19°

Speciali

Primo soccorso - Morsi di serpente: immobilizzare l'infortunato ed evitare il siero antivipera

Primo soccorso - Morsi di serpente: immobilizzare l'infortunato ed evitare il siero antivipera
0

di Andrea Violi

Durante le escursioni estive in montagna può capitare di vedere dei serpenti e di averli anche a distanza ravvicinata. Difficilmente i rettili che vivono sul nostro Appennino morsicano le persone e, se accade, lo fanno come atto di autodifesa. È la prima cosa da tenere a mente, se ci si trova alle prese con una vipera. Chi sia stato morso, inoltre, non deve agitarsi: se il sangue scorre più velocemente, il veleno farà effetto prima. È questo il consiglio di Seirs, per chi abbia a che fare con il morso di una vipera. E nei video allegati, i volontari dell'associazione parmigiana danno alcuni consigli su come comportarsi e mostrano le operazioni di primo soccorso che si possono effettuare. Un intervento che cerchi di limitare i danni, in attesa che arrivino soccorritori più qualificati, inviati dal 118. (guarda i video sui sintomi del veleno e l'intervento di primo soccorso)

COME RICONOSCERE I SEGNI DEL MORSO DI VIPERA. Non sempre si riesce a vedere il serpente che ha morso la persona e non tutti siamo in grado, anche vedendolo di poter classificarlo come pericoloso. Il morso di una vipera lascia sulla pelle dei segni caratteristici: due fori che distano circa un centimetro l'uno dall'altro (fori lasciati dai denti veleniferi), spesso seguiti da forellini più piccoli lasciati da altri denti.
Attenzione: non sempre un morso presenta queste caratteristiche. Potrebbe capitare che la vipera abbia perso un dente velenifero oppure il morso potrebbe non essere completo.

I SINTOMI DEL VELENO DI VIPERA. In genere il morso delle vipere è molto doloroso e dalle ferite escono sangue e siero. La zona morsicata si arrossa, si gonfia e risulta dolente.
Questi sono i sintomi:
1) Sete e secchezza della bocca;
2) Cefalea e vertigini;
3) Tachicardia;
4) Calo di pressione;
5) Crampi;
6) Vomito;
7) Diarrea;
8) Shock.

COSA NON FARE IN CASO DI MORSO.
1) Spostare l'infortunato, se non vi è la neccessità;
2) Non somministrare il siero antivipera. «È stato dimostrato scientificamente - dice Iannaccone - che il siero è più pericoloso degli effetti del morso stesso». Può provocare infatti di allergie.
3) Non incidere la ferita: si rischia infatti di provocare ulteriori lesioni o addirittura di favorire il contatto del veleno con il sangue.
4) Non succhiare il sangue dalla ferita: il veleno può infettare il soccorritore, anche attraverso piccole lesioni nelle mucose della bocca.

COME SOCCORRERE UNA PERSONA MORSA DA UNA VIPERA.
Innanzitutto bisogna avvertire il 118, indicando con precisione dove si trova il paziente. «Fatevi trovare e, se interviene l'elisoccorso, portatevi in una zona aperta», è il consiglio dei volontari Seirs, guidati dal presidente Luigi Iannaccone.
Se c'è un secondo soccorritore, deve rassicurare l'infortunato e mantenerlo calmo. Bisogna evitare che faccia movimenti (per non aumentare la circolazione del sangue, quindi la propagazione del veleno nel corpo). Poi è bene effettuare un benda che comprima l'arto colpito (può rallentare i disturbi per qualche ora) e mettere del ghiaccio sulla zona ferita (rallenta la circolazione e attenua il dolore).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

San Leonardo, stavolta niente «rito»

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

CALCIO

Buffon a quota 1000

CONCERTO

Mario Biondi, voce e ricordi

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

PROGETTO

Sala, c'è una badante per te: apre uno sportello

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

1commento

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

11commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

LONDRA

Ventottenne bolognese ferita ma già dimessa

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano