19°

29°

Assemblea Upi

Figna: "Segnali di salute per l'economia di Parma"

Boccia all'assemblea Upi: "Servono riforme per la stabilità". Sull'Europa: "La Brexit può essere un'opportunità"

Da sinistra Alberto Figna, Vincenzo Boccia e Cesare Azzali

Da sinistra Alberto Figna, Vincenzo Boccia e Cesare Azzali

Ricevi gratis le news
0

Si è svolta al Teatro Regio l'assemblea dell'Unione parmense degli industriali. Gli ospiti di quest'anno: il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. Fra i temi centrali, le difficoltà dell'Europa e la Brexit, le riforme necessarie per dare stabilità al nostro Paese e per rilanciare l'economia. 
Il presidente dell'Upi Alberto Figna e quello di Confindustria Boccia hanno ricordato Vittorio Merloni, scomparso di recente. Figna ha ricordato in particolare la visione di Merloni secondo cui "l’uomo è sempre al centro del progetto e mai un semplice strumento dello stesso". 

EUROPA: OPPORTUNITA', NON SOLO PROBLEMI. Arrivando al Regio, Boccia ha commentato la Brexit e i possibili effetti sull'economia.  «La Brexit ha sicuramente cambiato l'agenda delle priorità riportando l’Europa in primo piano rispetto alla questione italiana, che va comunque affrontata», ha detto Boccia a Parma. «Confidiamo nella capacità di reazione dell’Europa che deve scambiare sovranità con crescita perché è l’unica capacità che può l’Europa mettere in atto proprio in funzione degli effetti Brexit - ha aggiunto il leader di Confindustria -. Il tessuto imprenditoriale italiano ha poi sempre dimostrato di avere una grande capacità di reazione. E’ evidente che nella prima fase avremo dei contraccolpi che sono più dovuti a degli andamenti di borsa, all’ansia dei mercati, più che ai fondamentali della nostra impresa». 
Il ministro dell'Ambiente Galletti ha detto, riguardo alle questioni europee: «La Brexit? Sarà una opportunità se l'Europa sarà capace di ritrovare la propria anima, che non è basata solo sull'Euro ma sulla sua storia e sulle sue prospettive. E in questo senso l’ambiente può essere il punto di unificazione». «Dopo Parigi 2015 - continua il ministro - dove le politiche ambientali hanno messo d’accordo tutti i paesi del mondo, credo che l’Europa non possa più perdere la sua leadership in questo settore. E allora ritroviamoci intorno alle politiche ambientali su cui siamo tutti d’accordo e ripartiamo da qui. Per l'Europa sarà tutto più semplice». 

Video: le interviste di TvParma a Boccia e Galletti

IL DISCORSO DI FIGNA. Sulla questione europea, nel suo discorso iniziale il presidente dell'Upi Alberto Figna ha detto: "La scelta che i Paesi europei hanno di fronte in questo periodo storico non è dunque facile ma essenzialmente si riduce a due possibilità: o iniziare a risolvere questa sfida secolare con politiche nuove, anche non convenzionali, che affrontino in modo concreto, condiviso e finalmente scevro dai tanti “egoismi nazionali”, le emergenze sopra delineate o arrendersi all’inevitabile e progressivo ritorno ai vari nazionalismi".
Figna ha indicato l'esempio della Germania, che negli ultimi 10 anni ha saputo risollevarsi grazie a un percorso di riforme
In Italia "la ripresa è in atto ma procede troppo lentamente". Il presidente ha ribadito anche l'importanza del progetto Ti-Bre. 

SEGNALI POSITIVI PER PARMA. "Nel 2015 - ha detto Figna - l’economia a Parma e provincia è tornata a mostrare segnali di buona salute. Il valore aggiunto, che indica la ricchezza prodotta da un territorio, torna in positivo con un più 1,4% superiore alla media regionale, pari all’1,2% e a quella nazionale, pari all’1%. A fare da traino a questa buona performance è stato l’export che ha registrato una variazione in positivo del 9%, rispetto ad un incremento medio nazionale e regionale del 4%, confermando che i prodotti “made in Parma”, in tutte le loro declinazioni, trovano riconoscimento e gradimento crescente nei mercati internazionali".

LAVORO E GIOVANI. "Conforta solo parzialmente rilevare come la nostra disoccupazione giovanile scenda da un 16,7% ad un 14% - aggiunge Figna parlando di lavoro, giovani e rapporto imprese-scuola -. Il lavoro da fare è ancora tanto anche se devo sottolineare come il grande sforzo da noi messo in campo lo scorso anno, in materia di orientamento scolastico, presso le scuole medie e superiori insieme all'Ufficio Scolastico Provinciale ed ai Dirigenti scolastici degli Istituti tecnici e professionali, abbia iniziato a dare i primi frutti". 
Figna sottolinea inoltre che la "reale e leale collaborazione" fra imprese e istituzioni (dal Comune all'Università, dalla Camera di commercio alle Asl) ha permesso di avviare "progetti di sviluppo delle nostre capacità di innovazione che, siamo certi, se portati avanti con determinazione e coerenza, potranno produrre un bilancio positivo ed un innalzamento della ricchezza e qualità di vita della nostra comunità". 

Video: il discorso di Figna

Dopo l'intervento del presidente dell’Upi, Alberto Figna, l'assemblea continua con una tavola rotonda. Il vicedirettore del «Sole 24 ore», Alessandro Plateroti, dialoga con il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e con Andrea Bonanni, editorialista e inviato a Bruxelles di «Repubblica» (foto).  

«Consapevolezza del mondo dell’impresa sulle politiche ambientali? Io credo ci sia da parte loro sempre maggiore rispetto del tema rispetto al passato. Le politiche ambientali sono poi il futuro dell’economia e chi lo capirà per primo avrà un importante vantaggio». E’ uno dei passaggi dell’intervento del ministro Galletti. 
Parlando poi del ruolo italiano in Europa Galletti ha aggiunto: «Siamo fra i tre paesi di riferimento grazie alla politica di questo governo. Negli ultimi due anni la statura italiana, anche dal punto di vista ambientale, è cresciuta. E noi dobbiamo far sentire sempre di più la nostra voce, anche sulle politiche economiche». 

BOCCIA CHIEDE RIFORME E STABILITA'. "Parma è una città in cui abbiamo scritto pagine di grande storia di Confindustria", nel 2016 come nel 2010 e nel 1992 con la prima assise generale. Il presidente nazionale Vincenzo Boccia lo ha detto avviando il suo discorso conclusivo. Analizzando i temi legati a politica ed economia, Boccia ha richiamato più volte il discorso di Alberto Figna: "Condivido tutte le cose che ha detto". Boccia ha parlato di Europa ("deve tornare a dibattere sulle spiegazioni economiche" e non solo di bilancio) e di Italia ("Serve una riforma che dia stabilità al governo"). Boccia, come Figna, richiama l'esempio del governo Schroeder in Germania, che dieci anni fa introdusse riforme nel mondo del lavoro, come i contratti di secondo livello. E oggi, fa notare Boccia, la Germania ha ridotto il peso del costo del lavoro e l'economia è ripartita. Boccia ha sottolineato anche l'importanza del dialogo con le parti sociali: "Le relazioni industriali sono un fattore di competitività per il Paese". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Notiziepiùlette

Timbri
la parola all'esperto: notaio

Seconde nozze e figli attenti alla successione

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

1commento

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

3commenti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

1commento

SPORT

il personaggio

«Chicco» Taverna l'ex rugbista che doma le onde

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

SOCIETA'

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

SOS ANIMALI

Ritrovati a Bargone due cuccioli abbandonati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti