Speciali

Primo soccorso - Il colpo di sole e i colpi di calore

Primo soccorso - Il colpo di sole e i colpi di calore
Ricevi gratis le news
0

di Andrea Violi

Il viso arrossato, il respiro affannoso, mal di testa e senso di debolezza: sono questi alcuni dei sintomi che avverte chi prende un colpo di sole. È un problema da non sottovalutare: prendere troppo sole senza le adeguate protezioni può portare anche allo stato confusionale e, nei casi più gravi, alla perdita di coscienza.
Di fronte a una persona che sta male per un colpo di sole o un colpo di calore, si possono mettere in pratica alcuni accorgimenti di primo soccorso.
Nel video allegato a questo articolo, i volontari dell'associazione Seirs simulano il primo soccorso con un paziente che sta male per un colpo di sole. Nel primo minuto si vede un uomo impegnato a pulire un cortile sotto il sole battente, privo di cappello. A un certo punto si sente male e chiama un'altra persona in aiuto. Il primo «soccorritore» provvede subito a far sdraiare l'infortunato, gli slaccia la camicia e soprattutto chiama tempestivamente il 118, spiegando con precisione alla centrale operativa qual è l'emergenza e in quale luogo si è verificata.

LA DEFINIZIONE. Il colpo di calore è provocato da un eccessivo innalzamento della temperatura corporea. È legato a un'insufficiente traspirazione.
Il colpo di sole è provocato dall'esposizione ai raggi solari per un lungo periodo, senza un'adeguata protezione alla testa.
I due problemi sono simili e hanno lo stesso trattamento di primo soccorso.

I SINTOMI.
1) Arrossamento del viso (più marcato nel caso di colpo di sole);
2) Difficoltà nel respiro;
3) Arresto della sudorazione e pelle calda al tatto;
4) Mal di testa, nausea, vomito;
5) Debolezza, sensazione di vertigine;
6) Aumento della temperatura corporea;
7) Stato confusionale, perdita di coscienza e coma (nei casi più gravi).

COSA FARE IN ATTESA DEI SOCCORSI DEL 118.
Il soccorritore occasionale deve premurarsi di trasportare la persona che si sente male in un luogo fresco e aerato. Poi bisogna togliere gli abiti all'infortunato e, se è cosciente, è bene farlo sdraiare sulla schiena, con le gambe sollevate. Sempre che non sia incosciente, ovviamente si può anche fargli bere una bevanda fresca e salina (eventualmente bicchieri di acqua fresca con mezzo cucchiaino di sale). Senza dimenticare di avvertire il 118.
Una telefonata alla centrale operativa è la prima cosa da fare se l'infortunato non è cosciente. In tal caso bisogna metterlo nella posizione laterale di sicurezza, poi raffreddare con asciugamani bagnati con l'acqua il tronco e la testa dell'infortunato. È bene inoltre massaggiare le gambe dal piede verso la coscia e avvolgere la persona con un lenzuolo o un asciugamano bagnato di acqua fredda.

IL VIDEO DI SEIRS. Un uomo sta pulendo il cortile senza essersi messo il cappello e, dopo un po' di tempo, comincia a sentirsi male. Un passante lo soccorre. L'arrivo dell'ambulanza e le spiegazioni di Luigi Iannaccone, presidente di Seirs, cominciano al minuto 1.09. I soccorritori tolgono alcuni abiti al paziente, poi usano il ghiaccio per rinfrescare le parti colpite, poi gli sollevano le gambe. Lo scopo di questa manovra? Aiutare il sangue a fluire dagli arti verso gli organi.

I CONSIGLI DEL DERMATOLOGO. Correliamo a questo speciale sul Primo soccorso un'intervista a un dermatologo dell'ospedale Maggiore, che dà alcuni semplici consigli per evitare problemi quando ci si espone al sole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS