possono prescrivere una risonanza magnetica nel settore ortopedico a «macchia di leopardo»: a Parma no, salvo alcuni casi, ed è scelta obbligata dal contenimento dei costi. Rivendicano di aver sempre collaborato tra figure professionali, come medici di medicina generale nelle Case della salute, ma chiedono codifiche chiare per le diverse professionalità, anche in tema di responsabilità civile e penale. Così come lo sblocco dei contratti, delle convenzioni e del turn over.


   Le modalità   

Ambulatori chiusi dalle 8 alle 20

Mercoledì 16 dicembre per 24 ore sciopereranno i medici di medicina generale - cioè medici di famiglia, di continuità assistenziale (ex guardia medica), dei servizi territoriali, di emergenza sanitaria territoriale convenzionata, penitenziari - e anche i pediatri di libera scelta, gli ospedalieri, gli specialisti ambulatoriali. I medici di base terranno chiusi gli studi dalle 8 alle 20. Saranno garantite le visite domiciliari urgenti e quelle in assistenza programmata a pazienti terminali, le prestazioni di assistenza domiciliare integrata e quelle definite nell’ambito degli accordi regionali.I medici di continuità assistenziale si asterranno dal lavoro dalle 00.01 alle 8 e dalle 20 alle 24, i medici di emergenza sanitaria e dei servizi territoriali dalle 8 alle 20.C.G.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo

    15 Dicembre @ 09.28

    filippo.cabassa.1970@gmail.com

    Parafrasando Totò: "si può benissimo morire da soli, senza l'aiuto del medico"

    Rispondi

  • parmigianodelsasso

    14 Dicembre @ 15.56

    e sa stèma mèl, indò 'ndèma, dal botghèr?

    Rispondi

    • Vercingetorige

      14 Dicembre @ 18.19

      SE STI MEL , a gh' ì la Guardia Medica e al Pront Socors ad l' Ospedèl ! MO SE STI MEL , miga se gh' ì dil bali che podon aspetèr al gioron dopa !

      Rispondi

  • Vercingetorige

    14 Dicembre @ 12.15

    SECONDO LA BRITISH MEDICAL ASSOCIATION GLI SCIOPERI DEI MEDICI SERVONO A POCO O NULLA , perchè l' assistenza ai casi urgenti viene garantita comunque . D' altronde , come si fa a non garantirla ? NEL FRATTEMPO , IN PARLAMENTO , E' "SALTATO" L' EMENDAMENTO ALLA LEGGE DI STABILITA' che avrebbe dovuto consentire l' assunzione di Medici , necessari per garantire il rispetto degli orari di lavoro stabiliti dall' Unione Europea anche a tutela dei Pazienti , perchè un Medico oberato e stanco sbaglia più facilmente di uno riposato e rilassato. Pare non ci sia la copertura finanziaria. Pochi giorni fa la nostra AUSL ed il nostro Ospedale hanno ispirato la prima pagina della "Gazzetta" , vantando assunzioni a tinchitè di Medici , Infermieri e Tecnici ( in larga parte di là da venire ! ) . Chi sa se , adesso , ispireranno un' altra prima pagina ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47 Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

3commenti

lega pro

Parma, alle 16.30 in campo pensando solo a vincere Diretta

gazzareporter

Barriera Repubblica, l'orologio non si è aggiornato con l'ora legale

2commenti

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

5commenti

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

15commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Volontariato

Le cento donazioni di Cherubino

L'INTERVISTA

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Il 31 marzo il comico sarà al Paganini

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

2commenti

ITALIA/MONDO

Incidente sulla A10

Tir si ribalta e travolge cantiere con operai: due morti Video

STATI UNITI

Stretta sui visti, controlli anche sui social Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa