11°

bilancio

Iren: nel primo semestre utile di 119 milioni

Ricevi gratis le news
1

Il Consiglio di Amministrazione di Iren ha approvato i risultati dei primi 6 mesi del 2016 che registrano performance in grande crescita con incremento a doppia cifra dei principali indicatori operativi. In particolare, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il Margine Operativo Lordo si è attestato a 417,1 milioni di euro, in crescita del 10,3%, mentre l’Utile Netto di Gruppo del primo semestre del 2016 è salito del 16,1% con un valore di 119,1 milioni di euro.

Il secondo trimestre dell’anno conferma il positivo andamento registrato nei primi tre mesi del 2016 e consente alla multiutility di chiudere il semestre con performance particolarmente soddisfacenti, non influenzate da elementi positivi straordinari. Crescita organica e sinergie garantiscono un incremento di 37 milioni di euro del margine operativo lordo, così come il consolidamento territoriale realizzato nei primi sei mesi dell’anno in Piemonte – con l’ottenimento del controllo della società TRM che gestisce il termovalorizzatore di Torino e di Atena Vercelli – apporta un ulteriore contributo alla crescita dell’Ebitda di circa 30 milioni di euro.

Per quel che riguarda i diversi settori di attività, Iren ha prodotto nel corso del primo semestre 4.036 GWh di energia elettrica, il 12,3% in più rispetto allo stesso semestre dello scorso anno, mentre è leggermente diminuita la produzione di calore destinato al teleriscaldamento a causa di una stagione invernale più mite rispetto al 2015.

La dinamica dei prezzi delle commodity ha inciso anche sui ricavi del settore mercato, in calo di circa il 9,6%. Anche in questo caso però il Margine Operativo Lordo è in forte crescita, pari al 33,6% a seguito dell’ottimizzazione delle politiche di approvvigionamento e vendita e dello sviluppo delle attività di logistica.

Al netto dei conguagli tariffari 2015, ricavi e margini in crescita anche nel settore idrico integrato dove il Gruppo ha venduto 88,5 milioni di metri cubi di acqua e ha realizzato 32,4 milioni di euro di investimenti destinati alla realizzazione di infrastrutture previste nei piani d’ambito, allo sviluppo delle reti di distribuzione, alle reti fognarie e in particolare ai sistemi di depurazione. Nel settore ambientale i ricavi si attestano a 254,2 milioni di euro, in crescita dell’8,8%, grazie al consolidamento di TRM che consente di completare la filiera integrata di gestione dei rifiuti nella città di Torino. Nel primo trimestre sono state 865.000 le tonnellate di rifiuti raccolte con una crescita della raccolta differenziata sia in ambito emiliano dove raggiunge il 68%, sia in ambito torinese dove si attesta al 43%.

“I risultati della semestrale approvati oggi dal Consiglio di Amministrazione confermano la qualità delle scelte operate da Iren – ha dichiarato Paolo Peveraro, Presidente del Gruppo - e rappresentano un ulteriore passo in avanti per affrontare con determinazione i cambiamenti di scenario, le richieste del mercato e raggiungere gli obiettivi fissati dal Piano Industriale. I dati sono certamente positivi e confermano quanto IREN sia focalizzata su una sempre maggiore attenzione verso i suoi clienti /cittadini dimostrando sempre più capacità di ascolto e dialogo con i territori. L’impegno è quello di continuare a offrire servizi di alta qualità guardando al futuro sia con operazioni che porteranno nei prossimi mesi a incrementare ancora più il nostro ruolo sul territorio sia con l’attenzione in ogni settore all’innovazione e alla ricerca della qualità del servizio”.

“Gli ottimi risultati ottenuti confermano la crescita a doppia cifra degli indicatori operativi già registrata nel primo trimestre dell’anno” - ha commentato Massimiliano Bianco, Amministratore Delegato del Gruppo – “I driver principali di tali performance sono anzitutto la crescita organica e le sinergie raggiunte, che sui primi sei mesi dell’anno valgono circa 37 milioni di euro. Ciò è direttamente collegato al processo di efficientamento interno e a una rinnovata focalizzazione verso il Cliente, quale asset fondamentale del Gruppo. A ciò si aggiunge l’importante contributo, pari a circa 30 milioni di euro, derivante dall’attività di consolidamento territoriale sviluppata nel corso del semestre che ha visto la chiusura di importanti operazioni nel Piemonte: il presidio dell’intero ciclo integrato dei rifiuti nell’area torinese tramite l’acquisizione di una quota di maggioranza in TRM S.p.A. e il raggiungimento del controllo in Atena, la multiutility vercellese per la quale è previsto un ambizioso piano di sviluppo“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo

    04 Agosto @ 18.21

    A me, che una ex municipalizzata che fornisce servizi in regime di quasi monopolio faccia utili di cui si vanta, fa proprio incazzare.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

Meteo: le previsioni comune per comune

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

Sicilia

Perquisizioni nelle case dei fiancheggiatori di Messina Denaro: impegnati 200 agenti

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS