-0°

12°

Cgil, Cisl e Uil

Tasi, i sindacati chiedono una proroga

"Confusione legislativa, Caaf intasati per la certificazione Isee: esenzioni a rischio"

Tasi, i sindacati chiedono una proroga
Ricevi gratis le news
16

Le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil hanno indetto una conferenza stampa assieme ai responsabili dei relativi centri di assistenza fiscale per denunciare "la preoccupante situazione dovuta all’imminente scadenza dei termini di pagamento della Tasi e lanciare un grido di allarme circa la concreta possibilità di intasamento degli stessi Caaf".


Dice il comunicato stampa diffuso dai sindacati: 


La nuova tassa sui servizi indivisibili, criticata fin dall’inizio dalle sigle confederali in quanto più pesante della vecchia IMU, è stata oggetto di confusione legislativa da parte dei Governi che l’hanno adottata, in particolare per il lasso di tempo ristrettissimo (dal 3 al 16 giugno) previsto per il pagamento della prima rata, con le conseguenti difficoltà per le Amministrazioni locali, i cittadini e i CAAF. Nella nostra provincia 46 Comuni hanno deliberato nei termini previsti, mentre per gli altri 10 la scadenza della prima rata dovrebbe essere il 16 settembre.

Ma cosa sta succedendo nel Comune capoluogo? In questi ultimi giorni, migliaia di cittadini si stanno rivolgendo ai servizi fiscali dei sindacati confederali per produrre la certificazione ISEE, perché a Parma la deliberazione sulla TASI prevede detrazioni non solo sulla base della rendita catastale dell’immobile ma anche del reddito e del patrimonio. I contribuenti stanno quindi cercando di attrezzarsi per ottenere per tempo la necessaria certificazione ISEE e rispettare la scadenza del 16 giugno, ma moltissimi non ce la faranno, perché oggettivamente non è possibile soddisfare tutte le richieste in una decina di giorni. 

Va detto che nel Comune di Parma è stata fatta una buona deliberazione sulla TASI, tra l’altro frutto di un confronto serrato anche con le organizzazioni sindacali: infatti, pur avendo portato l’imposta al massimo previsto dalla normativa nazionale, si è costruito intorno un valido sistema di detrazioni improntato ad una maggiore equità e progressività rispetto alla vecchia IMU. Ora, il fatto che non venga prevista nessuna deroga dal Comune rispetto alla scadenza del 16 giugno fa correre due rischi: il primo è che molti cittadini che avrebbero diritto all’esenzione totale o a detrazioni molto significative non facciano in tempo ad esercitare questo diritto; il secondo è che in sede di conguaglio a fine anno, quando invece sarà sicuramente prodotta da chi ne ha facoltà la certificazione ISEE, il Comune si troverà a dover restituire quanto indebitamente percepito, con tutte le difficoltà tecniche e i disagi che si possono immaginare.

I sindacati prevedevano che questo potesse verificarsi e fin dall’inizio del confronto sulla fiscalità locale (già da aprile) avevano chiesto al Comune di Parma che deliberasse di non sanzionare coloro che avessero presentato la certificazione e pagato l’imposta con un ritardo ragionevole (identificato con la fine di luglio) ma nonostante le rassicurazioni verbali dell’Amministrazione a tutt’oggi nessuna deroga è stata formalizzata. 

Massimo Bussandri (segr. Gen. CGIL Parma), Angela Calò (segr. conf. CISL Parma) e Mario Miano (segr. gen. UIL Parma), insieme ad Alessandro Dall’Asta (resp. CAFF CGIL Parma) e Federico Grasselli (resp. CAFF CISL Parma), hanno pertanto rinnovato l’appello ai Comuni, quello di Parma in primis, affinché sospendano le sanzioni almeno fino a fine luglio, mettendo così i contribuenti che vogliono pagare, ma vivono paradossalmente nell’ansia di non riuscirci, di ottemperare in tempi ragionevoli al versamento dell’imposta.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    07 Giugno @ 09.58

    MAURIZIO E' NATO CON LA CAMICIA , perchè , a lui, funziona sempre tutto alla perfezione ! PER LA TASI NON ARRIVA A CASA NESSUN MODULO PREDISPOSTO PER IL PAGAMENTO ! Arriverà per la TARI , fra una ventina di giorni. Poi , se il "caff" di cui Maurizio è "cliente" , gli offre questo servizio aggiuntivo , buon per lui , ma , per tutti gli altri comuni mortali , NON ARRIVA NESSUN "BOLLETTINO" PRECOMPILATO . Bisogna calcolarsela da soli , eventualmente con l' assistenza di un commercialista o di un patronato.

    Rispondi

  • corra

    07 Giugno @ 07.03

    fino a che la gente si accontenta di farsi governare da tutti questi ladri farabutti dobbiamo ancora consolarci delle tasse che ora dobbiamo pagare perchè in futuro, e lo ribadisco ancora,con questi predatori che siedono su poltrone dorate a tracciare i nostri destini il risultato sarà ancora più doloroso.

    Rispondi

  • sidelucc

    06 Giugno @ 21.25

    non sono sostenitore grillino....ma ho esperienza di Tasi in due comuni della provincia con le stesse aliquote...un po tutti si sono sbizzariti con le detrazioni ma con lo stesso risultato ....Tasi superiore all'IMU - E' ridicolo che nella delibera del comune di Parma si facciano esempi tutti tesi a dimostrare che si paga meno dell'IMU... la mia esperienza (e di mia figlia) dimostra il contrario a meno che l'ISEE ( che non ci è richiesta da qualche anno) non ci sorprenda fino a farci rientrare in qualche fascia più favorevole.

    Rispondi

  • Macchia

    06 Giugno @ 19.33

    @sidelucc: l'aliquota base della TASI (stabilita dallo Stato) è del 2,5 per mille. A Parma, Pizzarotti-Ferretti l'hanno aumentata al 3,3 per mille aggiungendoci il discorso ISEE. Adesso sa chi deve ringraziare.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    06 Giugno @ 17.09

    ATTENZIONE , PERCHE' MI PARE CHE QUALCUNO ABBIA FATTO CIRCOLARE UN' INFORMAZIONE SBAGLIATA : PER LA TASI NON ARRIVERA' A CASA NESSUNA "CARTELLA" CON L' IMPORTO GIA' PREDISPOSTO. Ciascuno dovrà calcolarselo da sè , eventualmente con l' aiuto di un commercialista o di un patronato. Dovrebbe invece arrivare a casa , già preparato , il "bollettino" di pagamento della TARI , cioè della Nettezza Urbana ( ce la fanno pure pagare ! ) , che dovremmo ricevere fra una ventina di giorni. Attenzione anche a quel che dicono le Televisioni nazionali , da cui sentirete parlare della scadenza del 16 ottobre , perchè si riferisce a Roma ed a tutti quei Comuni che non hanno ancora stabilito l' aliquota , ma , per le televisioni nazionali, in particolare la RAI , c' è solo Roma . Tutto il resto d' Italia non esiste (se non per pagare il canone....) . Peraltro , anche qui c' è qualcosa che non mi convince. I Comuni che non hanno ancora stabilito l' aliquota , e quindi raccoglieranno i soldi dei Cittadini con quattro mesi di ritardo , riceveranno un anticipo dallo Stato. Scusate , ma la colpa di non avere stabilito in tempo l' aliquota è dei Comuni. Perchè deve pagare lo Stato ? E perchè i soldi che io pago oggi di TASI devono andare parzialmente in prestito ai Comuni ritardatari, invece che alla mia Città ?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Timbri
la parola all'esperto: notaio

Seconde nozze e figli attenti alla successione

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Incidente Corcagnano

Incidente

Pedone investito a Corcagnano sulla Massese: 15enne in gravi condizioni

protezione civile

L'Enza fa paura: il ponte di Sorbolo resterà chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

4commenti

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

2commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

1commento

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

26commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

4commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

1commento

SPORT

Basket

Pugno all'avversaria: cestista squalificata per tre mesi

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema dal prossimo anno, dopo oltre 35 anni

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS