14°

dai lettori

"Rifiuti non ritirati. E ormai abbiamo i beghi"

La protesta da alcuni residenti in zona stazione: "Esponiamo secondo calendario, ma non passano)

"Rifiuti non ritirati. E ormai abbiamo i beghi"
Ricevi gratis le news
22

La segnalazione arriva sotto forma di email firmata da Luca Pardini, e la situazione riguarda la zona della stazione.

"Buongiorno
siamo davvero estremamente arrabbiati per una situazione che sembra non avere fine.
Da mesi sollecitiamo Iren perchè vengano a ritirare i nostri rifiuti, ogni settimana la stessa storia, nei giorni prestabiliti da IREN, noi esponiamo i nostri rifiuti negli appositi bidoni, e come sempre loro non passano a ritirarli. Ogni volta quindi siamo costretti a perdere tempo per contattarli tramite telefono e mail per sollecitare il ritiro. Mi sembra chiaro che questo servizio non funziona.
Come si può pensare che il cittadino sia invogliato a fare la raccolta differenziata, se poi chi deve provvedere al ritiro di tali rifiuti non se ne occupa adeguatamente?
Oggi giusto per cambiare abbiamo il problema dell'organico, come tutti potrete comprendere non è un rifiuto che si può dimenticare... è più di una settimana che non svuotano il nostro bidoncino e dentro abbiamo i beghi ormai... Vi sembra una cosa normale??
siamo veramente senza parole".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marzio

    30 Luglio @ 10.00

    Io credo che l'ingrediente principale, della differenziata, sia proprio la collaborazione dei cittadini e in trentino probabilmente abbonda. A Parma, isole ecologiche per la raccolta di rifiuti ingombranti, ce ne sono ma ugualmente si vedono, materassi, poltrone, divani e addirittura pneumatici d'automobile vicino alle campane del vetro.

    Rispondi

  • HARRIS

    30 Luglio @ 08.39

    @vercingetorige. Tu scrivi", AL MOMENTO LA GRANDE MAGGIORANZA DELLA CULTURA MONDIALE E' TRAMANDATA SU CARTA" E infatti si vede: è stata tramandata tanta ignoranza, menzogna, generazioni e generazioni che sono state relegate ad un stato di brado di ignoranza. Sui libri di scuola viene raccontata una storiella con tante buchi, sulle enciclpedie una piccola parte del sapere, sui giornali quello che gli editori volevano fare credere e molti direttori di giornali nazionali li vedi anche te chi sono senza fare nomi. Solo con la Rete il pueblos è riuscito risalire e mettere fuori la testa dallo stato brado di ignoranza che lo ha costretto il sistema. Per cui la cultura mondiale è stata tramandata in modo impreciso, falso. Delle foibe ne hai mai sentito parlare prima? Dei rapporti tra Hitler e i massoni del NWO nei hai mai sentito parlare? Delle riunioni di Bilderbgerg che manovrano le sorti del mondo ne hai mai sentito parlare prima? Io credo che un'informazione seria dovrebbe spiegare quando si incontrano i capi di stato dellle potenze mondiali in una località segreta. Solo ora grazie a blog indipendenti che fanno informazioni lo riusciamo a capire. Per cui Vercingetorige, la carta ha tramandato tanta ignoranza. Oggi con la Rete uno può controllare subito tutto e tutti.

    Rispondi

  • salamandra

    29 Luglio @ 19.00

    Beh il sito dedlla gazzetta con l'ultimo aggiornamento e' migliorato tantissimo tanto e' vero che prima lo leggevo solo sporadicamente preferendo la concorrenza (che peri il momento e' rimasta indietro specie sulla fruibilita' da cellulare). Comunque non sono convintissimo che ad oggi la maggioranza dell'informazione sia stampate come dice vercingetorige; ma anche fosse credo sia in effetti questione di pochi anni prima che la carta stampata sparisca con benefici anche sulla differenziata :D REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - NON possiamo che ringraziare per i complimenti: uno stimolo per cercare di migliorare ulteriormente.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    29 Luglio @ 18.07

    NONOSTANTE il supporto informatico stia sempre più conquistando terreno, AL MOMENTO LA GRANDE MAGGIORANZA DELLA CULTURA MONDIALE E' TRAMANDATA SU CARTA. E si vede............

    Rispondi

  • HARRIS

    29 Luglio @ 16.54

    @redazione. la redazione scrive: "Non serve invece un Nobel dell'economia per spiegare che se tutti facessero come te e non andassero più in edicola i giornali non potrebbero nemmeno avere un sito internet " Niente di più sbagliato. Lo sapete che negli Usa tantissimi colossi dell'informazione cartacea hanno chiuso, stanno chiudendo e il cartaceo negli Usa fa dei numeri che fanno ridere ora nel 2014? La differenza tra Italia e Usa è di 8 anni: è processo già iniziato da un po' e se non vi convincete di chiudere il cartaceo entro il 2018 andrete incontro ad un destino già segnato. Guardate i numeri dell'editoria italiana. Ritengo che sia grave dire che se non andaste più in edicola non potreste avere un sito internet. Voi siete ancora fermi a 15 anni fa in cui il sito c'è ma è un corollario al cartaceo. Il cartaceo non esiste più oggi. Credetemi, . non ho nessun amico coetaneo che legge il cartaceo ma non solo della gdp ma di ogni giornale e i miei amici spazio da medici, notai, operai e norcini. Il cartaceo nel 2014 è una roba da bar, ospizi, punto metano. Basta. Allora la GdP a brevissimo dovrà per forzare essere solo web, e la risposta che mi avete dato e che ho quotato all'inizio di questo commento è disarmante. Per questo ritenevo che fosse opportuno mettere in homepage l'evento più importante di ieri a Parma che è stato propizio per un'incontro importantissimo oggi con un'industria locale che gentilmente ha incontrato quelli del gcr. Eppure nè su quello accaduto ieri e quello accaduto oggi c'è traccia. Le notizie di ieri e oggi più importanti sono queste. REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - DA qui al 2018 contiamo di poter essere pronti come siamo riusciti ad esserlo fra il 1735 e il 2014. Fin dal 2014, invece, la gerarchia del nostro sito intendiamo continuare a valutarla noi. Comunque grazie per i suggerimenti

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

X-Factor - Lite Fedez-Agnelli

televisione

Lite mai vista a X-Factor: Fedez insulta Agnelli e se ne va

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

Un fotogramma che mostra il lancio di una bottiglia contro la troupe.

striscia

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

5commenti

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

GAZZAFUN

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Ascanio Celestini al Parco e Otello a Noceto

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Parco Ducale, la rabbia dei parmigiani

DROGA E UBRIACHI

Parco Ducale, la rabbia dei parmigiani

APPENNINO CON GLI SCI

Schia, lo skilift Prato Grosso riaperto a breve

Weekend

Il sabato in Provincia? Tutti gli eventi in agenda

Fidenza

Ladro di biciclette colto sul fatto

Fidenza

Defabiani, il tenore che aveva esordito con il liscio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Imprese

Gea Niro Soavi «Factory of the year»

Palanzano

E' morto Ugolotti: durante la guerra venne graziato da un tedesco

IL CASO

Pontetaro, protestano i parrocchiani: campane spente all'alba

Sorbolo

Domenica ponte sull'Enza chiuso, i percorsi alternativi

PARMA

Rubava materiali idraulici nella sua ditta e li rivendeva: arrestato operaio 40enne Video

Denunciato uno zio, residente a Maranello

1commento

Gabbiola di Traversetolo

Cade da un ballone di fieno in giardino, ma non è in gravi condizioni

METEO

Nel weekend arrivano piogge in Emilia e neve in Appennino

Allerta gialla per l'Emilia occidentale

anteprima gazzetta

Parco Ducale in balia degli spacciatori: com'è la situazione Video

PARMA

Lei non lo ama, lui la minaccia e dà coltellate al portone per entrare

Serata di follia in via Pedretti: denunciato un 31enne

via Bixio

Imbrattato il linguistico del Marconi Gallery

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'autonomia regionale e quel ponte chiuso

di Stefano Pileri

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

5commenti

ITALIA/MONDO

oxford street

Panico nel cuore di Londra dopo falso allarme terroristico. Riaperte tre stazioni metro. Video: la gente in fuga

egitto

Bomba e spari, attentato nella moschea nel Sinai: 235 morti

SPORT

Formula 1

Abu Dhabi, Hamilton davanti a Vettel

IL CASO

Violenza sessuale: 9 anni a Robinho, ex del Milan

SOCIETA'

Procura

Foto sexy della Leotta in rete: coinvolto un minorenne

SOS ANIMALI

Chi vuole adottare Willy?

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A 2018, svelati gli interni

motori

Confronto tra KTM 390 Duke, Honda CB 500 F e BMW G 310 R