-2°

arresto manenti

Pizzarotti: "Così la squadra non può salvarsi"

Marani: "La guida del club, tecnicamente è dei sindaci". E sorride su Proto

Pizzarotti: "Così la squadra non può salvarsi"
Ricevi gratis le news
30

"Non me lo auspicavo, ma per certi aspetti avevo detto che qualcuno doveva indagare, insomma era prevedibile: come è possibile davanti a uno che diceva che portare i soldi non era un problema? Invece sono un problema...". Pizzarotti commenta, da Roma dove si trova, ciò che sta avvenendo sul fronte Parma (e, a quanto pare, non solo). "Serve chiarezza, prima di qualunque cosa. Questo per far ripartire la nostra squadra con criteri chiari". In altre parole "Serve, ora, una cordata credibile per ripartire, magari vicina al territorio".

Senza alternative: "In questa situazione la squadra non può salvarsi". E per quanto lo riguarda "Devo attendere domani (le decisioni del Tribunale) per sapere se lavorare, come lavorare e per sapere se c'è una continuità". Prossima tappa il tribunale, ma c'è anche una partita domenica. Ci sarebbe: "Per decidere se dare lo stadio serve un interlocutore che ora non c'è. Un curatore? Serve una nomina ufficiale. Noi possiamo iniziare a ragionare in tal senso da venerdì se domani il tribunale ne nomina uno".

Unica nota positiva, Pizzarotti si trova a Roma per un premio - in cui si trova in corsa Parma - per la trasparenza.

 

Il primo commento su Facebook

" Lo dissi da subito: a ‪‎Parma‬ nessun spazio per i disonesti". E' il primo commento del sindaco Federico Pizzarotti all'Arresto di Giampietro Manenti. Un commento che il primo cittadino affida a Facebook. "Non è mai stato chiaro - continua Pizzarotti - da dove sarebbero arrivare i soldi, e abbiamo fatto bene a non dialogare con certe persone. Nessun sciacallo tocchi i parmigiani, la citta' e la nostra squadra. ‪#‎SaveParma". Pizzarotti aveva interrotto ogni tipo di rapporto con il numero 1 crociato dopo l’ultimo incontro in Comune, dove Manenti non aveva presentato alcune garanzie economiche. Nei giorni scorsi l’amministrazione municipale, tramite la sua partecipata ParmaInfrastrutture, aveva anche revocato la concessione dello stadio al club crociato. 

 

L'assessore Marani: "La guida del club, tecnicamente, è dei sindaci"

L'assesore dello Sport del Comune, Giovanni Marani, è intervenuto ai microfoni di Sky ha parlato all'uscita di Collecchio, dove ha avuto una serie di colloqui: "Aspettiamo domani, dove avremo l'unico gesto concreto sul futuro del Parma. Oggi ho discusso con la parte operativa-amministrativa del Parma per capire come muoverci domenica. Ho parlato con i dipendenti delle varie opzioni che potrebbero emergere domani. Sono persone che anche oggi han dimostrato la grande serietà".

Domenica: "Nulla di nuovo. Lo stadio è in concessione a chi ha titolo per chiedercelo, ma in questo momento chi deve chiedercelo non è qui a Parma. I tempi tecnici ci sono ancora. Tecnicamente la guida del club è dei sindaci, ma conta anche quante responsabilità si vogliono prendere".

Domani? "L'esercizio provvisorio può essere concesso anche domani, ma per questo c'è il giudice che decide, non dipende da noi. Speriamo che dopo il tribunale inizi un nuovo corso". Quando gli viene chiesto di Proto: "Proto? Lasciamo perdere", risponde ridendo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo

    22 Marzo @ 08.38

    "In questa situazione la squadra non può salvarsi". Veramente arguto... Chissà come ci sarà arrivato: è tutta farina del suo sacco, o si sarà fatto aiutare da qualcuno? "Devo attendere domani (le decisioni del Tribunale) per sapere se lavorare, come lavorare e per sapere se c'è una continuità" Meglio di no, guarda: tanto se lavori o meno non fa una grande differenza: non se ne accorge nessuno. Continua pure ad innaffiare le piantine in ufficio.

    Rispondi

  • carlone1973

    19 Marzo @ 13.53

    PIZZAROTTI.......COSA TE NE FREGA DEL PARMA!!!??? ....SALVA LA CITTA' CHE E' MEGLIO....ORMAI FA SCHIFO...NON FUNZIONA PIU' NIENTE!!!!!

    Rispondi

  • paolo

    19 Marzo @ 00.51

    Mi si è rotta un'unghia...............colpa di Pizzarotti. Uscendo dal garage ho rigato la macchina nuova....................... colpa di Pizzarotti. Mi sono scordato a letto............................ colpa di Pizzarotti. Piove........................... colpa di Pizzarotti. L'ascensore è bloccato............................ colpa di Pizzarotti. Oggi c'erano solo 12 gradi..................... colpa di Pizzarotti. Oramai tutto ciò che succede a Parma è colpa di Pizzarotti. Ma l'opposizione e gli oppositori sarebbe meglio facessero il loro lavoro seriamente. Non solo sterili ed inutili polemiche su tutto (e quindi su nulla). Io credo che il PD di Parma non abbia ancora digerito la secca sconfitta al ballottaggio ed abbia perso di mira il bene di Parma. Un PD di sinistra vera (non Renziana) collaborerebbe per il bene della città. Ma siccome questa volta non sono al "potere" non polemizzano per costruire, ma solo per distruggere. Complimenti. (ah, non sono grillino)

    Rispondi

  • Ivo

    18 Marzo @ 23.22

    Annalisa , ti ha già risposto Samuele ....

    Rispondi

  • eugenio

    18 Marzo @ 20.25

    Ma quale cordata dal territorio.. soldi non ne abbiamo più a Parma. Vivremo senza calcio

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande