22°

cani

Sos combattimenti il business della morte

Gli incontri all’ultimo sangue tra cani sono un affare per la criminalità

Sos combattimenti il business della morte
Ricevi gratis le news
0

Un ghiotto affare per la criminalità, una condanna ad una vita di violenze e ad una morte atroce per i cani che ne sono al tempo stesso attori e vittime: i combattimenti clandestini tra animali ritornano ad essere un fenomeno drammaticamente in crescita dopo un periodo in cui avevano invece registrato una flessione, merito anche del deterrente rappresentato dal nuovo articolo 544-quinquies del Codice Penale che punisce “con la reclusione da uno a tre anni e con la multa da 50.000 a 160.000 euro chi promuove, organizza o dirige combattimenti tra animali”.
FENOMENO IN AUMENTO
«Purtroppo i combattimenti tra animali negli ultimi tempi sono aumentati in modo molto preoccupante – commenta infatti Ciro Troiano, criminologo e responsabile dell’Osservatorio Nazionale Zoomafia della Lav -. Ad indicare l’aggravarsi del fenomeno sono l’aumento delle segnalazioni, il numero di persone denunciate, i molti ritrovamenti di cani feriti o morti a seguito delle lotte e lo spopolare nel web di pagine che esaltano i combattimenti. Sono aumentati - prosegue ancora Troiano - anche i furti e i rapimenti di cani di razze abitualmente usate nei combattimenti».
Alla luce di quest’allarmante ripresa, e proprio nel tentativo di contrastarla fattivamente, dal 1 Luglio la Lega Anti Vivisezione ha riattivato il numero “SOS Combattimenti”, tel. 06/4461206: come sottolinea la stessa associazione, la finalità di questo servizio, unico nel suo genere nel panorama italiano, è quella di offrire un supporto reale a tutte quelle persone che intendono dare il proprio contributo, nella massima discrezione, alla lotta ai combattimenti clandestini.
«“SOS Combattimenti” – spiega la Lav - non è un numero di emergenza né di pronto intervento, ma è un servizio che permette di raccogliere segnalazioni di combattimenti tra animali, tracciare una mappa dettagliata del fenomeno, favorire l’attivazione di inchieste giudiziarie e sequestri di animali come prevede la legge».
LA LAV IN PRIMA LINEA
Nel corso degli anni, la Lega Anti Vivisezione si è sempre schierata in prima linea nel tentativo di fermare il dilagante fenomeno delle lotte clandestine tra quattro zampe, muovendosi con azioni concrete come denunciare i casi di propria conoscenza o costituirsi parte civile nei processi, «ma anche – aggiunge l’associazione - producendo materiali tecnici per la formazione degli operatori specializzati, tra cui gli organi di polizia giudiziaria, la Magistratura e le Guardie volontarie. Il numero “SOS Combattimenti”, attivato dalla Lav per la prima volta nel 1999 fino al 2004, ha consentito di organizzare diverse operazioni di polizia con decine di sequestri di animali».
Il business legato alle lotte illegali tra cani, in cui ogni anno muoiono migliaia di animali, interessa la microcriminalità così come la malavita organizzata: «Si tratta – spiega infatti la Lega Anti Vivisezione - di un fenomeno complesso che coinvolge soggetti diversi: i casi più diffusi fanno capo a delinquenti locali, teppisti di periferia, sbandati, allevatori abusivi e trafficanti di cani cosiddetti “da presa”. Non mancano però casi riconducibili a sodalizi criminali come la camorra, la ‘ndrangheta, la sacra corona unita e la mafia».
A COSA SERVE IL NUMERO
Il numero di “SOS Combattimenti”, che risponde allo 06/4461206, è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 17.00. «Scopo del servizio – sottolinea ulteriormente Ciro Troiano, criminologo e responsabile dell’Osservatorio Nazionale Zoomafia della LAV -, è quello di raccogliere le segnalazioni sui combattimenti, anche in forma anonima, per mappare il fenomeno a livello nazionale e, laddove ci sono presupposti, dare d’impulso alle attività giudiziarie. L’obiettivo è quello di svolgere una preziosa attività di raccordo tra i cittadini e le Forze dell’Ordine favorendo così l’avvio di inchieste e di sequestri degli animali coinvolti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Anteprima Gazzetta

Anziani scippati, danni devastanti

Le anticipazioni della Gazzetta del direttore Michele Brambilla

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

2commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

22commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

chiesa

Smentite le voci sulla salute di Papa Ratzinger

2commenti

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»