10°

20°

social network

Sfida delle mamme, l'allarme della polizia postale

Facebook: arriva pulsante

Facebook

Ricevi gratis le news
9

"Sfida maternità accettata... Sono stata scelta da ... per pubblicare tre foto che mi rendono felice d'essere madre... Scelgo 15 donne che ritengo che siano grandi madri , che possano inviare tre foto ed accettare la sfida maternità
Se sei una madre che ho scelto, copia questo testo ed inserisci le tre foto, poi scegli altre 15 grandi madri."

E' il messaggio che sta invadendo da alcuni giorni Facebook, una sorta di "catena di Sant'Antonio" delle mamme, corredate da foto con pargoli più o meno grandi. C'è chi si sfila e continua a non pubblicare foto dei propri figli per questioni di privacy: scelte personali, su cui si può essere più o meno d'accordo. 

Meno personale ma collettivo l'allarme lanciato invece dalla Polizia postale attraverso la pagina "Una vita da social", dove viene promosso un uso della rete in sicurezza.

Citando l'avvocato Aldo Benato, avvocato penalista del Foro di Treviso esperto di analisi forense e criminalità informatica, la pagina rilancia: "Mamme.Tornate in voi.Se i vostri figli sono la cosa più cara al mondo, non divulgate le loro foto in Internet.O quantomeno, abbiate un minimo di rispetto per il loro diritto di scegliere, quando saranno maggiorenni, quale parte della propria vita privata condividere.
Se questo non vi basta, considerate che oltre la metà delle foto contenute nei siti pedopornografici provengono dalle foto condivise da voi. "

Non solo, vengono riportati i dati del contrasto alla pedopornografia online: "E' esteso a tutte le piattaforme della Rete ove è presente materiale pedopornografico, concentrandosi in particolare su quelle maggiormente a rischio per le vittime, quali i social network, ove emergono nuove ed insospettate modalità di adescamento di minori, nonché nelle reti “darknet”, aree profonde e nascoste del web ove l’utilizzo di tecnologie sofisticate rende inefficaci i tradizionali mezzi di accertamento delle identità online.

A tale proposito, nel corso del 2015 sono stati operati 67 arresti e 485 denunce per adescamento di minori online, produzione, diffusione e commercializzazione online di materiale pedopornografico.

Per il crescente fenomeno dell'adescamento online di minori, si segnala che nel corso del medesimo anno sono state 221 le denunce ricevute dagli uffici della Specialità. Dalle complesse operazioni di prevenzione è scaturita una assidua attività di monitoraggio della rete che ha visto coinvolti ben 17.283 siti internet, di cui 1.819 inseriti in black list.
Fonte: Polizia Postale e delle Comunicazioni"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • la rivolta di atlante

    24 Febbraio @ 10.48

    la rivolta di atlante

    IL PROBLEMA E' CONTINUARE A VIVERE IN RITIRATA PERPETUA ..... ISLAM ( DOBBIAMO RISPETTARLO ....?? PERCHE' SE NON E' IL MIO MODO DI VIVERE ?? ) ... LGBT ( GUAI A FARE BATTUTE SLL'OMOSESSUALITA' , SUI CARABINIERI E' AMMESSA MA NON DIRE MAI FROCIO CHE E' PECCATO ) .... LE FOTO DEI MINORI SONO STATE SEMPRE UN VANTO PER PADRI E MADRI , ADDIRITTURA MI RICORDO DI UN PORTAFOTO MAGNETICO DA CRUSCOTTO AUTO ... DI FERRO E NON DI PLASTICA .... IN CUI "PAPA' NON CORRERE" ERA IL CONSIGLIO-RIMPROVERO DEL FIGLIO-A LASCIATO IN BELLAVISTA SOPRA LA VETTURA. ORA PER CODARDIA VERSO I LUPI PEDOFILI DISSOLVIAMO LE FACCE DEI BIMBI ..... IO DISSOLVEREI LE FACCE AI PEDOFILI A SUON DI SBERLE .... GIUSTO COME SI FACEVA UNA VOLTA SENZA AVER PAURA DI DENUNCE LEGALI ..... A FUROR DI POPOLO. POI POSSIAMO SEMPRE USARE LA RETE PER SOSTENERE LA DIGNITA' E IL DIRITTO ALLA SICUREZZA DELLA MAGGIORANZA TOLLERANTE E FERMA NEI VALORI ESSENZIALI CASOMAI PASSANDO ALL'ATTACCO DEI VIOLENTI O DEI COLPEVOLI CRIMINALI SESSUALI O ALTRO. BROKENFACEBOOK - IL LIBRO DELLE FACCE ROTTE .... QUESTO SAREBBE MOLTO UTILE.

    Rispondi

  • jeffroy

    23 Febbraio @ 15.16

    Facebook, ovvero una delle più grandi furbate (per non dire altro) inventate dal sistema per controllare la gente, spiarla, esporla a rischi ed alienarla: ormai questa perversione ci ha resi solitudini ancora più di quello che eravamo e ci ha rubato il diritto all'anonimato; altro osceno effetto della globalizzazione che la gente ha scelto pecoristicamente. tempo fa negli usa fecero un esprimento: 2 ragazzi armati di telecamera intercettano zuckerberg mentre esce da casa e tentano di fargli delle domande; lo filmano e lui si irrita. quando chiede di spegnerle poi vengono spente ad eccezione di quella nascosta, lui si rilassa e accetta di parlare. proprio lui che detiene la storia della vita quotidiana di milioni e milioni di persone... smettiamola di sentirci romanzi o telenovelas meravigliose da essere pubblicate ed avere attenzione e considerazione. facciamo tutti le stesse cose nell'ordinarietà della vita da vivere !

    Rispondi

  • Daniela

    23 Febbraio @ 10.02

    @redazione: perchè non fate un redazionale settimanale sulla gazzetta dedicato a cosa fare e non fare on line per la sicurezza nostra e dei nostri figli? con interviste e consigli della polizia postale? di questi tempi sarebbe molto seguito secondo me.

    Rispondi

    • marco

      23 Febbraio @ 12.56

      eh si perchè ci vuole la Gdp ha spiegarti la sicurezza per TUOI figli...la polizia postale...qualcun'altro a cui delegare???

      Rispondi

      • Daniela

        23 Febbraio @ 14.09

        Caro Sig Marco non si tratta di delegare ma di ESSERE INFORMATI, e non ho chiesto alla gdp di spiegarmi qualcosa ma di fare un redazionale con interviste e consigli a chi (vedi polizia postale) conosce molto meglio di me e penso della maggior parte della gente il mondo del web e dei social e può dare informazioni su come evitare pericoli ed errori. in più faccio fatica a capire l'astio che trasuda dalla sua risposta. La vede una cosa così stupida farsi dare consigli dalla polizia postale? Libero di pensarla come vuole, io preferisco informarmi. A far finta di sapere si fa sempre la figura dei c..oni ..invece a chiedere quello che non si sa aiuta ad imparare.

        Rispondi

      • 23 Febbraio @ 13.03

        no, non ci vuole la Gazzetta per spiegarvi la sicurezza dei vostri figli. Ma per proporvi una riflessione o per diffondere qualche informazione utile, magari sì. A ciascuno la possibilità di leggere o meno.

        Rispondi

        • marco

          23 Febbraio @ 15.40

          Eh si ancora un pò di informazioni in questa società che ormai annega nelle informazioni a portata di click!...se avete così tanta paura del mondo che vi circonda non fateli i figli,cara Gdp ci manca solo l'ennesimo speciale che inizia con "é allarme..."

          Rispondi

        • Daniela

          23 Febbraio @ 16.47

          O lei figli non ne ha oppure non ha idea di cosa si trova in rete. buona fortuna in entrambi i casi

          Rispondi

  • Daniela

    23 Febbraio @ 10.01

    premesso che non capisco la smania di pubblicare su facebook ogni singolo momento della vita privata....se si definisce "privata" un motivo ci sarà....in più le mamme che dovrebbero essere le più attente ai pericoli (e parlo da mamma) su internet si rimbecilliscono...che provino ogni tanto a seguire i consigli della polizia postale circa l'uso del pc (mai in camera ma in una stanza dove c'è passaggio di modo che i malintenzionati possano vedere che c'è gente nei dintorni dalla web cam) e su cosa postare on line. una foto che si mette on line...non scomparirà mai! Un'altra cosa pericolosa, purtroppo, è mettere quelle cavolo di magliettine con il nome dei figli sulle macchine. BAsta poco perchè un delinquente tenga d'occhio il bambino quando entra a scuola e vedendo il nome sulla macchina lo avvicini dicendo "ciao Marco sono un amico della mamma....".... bisognerebbe che la polizia postale facesse degli incontri per spiegare cosa fare e cosa NON fare per la sicurezza dei nostri figli.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrata la pizzeria «Arte&Gusto»

VIA EMILIA EST

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrata la pizzeria «Arte&Gusto»

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

RUGBY

Minozzi e Giammarioli, «gemelli» azzurri

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro