12°

quartieri

Rino, da 43 anni la simpatia dietro il bancone del bar

Fiero delle sue origini contadine, Diegoli è diventato un punto di riferimento per il quartiere San Leonardo

Rino Diegoli insieme alla figlia Barbara

Rino Diegoli insieme alla figlia Barbara

Ricevi gratis le news
0

 

Rino Diegoli è originario di Castelfranco Emilia, antico «Forum Gallorum» famoso per un paio di chicche: il chilometro di portici compatti e continui che vivono in perfetta simbiosi con la via Emilia e il mitico tortellino che è nato proprio qui.
Rino è figlio di contadini e insieme ai quattro fratelli, nella frazione di Manzolino, in gioventù lavorò la terra per alcuni anni.
«Il lavoro era duro, lo svago quasi inesistente. Bisognava sudarsi anche il solo permesso per uscire. A diciannove anni, per guadagnarmi la partecipazione ad una serata danzante, i miei genitori mi affidarono un compito: sarei andato a ballare solo dopo avere munto in quaranta minuti quattro mucche, qualcosa come 75 litri di latte. Con l'abito della festa e molta trepidazione, alla fine riuscii ad entrare in quella balera dove cantava una giovanissima vocalist, che sarebbe poi diventata una celebrità. Quella ragazza era Caterina Caselli, anche lei modenese. Insomma, scoprii un mondo totalmente diverso da quello duro e solitario dei campi», confida Rino.
Così nel 1971, abbandonate le fatiche della terra Diegoli approdò a Parma e cambiò mestiere: per sette anni gestì una tabaccheria in via Benedetta. Scoprì subito che guardare il mondo dietro il bancone gli piaceva, così come il rapporto con la clientela, fatto di aneddoti e battute. Non mancarono nemmeno le «batoste», come la visita dei ladri che gli portarono via ben quattro milioni di vecchie lire in valori bollati.
Lasciata via Benedetta, il passo successivo fu l'acquisto e la gestione di un bar in via Trieste.
Infine un nuovo spostamento, di pochi metri, ma sempre nel quartiere San Leonardo, e unì le due precedenti esperienze commerciali di tabacchino e barista acquistando un bar-tabaccheria, locale che tuttora gestisce insieme alla moglie Anna, alla figlia Barbara e al genero Maurizio conosciuto in zona come l'«artista del gioco del lotto».
Rino sprizza simpatia non appena apre bocca: il suo dialetto suona come un curioso mix di modenese e bolognese, che è quello tradizionale del suo paese di origine, terra di confine tra Modena e Bologna.
Dopo 43 anni di attività che gli ha fatto guadagnare stima e simpatia in tutto il quartiere dal crescente numero di clienti, ha un solo hobby: «Mi piace quando arriva la domenica e ci si siede tutti a tavola ad assaporare - anche con ripetuti bis - i tortellini di mia suocera in compagnia dei nipoti Chiara e Simone il quale, nei giorni scorsi, si è classificato al secondo posto nel lancio del peso al campionato regionale - appunta con orgoglio. - Non dimentico le mie radici, ma sono felice di essere un parmigiano d'adozione».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Gimmi Ferrari e i suoi corvi (1996)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Dove investire nel 2018? 5 domande e 5 risposte

ECONOMIA

Dove investire nel 2018? 5 domande e 5 risposte

Lealtrenotizie

Viale Piacenza, 73enne in bici travolto da un'auto: è grave

incidente

Viale Piacenza, 73enne in bici travolto da un'auto: è grave

1commento

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

A MEDESANO

Pioggia di lettere anonime a luci rosse

Il caso

«Io, musulmano, sono contro la chiusura delle "Luigine"»

2commenti

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

2commenti

fiere

Cibus 2018 scalda i muscoli. attesi 80mila visitatori

carabinieri

Capodanno rovinato: l'appartamento in affitto a Madonna di Campiglio era una truffa

tg parma

Novità in casa Tep: arrivano tre nuovi autobus lunghi 10 e 12 metri Video

1commento

HA SCIPPATO DUE ANZIANE

Rapinatore incastrato da una foto

2commenti

FIDENZA

Auto in fiamme nella notte: incendio doloso?

BORGOTARO

Tornano odori e disagi, Rossi interpella Arpae per nuovi controlli

Il sindaco: «Non vogliamo si ripeta la situazione dell'anno scorso»

m5s

Cominciate le parlamentarie. Per Parma Ferraroni, Distante, D'Alessandro e...?

1commento

Gioco

Busseto, vinti 64mila euro al lotto

2020

Capitale della cultura: Parma tra le dieci finaliste. Ci sono anche Piacenza e Reggio

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

LA BACHECA

Ecco 66 nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

montecchio

L'assume come badante ma voleva altro: denunciato per tentata violenza sessuale

Anversa

Esplosione in un ristorante italiano: crolla palazzo, due morti. "Un italiano tra i feriti"

SPORT

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

Calciomercato

Nainggolan, la Roma frena. Tifosi in rivolta sul web

SOCIETA'

INSTAGRAM

Fotografa la città dalla tua... prospettiva

OLANDA

Il figlio illegittimo del principe Carlo di Borbone di Parma vuole il titolo

MOTORI

DETROIT

Mercedes, ecco la nuova Classe G

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti