10°

18°

quartieri

«Il canale Naviglio è a rischio esondazione»

Preoccupazione nella zona di via Traversante San Leonardo

«Il canale Naviglio è a rischio esondazione»
3

 

Se un disagio dura più di quarant’anni, si corre il rischio di abituarsi al problema. C’è, però, anche chi non smette di indignarsi e di far sentire la propria voce. In questi giorni, durante i quali sempre più spesso si torna a parlare di esondazioni e incuria del sistema idrogeologico, ad esempio, alcuni residenti del quartiere San Leonardo-Cortile San Martino, nel comparto abitativo che si sviluppa fra strada Traversante San Leonardo e la tangenziale, sono tornati a lamentare l’assurdità di una situazione di degrado e pericolo che non cambia da oltre quattro decenni.
Il tratto del canale Naviglio che si sviluppa dopo l’omonimo parco, in direzione strada Traversante San Leonardo, versa in condizioni che Umberto Cocchi - che da anni si fa portavoce dello sdegno di un gruppo di residenti - definisce «tristi e pericolose». «La zona risulta nascosta perché circondata da abitazioni, ma la pericolosità ambientale, per chi vuol vedere (e inspirare) è palese - commenta in proposito -. La cosa più preoccupante, al momento, è la presenza di barriere naturali costituite da rovi, vegetazione e sterpaglie che si sono create per l’assoluta mancanza di manutenzione. Sono poi presenti rifiuti di vario genere, addirittura pneumatici abbandonati, e le acque sono fetide e inquinate».
Nel 2011 era terminata un’opera di manutenzione del canale Naviglio che aveva impegnato l’allora amministrazione comunale, insieme a Iren e al Consorzio di bonifica, in un progetto portato avanti per diversi anni. La riqualificazione aveva riguardato il tratto di canale che attraversa il parco, fino alla tangenziale.
«Ci saremmo aspettati che l’opera proseguisse, per ovviare alle disastrose condizioni del corso d’acqua che attraversa questo comparto abitativo, almeno fino al ponticello che collega la strada al centro commerciale, invece nulla è stato fatto - continua Umberto Cocchi -. Bisognerebbe rafforzare le rive, dragare e pulire il fondo. Così la situazione è indecente: nel corso degli anni quell’acqua mi è entrata in casa già due o tre volte, e, intendiamoci, non si tratta di acqua normale. Con tutti i disastri che sono avvenuti in Italia ultimamente, dovremmo aver capito che la manutenzione e la prevenzione sono la soluzione più logica per evitare disgrazie. L’alluvione in Sardegna di pochi mesi fa, ad esempio: gli amministratori sono stati accusati per le condizioni pessime di quei corsi d’acqua i cui sbarramenti sono stati tra le cause principali del disastro».
In questi lunghi anni gli abitanti della zona si sono dovuti arrangiare da soli, costruendo piccole mura o pompe, tentando di pulire, per quanto loro possibile, ma la situazione non fa che peggiorare. «A suo tempo avevo raccolto circa seicento firme per invitare le istituzioni a intervenire - conclude Cocchi -. Solo perché questo tratto di canale non è esposto e visibile come quello che attraversa il parco, non vuol dire che sia meno pericoloso».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • stefano

    19 Febbraio @ 08.54

    Sig Pizzarotti per cortesia, faccia fare manutenzione a fossi e canali intorno a Parma perche' si rischia un disastro. Aggungo che gia' anni fa era stato segnaato che il letto della Parma presenta situazioni di rischio con alberi e piane cresciute nell'alveo.

    Rispondi

  • andrew

    19 Febbraio @ 06.06

    A proposito di enti inutili, il Consorzio di Bonifica non fa parte di quelli, visto il quali condizioni versa il canale Naviglio?

    Rispondi

  • Tenialunga

    18 Febbraio @ 21.11

    E il consorzio di bonifica cosa lo paghiamo per fare, per stare a guardare e intervenire dopo i disastri. E' loro compito intervenire per far si che il deflusso delle acque sia sempre il migliore.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

11commenti

Parma Calcio

D'Aversa: "Ognuno di noi deve migliorare se stesso, ne gioverà la squadra" Video

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

tg parma

Amministrative 2017, il centrodestra sceglie Laura Cavandoli Video

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

2commenti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

2commenti

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

SOCIETA'

Lutto

Morto l'economista Giacomo Vaciago. Fu sindaco di Piacenza

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery