15°

INIZIATIVA

Guida di Parma per bambini scritta dai bambini»

Guida di Parma per bambini scritta dai bambini»
Ricevi gratis le news
0

«A scuola nei musei: dalla preistoria all'età moderna» quest'anno si arricchisce di un ulteriore progetto, lanciato dai tre Rotary di Parma. “Piccoli viaggiatori nella città d'oro. Guida di Parma realizzata dai bambini per i bambini” è l'iniziativa che porterà alla creazione di una guida della città scritta direttamente dai piccoli visitatori. Ecco gli argomenti delle visite riservate agli alunni delle elementari dalla terza in poi.

PARMA E L’ETA’ ROMANA

La città prende forma

(1 incontro- Palazzo Bossi Bocchi + centro città)

Dalle fonti apprendiamo che Parma venne fondata nel 183 a.C. in un territorio che era stato dei Galli Boi e prima ancora degli Etruschi. Successivamente Augusto rifondò, ricostruì e potenziò la città, il cui impianto regolare è ancora ben riconoscibile dalle foto aeree. Per cogliere lo stretto rapporto tra città antica e città attuale, verrà analizzata la struttura urbanistica di Parma in età romana a partire dalla mostra “Alla scoperta della Cisa romana” (Parma, Palazzo Bossi Bocchi, 7 ottobre - 17 dicembre 2017) e proseguendo nel centro cittadino alla scoperta dei luoghi più significativi. Il percorso è attivo fino al 17 dicembre 2017.

Tutte le strade portano a Roma? Il ponte romano e le vie della città

(1 incontro- Palazzo Bossi Bocchi + centro città)

Le principali strade dell’impianto urbano ancora oggi riconoscibili erano il cardine massimo e il decumano massimo (la via Emilia). Un unico ponte in asse con quest’ultimo consentiva l’attraversamento del torrente; inoltre, importanti snodi viari mettevano in comunicazione la città col territorio. Dopo la visita alla mostra “Alla scoperta della Cisa romana” (Parma, Palazzo Bossi Bocchi, 7 ottobre - 17 dicembre 2017), si proseguirà nel centro cittadino alla scoperta delle principali vie di comunicazione di età romana, per terminare in “Ghiaia”, antico letto del torrente prima della piena del 1177. Il percorso è attivo fino al 17 dicembre 2017

Veleia e i suoi personaggi: dalle statue della famiglia imperiale Giulio - Claudia ai protagonisti della Tabula alimentaria

(1 incontro- Museo Archeologico Nazionale)

Attraverso i reperti venuti alla luce durante le diverse campagne di scavo a Veleia ed esposti al Museo Archeologico Nazionale di Parma, sarà possibile conoscere da vicino i membri della famiglia imperiale Giulio - Claudia, alcuni personaggi di spicco del veleiate, ma anche i proprietari fondiari citati nella Tabula alimentaria traianea. Il percorso non è attivo di lunedì.

PARMA MEDIEVALE

Il cantiere della Cattedrale di Parma: la storia e lo sviluppo

(1 incontro- Piazza Duomo)

Obiettivo del percorso sarà quello di ricostruire passo dopo passo la storia della Cattedrale di Parma, dalle sue origini fino al suo aspetto attuale.

C’è un angioletto che ci osserva!

(1 incontro- Museo Diocesano)

L’Angiol d’oro, collocato sul campanile del Duomo di Parma e simbolo della città stessa, sarà il protagonista del nostro racconto. Il percorso prevede l’ingresso al Museo Diocesano per poter osservare da vicino la statua originale. Il percorso è attivo tutti i giorni a partire dalle 10.

Benedetto Antelami: architetto, scultore e progettista (1 incontro- Museo Diocesano)

Il percorso è dedicato ad una delle figure di rilievo dell’arte medievale. Attraverso l’osservazione diretta dei suoi lavori, ne ricostruiremo la prestigiosa carriera. Il percorso è attivo tutti i giorni a partire dalle 10.

La Deposizione di Benedetto Antelami

(1 incontro- Museo Diocesano + Cattedrale)

La Cattedrale di Parma custodisce uno dei capolavori meglio conservati di arte medievale: la lastra della Deposizione, opera del maestro Antelami. Sarà interessante scoprirne la funzione originaria e, attraverso l’osservazione diretta, coglierne ogni dettaglio. Il percorso è attivo tutti i giorni a partire dalle 10

Il Battistero

(1 incontro- interno del Battistero)

Alla scoperta di uno dei monumenti più significativi della città: i portali, il fonte battesimale e le statue dei mesi saranno oggetto della nostra indagine. Il percorso è attivo tutti i giorni a partire dalle 10

Lo Zooforo

(1 incontro- Piazza Duomo)

Un fregio di formelle scolpite impreziosisce il Battistero di Parma. Animali reali e fantastici, tipici dell’immaginario medievale, ci mostrano curiosi dettagli e nascondono particolari significati.

Piazza Garibaldi, un tempo Piazza Grande: cuore politico della città

(1 incontro- Piazza Garibaldi)

Il percorso prende in esame le evoluzioni del centro della città, a partire dall’epoca romana, con particolare attenzione al periodo medievale.

Il Palazzo comunale e le strade della città

(1 incontro- Piazza Garibaldi)

Gli antichi nomi delle strade e dei palazzi del centro cittadino ci svelano i particolari di una realtà passata: sarà davvero curioso scoprirne i dettagli.

PARMA RINASCIMENTALE

Il monastero benedettino di San Paolo

(1 incontro- Camera di San Paolo)

Un tempo luogo di preghiera e di cultura delle monache, resta oggi scrigno di preziosi affreschi realizzati da due maestri del Rinascimento: Alessandro Araldi e Correggio. Il percorso sarà inoltre l’occasione per “scoprire” gli spazi che un tempo erano parte integrante del monastero. Il percorso non è attivo di lunedì.

Il monastero benedettino di San Giovanni Evangelista

(1 incontro- Chiesa di San Giovanni

Evangelista – Chiostri)

Tra i luoghi spirituali più antichi della città, il monastero di San Giovanni Evangelista resta testimonianza viva di un prezioso connubio tra arte, scienza e fede. Visiteremo l’interno della chiesa per osservare il ciclo di affreschi realizzati da Correggio e infine gli annessi spazi monastici. Il percorso non è attivo di giovedì.

La più bella di tutte è la cupola del Duomo di Parma!

(1 incontro- Palazzo Bossi Bocchi + Cattedrale)

Capolavoro indiscusso del Correggio, l’affresco dedicato all’Assunzione della Vergine continua ad affascinare coloro che lo osservano. Attraverso la proiezione di immagini in museo, potremo esaminare le fasi di realizzazione dell’opera; l’osservazione diretta dell’affresco sarà invece la parte conclusiva del percorso.

La chiesa rinascimentale di Santa Maria della Steccata

(1 incontro- Palazzo Bossi Bocchi + Chiesa

di Santa Maria della Steccata)

La chiesa dedicata alla Vergine racchiude al suo interno pregiati affreschi, tra i quali spicca il capolavoro di Parmigianino, che racconta la Parabola delle vergini savie e delle vergini stolte. Il percorso prevede una breve introduzione in museo.

PARMA AL TEMPO DEI FARNESE

L’antica fortezza del duca Alessandro

(1 incontro- Palazzo Bossi Bocchi + Cittadella)

La fortezza, costruita per volontà di Alessandro Farnese alla fine del Cinquecento, ha mutato nei secoli aspetto e funzione, da roccaforte difensiva, a contenitore di strutture militari, fino a diventare uno dei parchi pubblici più frequentati della città. L’incontro porterà i ragazzi a conoscere in maniera più approfondita questo luogo, in origine simbolo del valore militare del Duca.

La Reggia di là dall’acqua: il Palazzo del Giardino Ducale

(1 incontro- Palazzo del Giardino Ducale )

Il percorso didattico punta a mettere in luce la storia del Palazzo del Giardino: da villa suburbana della famiglia Farnese prima, dei Borbone poi, a edificio non più residenziale sotto il governo di Maria Luigia, fino ad ospitare attualmente il Comando Provinciale dei Carabinieri.

La Pilotta: simbolo del potere della dinastia Farnese

(1 incontro- Palazzo Bossi Bocchi + Cortile della Pilotta)

Il percorso intende presentare ai bambini i vasti spazi e l’antica funzione del maestoso Palazzo della Pilotta, architettura incompiuta, che un tempo doveva costituire il simbolo del potere farnesiano e che oggi è il cuore culturale della nostra città.

Il teatro di legno del Duca Ranuccio

(1 incontro- Teatro Farnese)

L’incontro, che si svolge interamente all’interno degli spazi teatrali, si propone di descrivere e analizzare sia l’aspetto architettonico e scenico, sia le vicende storiche e politiche che, agli inizi del Seicento, fecero da contorno alla progettazione e alla realizzazione del grande teatro ligneo, tappa irrinunciabile della visita alla città. Il percorso non è attivo di lunedì.

PARMA AL TEMPO DEI BORBONE

C’era una volta la famiglia Borbone

(1 incontro- Galleria Nazionale)

Il percorso si incentra sulla lettura del grande dipinto del pittore di corte Giuseppe Baldrighi, che ritrae la famiglia di don Filippo di Borbone, in un momento che sembra rubato alla quotidianità. Il percorso non è attivo di lunedì.

Libri per tutti! Si aprono le porte della Galleria Petitot

(1 incontro- Biblioteca Palatina)

Un viaggio lungo quell’antico Corridore Farnesiano che, per volere dei Borbone, l’architetto Ennemond Alexandre Petitot trasformò nella prima biblioteca pubblica del Ducato. Camminando tra le antiche scansie, sarà così possibile vedere da vicino la collocazione dei testi e capire le funzioni di un’istituzione bibliotecaria fondamentale per la vita culturale di Parma e non solo.

Arte e natura nel Giardino dei duchi

(1 incontro- Parco Ducale)

Il percorso porterà i ragazzi alla scoperta del Parco Ducale, soffermandosi non solo sulla lettura del giardino, ma andando alla scoperta dei piccoli tesori che esso nasconde.

Parma come Parigi: piccolo itinerario lungo lo Stradone

(1 incontro- in loco)

Lo Stradone, come un boulevard parigino, era suddiviso in diverse corsie, per permettere sia il passeggio che il transito delle carrozze ed era anche il risultato della metamorfosi urbanistica promossa dai Borbone. Il percorso prende quindi in esame l’area compresa tra il Petitot, uno dei primi Caffè italiani, e l’Orto botanico, analizzandone storia, struttura e mutamenti.

Bodoni un uomo di … caratteri!

(1 incontro- Museo Bodoniano)

Incontro alla scoperta di Giambattista Bodoni, celebre tipografo che portò la stamperia di Parma ai più alti livelli ed eccellente creatore di “tipi”, considerati il punto di partenza dei caratteri moderni. Durante il percorso sarà possibile vedere da vicino alcuni dei suoi strumenti di lavoro, come il torchio, le matrici e i punzoni e apprezzare la straordinaria eleganza dei suoi volumi.

PARMA AL TEMPO DI MARIA LUIGIA

Due vesti per una Duchessa

(1 incontro- Galleria Nazionale)

Due artisti: scultore l’uno, pittore l’altro. Due corti: Parigi e il Ducato di Parma. Un’unica modella. Ecco due differenti visioni che si collocano fra le rappresentazioni celebrative più efficaci dedicate a Maria Luigia d’Austria Il percorso non è attivo di lunedì.

Piazza Ghiaia: com’era, com’è!

(1 incontro- Palazzo Bossi Bocchi + Piazza Ghiaia)

L’incontro ripercorre la storia della singolare piazza, sottoposta nei secoli a cambiamenti sconosciuti ai più giovani. Dopo aver illustrato le origini della sua formazione ed alcuni dei numerosi progetti realizzati e non, che nel tempo l’hanno coinvolta, i ragazzi potranno riconoscere aspetti inediti della Ghiaia e sentire più familiare un luogo ancora oggi di incontro e di riferimento per tutta la comunità.

Su il sipario: il teatro della Duchessa

(1 incontro- Teatro Regio)

Nel vasto processo del rinnovamento urbanistico luigino, si inserisce anche la costruzione del nuovo Teatro Ducale, conosciuto da tutti come Teatro Regio. L’incontro si propone di illustrare le fasi storiche ed artistiche che occuparono gli otto anni della costruzione di questo grande e capiente edificio, ideato e decorato secondo le mutate esigenze di un teatro moderno.

Il Salone Maria Luigia della Biblioteca Palatina

(1 incontro- Biblioteca Palatina)

Migliaia di libri, grandi finestre luminose ed evocative opere pittoriche si srotolano lungo le pareti di questa grandiosa sala costruita per volere della duchessa Maria Luigia e che porta il suo nome. Il percorso si propone di analizzare le peculiarità artistiche ed architettoniche di questo ambiente, ma sarà anche spunto per illustrare le importanti funzioni della Biblioteca Palatina di Parma.

Un museo per Maria Luigia

(1 incontro- Museo Glauco Lombardi)

La duchessa più amata della nostra città ha sempre avuto fervidi ammiratori. Uno tra tutti, Glauco Lombardi, ha raccolto per i posteri numerose testimonianze della vita della sovrana che scopriremo in questo percorso. Il percorso è attivo da martedì dalle 9:30

PARMA DOPO L’UNITA’ D’ITALIA

Il monumento a Giuseppe Garibaldi

(1 incontro- Palazzo Bossi Bocchi + Piazza Garibaldi)

Il percorso è dedicato al monumento che dà il nome alla piazza principale della città. Dopo una breve introduzione in museo sulla figura storica di Garibaldi, avremo l’occasione di osservare da vicino il monumento, realizzato dallo scultore Davide Calandra nel 1893.

Agosto 1922: la città unita si oppone al fascismo

(1 incontro- Quartiere Oltretorrente)

L’Oltretorrente e le sue strade racchiudono una pagina di storia che ha reso orgogliosa questa città, che si è strenuamente opposta al potere fascista. Il racconto delle giornate si snoderà tra i borghi dell’Oltretorrente, con particolare riferimento al monumento dedicato alle Barricate, sito in Piazzale Rondani, e al monumento dedicato a Guido Picelli, nell’omonimo piazzale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Panini & dintorni: scegli il meglio di Parma

GAZZAFUN

Il panino più buono: domani termina la seconda semifinale

Colorno: continua la mostra di Monika Bulaj sull'Afghanistan

FOTOGRAFIA

Colorno: continua la mostra di Monika Bulaj sull'Afghanistan Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

Furto alla mensa del Campus

ladri in azione

Furto alla mensa del Campus: niente pasti per studenti e dipendenti Video

protesta

Martedì anche a Parma sciopero dei taxisti (dalle 8 alle 22)

anteprima gazzetta

Il dopo terremoto a Fornovo: "Il peggio sarebbe passato"

dopo terremoto

Due torrini del Battistero danneggiati: area transennata Video

PARMA

Valigia abbandonata vicino al tribunale: arrivano i carabinieri

In seguito ai controlli sono stati trovati solo alcuni documenti

vigili del fuoco

Fiamme in un capannone industriale a Monticelli Foto

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

PARMA

Nominato il nuovo cda della Fondazione Teatro Regio 

Entrano Ilaria Dallatana, Vittorio Gallese, Antonio Giovati e Alberto Nodolini

PARMA

Problemi burocratici: slitta di un giorno il trasferimento della salma di Riina a Corleone

La Procura dà il nulla osta per portare il corpo del boss in Sicilia

VOLANTI

"Colpo" alla concessionaria Reggiani: spariscono due auto e otto pneumatici

Ladri anche in un'azienda di abbigliamento. Due ragazzi cercano di rubare giocattoli ma fuggono a mani vuote

3commenti

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

3commenti

Sant'Ilario d'Enza

Calci e pugni al barista per un bottino di 10 euro: denunciati 3 giovani e una minorenne

tg parma

Infortunio sul lavoro: ferito un 48enne a San Polo di Torrile Video

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

MOSTRA

"Cielo e Terra": a Lesignano le foto di Luca Radici

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La sublime prova d'amore della mamma di Mattia

di Vittorio Testa

1commento

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

bologna

Giallo: donna morta accoltellata in casa nella zona di Igor. S'indaga a 360°

BRUXELLES

Ema ad Amsterdam, Milano beffata al sorteggio. Eba a Parigi (dopo sorteggio). Ema: cos'è (Video)

SPORT

CALCIO

Tavecchio si è dimesso con rabbia e con un "giallo": "Con un gol sarei stato un eroe". Lippi: "Scelse lui Ventura"

2commenti

Atlanta

Georgia Dome raso al suolo, in fumo 214 milioni di dollari Video

SOCIETA'

cecina

Giocatore lancia bottiglia d'acqua per stizza e colpisce una bimba. Tafferugli tra tifoserie

reali d'Inghilterra

Elisabetta e Filippo: 70 anni di matrimonio Video

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

MOTO

Energica Eva EsseEsse9, la special elettrica