-2°

Speciali

Primo soccorso - Morsi di serpente: immobilizzare l'infortunato ed evitare il siero antivipera

Primo soccorso - Morsi di serpente: immobilizzare l'infortunato ed evitare il siero antivipera
0

di Andrea Violi

Durante le escursioni estive in montagna può capitare di vedere dei serpenti e di averli anche a distanza ravvicinata. Difficilmente i rettili che vivono sul nostro Appennino morsicano le persone e, se accade, lo fanno come atto di autodifesa. È la prima cosa da tenere a mente, se ci si trova alle prese con una vipera. Chi sia stato morso, inoltre, non deve agitarsi: se il sangue scorre più velocemente, il veleno farà effetto prima. È questo il consiglio di Seirs, per chi abbia a che fare con il morso di una vipera. E nei video allegati, i volontari dell'associazione parmigiana danno alcuni consigli su come comportarsi e mostrano le operazioni di primo soccorso che si possono effettuare. Un intervento che cerchi di limitare i danni, in attesa che arrivino soccorritori più qualificati, inviati dal 118. (guarda i video sui sintomi del veleno e l'intervento di primo soccorso)

COME RICONOSCERE I SEGNI DEL MORSO DI VIPERA. Non sempre si riesce a vedere il serpente che ha morso la persona e non tutti siamo in grado, anche vedendolo di poter classificarlo come pericoloso. Il morso di una vipera lascia sulla pelle dei segni caratteristici: due fori che distano circa un centimetro l'uno dall'altro (fori lasciati dai denti veleniferi), spesso seguiti da forellini più piccoli lasciati da altri denti.
Attenzione: non sempre un morso presenta queste caratteristiche. Potrebbe capitare che la vipera abbia perso un dente velenifero oppure il morso potrebbe non essere completo.

I SINTOMI DEL VELENO DI VIPERA. In genere il morso delle vipere è molto doloroso e dalle ferite escono sangue e siero. La zona morsicata si arrossa, si gonfia e risulta dolente.
Questi sono i sintomi:
1) Sete e secchezza della bocca;
2) Cefalea e vertigini;
3) Tachicardia;
4) Calo di pressione;
5) Crampi;
6) Vomito;
7) Diarrea;
8) Shock.

COSA NON FARE IN CASO DI MORSO.
1) Spostare l'infortunato, se non vi è la neccessità;
2) Non somministrare il siero antivipera. «È stato dimostrato scientificamente - dice Iannaccone - che il siero è più pericoloso degli effetti del morso stesso». Può provocare infatti di allergie.
3) Non incidere la ferita: si rischia infatti di provocare ulteriori lesioni o addirittura di favorire il contatto del veleno con il sangue.
4) Non succhiare il sangue dalla ferita: il veleno può infettare il soccorritore, anche attraverso piccole lesioni nelle mucose della bocca.

COME SOCCORRERE UNA PERSONA MORSA DA UNA VIPERA.
Innanzitutto bisogna avvertire il 118, indicando con precisione dove si trova il paziente. «Fatevi trovare e, se interviene l'elisoccorso, portatevi in una zona aperta», è il consiglio dei volontari Seirs, guidati dal presidente Luigi Iannaccone.
Se c'è un secondo soccorritore, deve rassicurare l'infortunato e mantenerlo calmo. Bisogna evitare che faccia movimenti (per non aumentare la circolazione del sangue, quindi la propagazione del veleno nel corpo). Poi è bene effettuare un benda che comprima l'arto colpito (può rallentare i disturbi per qualche ora) e mettere del ghiaccio sulla zona ferita (rallenta la circolazione e attenua il dolore).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

4commenti

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

7commenti

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Traffico

Pericolo nebbia questa mattina nel Parmense Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

9commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

7commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti