10°

19°

SAN SECONDO

L'alert accende la polemica

Rocca di San Secondo
0

L’attivazione, nei giorni scorsi, a San Secondo, del sistema Alert System, ha fatto discutere nel centro della Bassa. Grazie a questo sistema di allerta, lo ricordiamo, i cittadini ricevono telefonicamente informazioni circa l’arrivo di calamità naturali, ma può essere attivato dai Comuni anche per informare la cittadinanza quando accadono furti o truffe. Un sistema che, a San Secondo, è già stato «testato» dopo che i soliti ignoti hanno cercato di effettuare truffe spacciandosi per operatori del servizio idrico. L’iniziativa ha sollevato pareri discordi e finirà anche sui banchi del consiglio comunale. Infatti il consigliere di minoranza Massimiliano Dall’Argine ha presentato un'interpellanza a risposta scritta in cui ricorda che «con nota prot. 759/2015 veniva convocata una riunione di presentazione del sistema in oggetto e per la fornitura delle credenziali agli altri comuni della Bassa. Rilevato con soddisfazione - evidenzia - che l’Amministrazione ha intrapreso una strada di collaborazione con le altre Amministrazioni della zona venendo meno, finalmente, alla volontà di isolamento che fino ad oggi ne hanno caratterizzato le scelte e rilevato positivamente che l’Amministrazione ha condiviso la scelta di promuovere l’attivazione del sistema di allertamento Alert System, perseguita dall’Amministrazione provinciale durante la presidenza di Vincenzo Bernazzoli, che ne condivise la scelta con il comitato provinciale di Protezione civile, chiede quale sia il costo del sistema Alert System e con quali fondi sia stata finanziata la spesa». Inoltre Dall’Argine chiede «quando è previsto l’avvio del sistema, con quali atti e da quale organismo il Comune di San Secondo sia stato delegato alla fornitura delle credenziali agli altri sindaci del territorio e alla loro formazione , quanti sono stati i partecipanti alla riunione convocata nel municipio di San Secondo e quanti a quella nel municipio di Sorbolo». Sulla vicenda è intervenuto anche l’ex assessore provinciale Andrea Fellini che, a suo tempo, aveva seguito l’iniziativa: «Il sistema di Alert System è uno degli ultimi importanti atti voluti dall’ultima amministrazione provinciale. Io ci ho creduto ed investito molto, si tratta di un sistema finalizzato esclusivamente ad avvisare la popolazione in caso di calamità o allerte particolarmente serie ed è in gestione al comitato provinciale dei volontari di Protezione civile. La cosa più bella è che la realizzazione di tale sistema è stata possibile grazie al contributo economico di centinaia di lavoratrici e lavoratori che grazie ad un accordo tra sindacati e imprenditori hanno potuto devolvere parte del loro stipendio per azioni a sostegno della protezione civile e delle popolazioni colpite da dissesti in montagna. Non so poi - sottolinea - se alcuni Comuni, con risorse proprie hanno deciso di estendere tale servizio per iniziative che non hanno nulla a che vedere col sistema Alert System, ma in tal caso immagino che l’abbiano fatto usando fondi dai propri bilanci e non quelli finalizzati alla Protezione civile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

Occhiello

230317 Notizia 8

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Droga

San Leonardo ostaggio dei pusher: ecco come funziona "il rito"

21commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery