Assemblea Upi

Figna: "Segnali di salute per l'economia di Parma"

Boccia all'assemblea Upi: "Servono riforme per la stabilità". Sull'Europa: "La Brexit può essere un'opportunità"

Da sinistra Alberto Figna, Vincenzo Boccia e Cesare Azzali

Da sinistra Alberto Figna, Vincenzo Boccia e Cesare Azzali

Ricevi gratis le news
0

Si è svolta al Teatro Regio l'assemblea dell'Unione parmense degli industriali. Gli ospiti di quest'anno: il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. Fra i temi centrali, le difficoltà dell'Europa e la Brexit, le riforme necessarie per dare stabilità al nostro Paese e per rilanciare l'economia. 
Il presidente dell'Upi Alberto Figna e quello di Confindustria Boccia hanno ricordato Vittorio Merloni, scomparso di recente. Figna ha ricordato in particolare la visione di Merloni secondo cui "l’uomo è sempre al centro del progetto e mai un semplice strumento dello stesso". 

EUROPA: OPPORTUNITA', NON SOLO PROBLEMI. Arrivando al Regio, Boccia ha commentato la Brexit e i possibili effetti sull'economia.  «La Brexit ha sicuramente cambiato l'agenda delle priorità riportando l’Europa in primo piano rispetto alla questione italiana, che va comunque affrontata», ha detto Boccia a Parma. «Confidiamo nella capacità di reazione dell’Europa che deve scambiare sovranità con crescita perché è l’unica capacità che può l’Europa mettere in atto proprio in funzione degli effetti Brexit - ha aggiunto il leader di Confindustria -. Il tessuto imprenditoriale italiano ha poi sempre dimostrato di avere una grande capacità di reazione. E’ evidente che nella prima fase avremo dei contraccolpi che sono più dovuti a degli andamenti di borsa, all’ansia dei mercati, più che ai fondamentali della nostra impresa». 
Il ministro dell'Ambiente Galletti ha detto, riguardo alle questioni europee: «La Brexit? Sarà una opportunità se l'Europa sarà capace di ritrovare la propria anima, che non è basata solo sull'Euro ma sulla sua storia e sulle sue prospettive. E in questo senso l’ambiente può essere il punto di unificazione». «Dopo Parigi 2015 - continua il ministro - dove le politiche ambientali hanno messo d’accordo tutti i paesi del mondo, credo che l’Europa non possa più perdere la sua leadership in questo settore. E allora ritroviamoci intorno alle politiche ambientali su cui siamo tutti d’accordo e ripartiamo da qui. Per l'Europa sarà tutto più semplice». 

Video: le interviste di TvParma a Boccia e Galletti

IL DISCORSO DI FIGNA. Sulla questione europea, nel suo discorso iniziale il presidente dell'Upi Alberto Figna ha detto: "La scelta che i Paesi europei hanno di fronte in questo periodo storico non è dunque facile ma essenzialmente si riduce a due possibilità: o iniziare a risolvere questa sfida secolare con politiche nuove, anche non convenzionali, che affrontino in modo concreto, condiviso e finalmente scevro dai tanti “egoismi nazionali”, le emergenze sopra delineate o arrendersi all’inevitabile e progressivo ritorno ai vari nazionalismi".
Figna ha indicato l'esempio della Germania, che negli ultimi 10 anni ha saputo risollevarsi grazie a un percorso di riforme
In Italia "la ripresa è in atto ma procede troppo lentamente". Il presidente ha ribadito anche l'importanza del progetto Ti-Bre. 

SEGNALI POSITIVI PER PARMA. "Nel 2015 - ha detto Figna - l’economia a Parma e provincia è tornata a mostrare segnali di buona salute. Il valore aggiunto, che indica la ricchezza prodotta da un territorio, torna in positivo con un più 1,4% superiore alla media regionale, pari all’1,2% e a quella nazionale, pari all’1%. A fare da traino a questa buona performance è stato l’export che ha registrato una variazione in positivo del 9%, rispetto ad un incremento medio nazionale e regionale del 4%, confermando che i prodotti “made in Parma”, in tutte le loro declinazioni, trovano riconoscimento e gradimento crescente nei mercati internazionali".

LAVORO E GIOVANI. "Conforta solo parzialmente rilevare come la nostra disoccupazione giovanile scenda da un 16,7% ad un 14% - aggiunge Figna parlando di lavoro, giovani e rapporto imprese-scuola -. Il lavoro da fare è ancora tanto anche se devo sottolineare come il grande sforzo da noi messo in campo lo scorso anno, in materia di orientamento scolastico, presso le scuole medie e superiori insieme all'Ufficio Scolastico Provinciale ed ai Dirigenti scolastici degli Istituti tecnici e professionali, abbia iniziato a dare i primi frutti". 
Figna sottolinea inoltre che la "reale e leale collaborazione" fra imprese e istituzioni (dal Comune all'Università, dalla Camera di commercio alle Asl) ha permesso di avviare "progetti di sviluppo delle nostre capacità di innovazione che, siamo certi, se portati avanti con determinazione e coerenza, potranno produrre un bilancio positivo ed un innalzamento della ricchezza e qualità di vita della nostra comunità". 

Video: il discorso di Figna

Dopo l'intervento del presidente dell’Upi, Alberto Figna, l'assemblea continua con una tavola rotonda. Il vicedirettore del «Sole 24 ore», Alessandro Plateroti, dialoga con il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e con Andrea Bonanni, editorialista e inviato a Bruxelles di «Repubblica» (foto).  

«Consapevolezza del mondo dell’impresa sulle politiche ambientali? Io credo ci sia da parte loro sempre maggiore rispetto del tema rispetto al passato. Le politiche ambientali sono poi il futuro dell’economia e chi lo capirà per primo avrà un importante vantaggio». E’ uno dei passaggi dell’intervento del ministro Galletti. 
Parlando poi del ruolo italiano in Europa Galletti ha aggiunto: «Siamo fra i tre paesi di riferimento grazie alla politica di questo governo. Negli ultimi due anni la statura italiana, anche dal punto di vista ambientale, è cresciuta. E noi dobbiamo far sentire sempre di più la nostra voce, anche sulle politiche economiche». 

BOCCIA CHIEDE RIFORME E STABILITA'. "Parma è una città in cui abbiamo scritto pagine di grande storia di Confindustria", nel 2016 come nel 2010 e nel 1992 con la prima assise generale. Il presidente nazionale Vincenzo Boccia lo ha detto avviando il suo discorso conclusivo. Analizzando i temi legati a politica ed economia, Boccia ha richiamato più volte il discorso di Alberto Figna: "Condivido tutte le cose che ha detto". Boccia ha parlato di Europa ("deve tornare a dibattere sulle spiegazioni economiche" e non solo di bilancio) e di Italia ("Serve una riforma che dia stabilità al governo"). Boccia, come Figna, richiama l'esempio del governo Schroeder in Germania, che dieci anni fa introdusse riforme nel mondo del lavoro, come i contratti di secondo livello. E oggi, fa notare Boccia, la Germania ha ridotto il peso del costo del lavoro e l'economia è ripartita. Boccia ha sottolineato anche l'importanza del dialogo con le parti sociali: "Le relazioni industriali sono un fattore di competitività per il Paese". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video

emergenza

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video 1-2

La sindaca: "State lontani dagli argini"

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

ospedale

Arresto cardiaco durante l’ora di ginnastica: 15enne salvato al Maggiore

1commento

maltempo

Emergenza elettricità: tante frazioni isolate nel parmense

1commento

ferrovia

Enza esondato: chiuse le linee Parma-Brescia e Parma-Suzzara

1commento

PIENA

Enza, a Casaltone il peggio è passato. "Ma restate lontano dagli argini" Foto

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

4commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

17commenti

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

sudafrica

Rissa in carcere, ferito Pistorius

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

fidenza

Coduro, 25 mici a rischio sfratto

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole