14°

28°

dai lettori

"Rifiuti non ritirati. E ormai abbiamo i beghi"

La protesta da alcuni residenti in zona stazione: "Esponiamo secondo calendario, ma non passano)

"Rifiuti non ritirati. E ormai abbiamo i beghi"
Ricevi gratis le news
22

La segnalazione arriva sotto forma di email firmata da Luca Pardini, e la situazione riguarda la zona della stazione.

"Buongiorno
siamo davvero estremamente arrabbiati per una situazione che sembra non avere fine.
Da mesi sollecitiamo Iren perchè vengano a ritirare i nostri rifiuti, ogni settimana la stessa storia, nei giorni prestabiliti da IREN, noi esponiamo i nostri rifiuti negli appositi bidoni, e come sempre loro non passano a ritirarli. Ogni volta quindi siamo costretti a perdere tempo per contattarli tramite telefono e mail per sollecitare il ritiro. Mi sembra chiaro che questo servizio non funziona.
Come si può pensare che il cittadino sia invogliato a fare la raccolta differenziata, se poi chi deve provvedere al ritiro di tali rifiuti non se ne occupa adeguatamente?
Oggi giusto per cambiare abbiamo il problema dell'organico, come tutti potrete comprendere non è un rifiuto che si può dimenticare... è più di una settimana che non svuotano il nostro bidoncino e dentro abbiamo i beghi ormai... Vi sembra una cosa normale??
siamo veramente senza parole".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marzio

    30 Luglio @ 10.00

    Io credo che l'ingrediente principale, della differenziata, sia proprio la collaborazione dei cittadini e in trentino probabilmente abbonda. A Parma, isole ecologiche per la raccolta di rifiuti ingombranti, ce ne sono ma ugualmente si vedono, materassi, poltrone, divani e addirittura pneumatici d'automobile vicino alle campane del vetro.

    Rispondi

  • HARRIS

    30 Luglio @ 08.39

    @vercingetorige. Tu scrivi", AL MOMENTO LA GRANDE MAGGIORANZA DELLA CULTURA MONDIALE E' TRAMANDATA SU CARTA" E infatti si vede: è stata tramandata tanta ignoranza, menzogna, generazioni e generazioni che sono state relegate ad un stato di brado di ignoranza. Sui libri di scuola viene raccontata una storiella con tante buchi, sulle enciclpedie una piccola parte del sapere, sui giornali quello che gli editori volevano fare credere e molti direttori di giornali nazionali li vedi anche te chi sono senza fare nomi. Solo con la Rete il pueblos è riuscito risalire e mettere fuori la testa dallo stato brado di ignoranza che lo ha costretto il sistema. Per cui la cultura mondiale è stata tramandata in modo impreciso, falso. Delle foibe ne hai mai sentito parlare prima? Dei rapporti tra Hitler e i massoni del NWO nei hai mai sentito parlare? Delle riunioni di Bilderbgerg che manovrano le sorti del mondo ne hai mai sentito parlare prima? Io credo che un'informazione seria dovrebbe spiegare quando si incontrano i capi di stato dellle potenze mondiali in una località segreta. Solo ora grazie a blog indipendenti che fanno informazioni lo riusciamo a capire. Per cui Vercingetorige, la carta ha tramandato tanta ignoranza. Oggi con la Rete uno può controllare subito tutto e tutti.

    Rispondi

  • salamandra

    29 Luglio @ 19.00

    Beh il sito dedlla gazzetta con l'ultimo aggiornamento e' migliorato tantissimo tanto e' vero che prima lo leggevo solo sporadicamente preferendo la concorrenza (che peri il momento e' rimasta indietro specie sulla fruibilita' da cellulare). Comunque non sono convintissimo che ad oggi la maggioranza dell'informazione sia stampate come dice vercingetorige; ma anche fosse credo sia in effetti questione di pochi anni prima che la carta stampata sparisca con benefici anche sulla differenziata :D REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - NON possiamo che ringraziare per i complimenti: uno stimolo per cercare di migliorare ulteriormente.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    29 Luglio @ 18.07

    NONOSTANTE il supporto informatico stia sempre più conquistando terreno, AL MOMENTO LA GRANDE MAGGIORANZA DELLA CULTURA MONDIALE E' TRAMANDATA SU CARTA. E si vede............

    Rispondi

  • HARRIS

    29 Luglio @ 16.54

    @redazione. la redazione scrive: "Non serve invece un Nobel dell'economia per spiegare che se tutti facessero come te e non andassero più in edicola i giornali non potrebbero nemmeno avere un sito internet " Niente di più sbagliato. Lo sapete che negli Usa tantissimi colossi dell'informazione cartacea hanno chiuso, stanno chiudendo e il cartaceo negli Usa fa dei numeri che fanno ridere ora nel 2014? La differenza tra Italia e Usa è di 8 anni: è processo già iniziato da un po' e se non vi convincete di chiudere il cartaceo entro il 2018 andrete incontro ad un destino già segnato. Guardate i numeri dell'editoria italiana. Ritengo che sia grave dire che se non andaste più in edicola non potreste avere un sito internet. Voi siete ancora fermi a 15 anni fa in cui il sito c'è ma è un corollario al cartaceo. Il cartaceo non esiste più oggi. Credetemi, . non ho nessun amico coetaneo che legge il cartaceo ma non solo della gdp ma di ogni giornale e i miei amici spazio da medici, notai, operai e norcini. Il cartaceo nel 2014 è una roba da bar, ospizi, punto metano. Basta. Allora la GdP a brevissimo dovrà per forzare essere solo web, e la risposta che mi avete dato e che ho quotato all'inizio di questo commento è disarmante. Per questo ritenevo che fosse opportuno mettere in homepage l'evento più importante di ieri a Parma che è stato propizio per un'incontro importantissimo oggi con un'industria locale che gentilmente ha incontrato quelli del gcr. Eppure nè su quello accaduto ieri e quello accaduto oggi c'è traccia. Le notizie di ieri e oggi più importanti sono queste. REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - DA qui al 2018 contiamo di poter essere pronti come siamo riusciti ad esserlo fra il 1735 e il 2014. Fin dal 2014, invece, la gerarchia del nostro sito intendiamo continuare a valutarla noi. Comunque grazie per i suggerimenti

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti